Martedì, 23 Aprile 2019
Alimentazione

Alimentazione (130)

Ma il caldo ha avuto un effetto positivo anche sul grano, la coltivazione più diffusa in Italia: quest'anno, a fronte di una forte riduzione quantitativa, vanta qualità elevatissime sia in termini di contenuto proteico sia per quanto riguarda i parametri di panificazione o di pastificazione, oltre ad una totale assenza di micotossine pericolose per la salute. Frutta estiva dolcissima quest'anno e un grano super proteico. E' l'altra faccia della medaglia del caldo da record di questo periodo, che hanno decimato tante produzioni in campo, ma ne hanno esaltato le caratteristiche qualitative. E' quanto emerge dal dossier sull'impatto dell'eccezionale situazione climatica…
Quando si entra in un locale che serve sushi e sashimi, si può valutare la sicurezza del cibo servito? Per cercare di evitare di incorrere in rischi per la salute è opportuno osservare alcune buone regole: 1. La prima cosa da fare è controllare la postazione dove viene preparato il pesce crudo, che di solito in questo tipo di ristoranti è ben in vista. Un buon indice della professionalità del sushi chef e del livello di igiene in cucina è rappresentato dalle condizioni della vetrinetta refrigerata in cui viene conservato il pesce utilizzato per preparare i piatti. Il vetro e…
Boom di riso straniero in Italia: nel 2016 si è infatti registrato un aumento-record del 18% delle importazioni che hanno fatto scattare 12 allerte sanitarie da contaminazione per gli arrivi di riso, e prodotti a base di riso, da Paesi extracomunitari in Europa, secondo i dati del sistema di allarme rapido comunitario (RASFF). E' l'allarme lanciato da uno studio della Coldiretti su dati Istat dal quale emerge che le partite "fuorilegge", pericolose per la salute, riguardano la presenza irregolare di residui antiparassitari, di aflatossine cancerogene o altre tossine oltre i limiti, infestazioni da insetti, livelli fuori norma di metalli pesanti…
Un vino piemontese e due toscani. Si tratta del Brunello Riserva di Biondi Santi, del Barolo Riserva Monfortino di Giacomo Conterno e del Masseto, Merlot in purezza di Bolgheri. Sono questi i primi tre vini nella nuova classificazione dei Grand Cru d'Italia 2016, che riguarda le 30 etichette italiane più ricercate ed apprezzate da collezionisti e investitori di tutto il mondo. Si tratta di bottiglie da collezione e investimento che possono facilmente superare i 300 euro sul mercato delle aste ed oltre 1000 euro nelle carte dei ristoranti. A stilarla è la Gelardini & Romani Wine Auction, prima casa d'asta…

Ediltecno_mezza_PIEDONE-10-(3) pedretti_piedone-copia rossimarzo-piedone desimoni-luglio rossi-dentista
  1. Primo piano
  2. Popolari