Venerdì, 10 Luglio 2020
 

VOGHERA: TODESCHINI CONTRO SISSINIO, IN ASM È DI NUOVO BAGARRE

Le polemiche tra ASM Voghera Spa e la controllata Asm Vendite e Servizi Srl non sono cosa nuova: bollette pazze, attacchi, accuse e persino una denuncia da parte del Direttore Generale Piero Mognaschi alla Presidente Monica Sissinio, ed è ancora Monica Sissinio ad essere attaccata, questa volta dall’Amministratore Delegato in carica, Delio Todeschini.

Convocata nella giornata di ieri l’assemblea di Asm Vendite e Servizi avente come ordine del giorno l’approvazione del bilancio consuntivo 2019, scoppia un nuovo caso, ma facciamo un passo indietro. Nella giornata di martedì, giorno prima della convocazione dell’assemblea, con una pec, Delio Todeschini chiede una nota integrativa all’ordine del giorno avente per oggetto: «Provvedimenti sul consiglio di amministrazione di Asm Vendita e Servizi: revoca dei consiglieri in carica». 

Integrazione non accolta dalla Presidente Sissinio per il mancato rispetto delle tempistiche, con il risultato, messo a verbale, di una nuova convocazione dell’assemblea per il 26 giugno e avente come ordine del giorno la revoca del Presidente.

Nel frattempo, la Holding nella seduta di ieri ha approvato il bilancio consuntivo 2019 della partecipata che chiude con un utile di 440mila euro. Secondo la Sissinio l’utile generato, in aumento del 8,5% rispetto all’anno precedente e con un margine operativo incrementato di circa 800mila euro (+ 66,28%), è un chiaro segnale di un’attenta gestione da parte del CDA e dello staff interno, secondo ASM Voghera, l’utile generato è in linea con quello dell’anno precedente ma al tempo stesso, ed è stato messo a verbale, tale risultato è stato determinato da due valori di bilancio di natura straordinaria pari a 660mila euro, senza i quali il bilancio sarebbe stato in perdita.

 
 
  1. Primo piano
  2. Popolari