Sabato, 17 Agosto 2019

VOGHERA - “CHI ABBANDONA I RIFIUTI NON CHIAMIAMOLI «FURBETTI», SONO DEI PROFITTATORI» lettera al Direttore

"Signor Direttore, dalla grammatica, ricordo che, nomi e aggettivi vezzeggiativi, assumono un valore «affettuoso». Non mi tornano i conti quando sento e leggo sui giornali la parola «furbetti». Il riferimento vale per persone che, con sfacciataggine e disinteresse, abbandonano rifiuti, sporcano le strade, non raccolgono le cacche dei loro animali, non hanno alcun rispetto dell’ambiente in cui vivono. In questa ottica, qualificandoli come «furbetti», attribuiamo loro colpa «veniale», un male minore, una metaforica tirata di orecchie. No! Nessun valore affettuoso da attribuire loro, anzi... Sarebbe buona cosa, invece, definire tali individui, con espressioni di inciviltà, di maleducazione, di insensibilità al bene comune. Non sono «furbetti», sono profittatori degli impegni e dei costi che le comunità devono sostenere. Nelle strade di città e paesi, nelle campagne, nei boschi, sulle montagne, nei fiumi

e ruscelli, nei laghi, questi incivili individui, spesso di nascosto e lontano da occhi indiscreti, abbandonano ogni tipo di rifiuto e recano danni all’ambiente (pensano, i meschini, che, prima o poi, qualcuno farà

pulizia). A tutti è capitato constatare, e con amarezza, i disastri risultanti: rifiuti abbandonati, muri imbrattati con schifezze indicibili, cartacce e mozziconi di sigarette abbandonati su strade e marciapiedi, e l’elenco potrebbe continuare. Questo maleducato comportamento non è classificabile in età o categorie: persino i bambini, se non educati al rispetto del bene comune (non solo quello personale e familiare), ben presto imparano comportamenti egoistici. Da

sempre, negli ambienti della nostra vita quotidiana, apprezziamo ordine e pulizia: sappiamo però, che, per ottenere ordine e pulizia, occorrono lavoro, buona educazione, impegno e rispetto verso gli altri. Purtroppo, in tanti nostri comportamenti, con uso e abuso consumistico, creiamo abbondanza di rifiuti... a noi il compito di selezionare gli scarti per il riciclo. Non facendo ciò, non possiamo definirci dei... «furbetti».

 Giorgio Ferrari - Voghera"

INVIATE LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ';document.getElementById('cloak3c3179d1740bab23084da746a41a446b').innerHTML += ''+addy_text3c3179d1740bab23084da746a41a446b+'<\/a>';

*foto di repertorio*

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari