Giovedì, 21 Febbraio 2019

STRADELLA - HA PRESO IL VIA IL PROGETTO : “ABITARE CONDIVISO”

Nei giorni scorsi a Stradella ha preso il via l'esperienza di "Abitare condiviso": quattro pazienti del Centro Psico Sociale hanno ottenuto la possibilità di sperimentare un passaggio protetto verso l'autonomia, nell'ottica di sviluppare un più forte legame con il territorio, trasferendosi in abitazioni messe a disposizione da privati cittadini con l’appoggio del sindaco Pier Giorgio Maggi e della Responsabile dei Servizi Sociali, dott.ssa Erika Agostino. L’iniziativa, che rientra nel progetto regionale “Budget di Salute”, è stata condotta dalla dott.ssa Luisa Aroasio, Direttore dell’Unità Operativa Psichiatria Oltrepò e dalla Dott.ssa Vera Abbiati, Psichiatra del Centro Psico Sociale di Voghera, strutture che fanno capo al Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze dell'ASST di Pavia diretto dal Professore Pierluigi Politi. L'”Abitare condiviso” rientra in uno specifico finanziamento ottenuto dall’ASST di Pavia nell'ambito di Progetti Innovativi Regionali per la Salute Mentale grazie anche alla priorità assoluta assegnata, dal 2016 in poi, al tema del “Budget di Salute”.

Tale progetto è rivolto principalmente a soggetti degenti in strutture psichiatriche di tipo residenziale ed a pazienti seguiti a livello ambulatoriale territoriale con programmi ad alta intensità di assistenza per i quali è indispensabile creare, ad personam, un percorso di cura, di vita e di lavoro sul territorio che renda possibile il vivere in autonomia ed in modo facilitato. Per raggiungere tali obiettivi, gli operatori del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze operano nella costruzione di Progetti individualizzati potenziando la collaborazione con soggetti esterni come, ad esempio, le Cooperative Sociali e le Fondazioni onlus che abbiano dimostrato una particolare capacità di operare sui soggetti sofferenti psichicamente con un'attività, in prospettiva, autenticamente riabilitativa. In questi anni, diversi Progetti individuali sono stati portati avanti con successo allo scopo di ottimizzare le risorse ed ottenere i migliori risultati.

Nel corso dell’anno 2018, nelle tre Unità Operative di Psichiatria 57/58 di Pavia, 59 della Lomellina e 60 dell’Oltrepò, sono stati 16 i pazienti sostenuti con iniziative ad personam: ad alcuni di essi sono state assegnate abitazioni sul territorio con supporto al domicilio (e conseguenti dimissioni dalle strutture residenziali), ad altri è stato fornito un tirocinio lavorativo, sempre con lo scopo del recupero di abilità e competenze, con incremento della soddisfazione e dell'autostima. "il progetto Budget di Salute – spiega la dott.ssa Luisa Aroasio, Responsabile scientifica del progetto - è un'ulteriore tassello che guarda alla possibilità di una psichiatria in contatto con il territorio, nell'ottica di creare dei sistemi virtuosi che riducano lo stigma verso i pazienti affetti da patologie psichiatriche, riducendo il ricorso all'inserimento in strutture residenziali e migliorando la qualità della loro vita”.

Questa esperienza ha permesso la creazione di una rete di collaborazioni, via via più allargate, con nuovi partner come la Cooperativa Sociale Seriana 2000 Onlus, la Cooperativa Sociale Arti e Mestieri C.S.A.M. Onlus, la Caritas Diocesana di Vigevano e Gli Orti Sociali di Voghera. “La nostra speranza è quella di riuscire a coinvolgere tutti coloro che possono contribuire a vario titolo sul territorio provinciale: Sindaci, Enti del contesto sociale e privato, i Piani di Zona dei comuni e privati cittadini", conclude la dott.ssa Aroasio.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

agierre-marzo quarto-serteca TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani ASM-INTERA panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari