Venerdì, 24 Maggio 2019

STRADELLA - ”PRATICHE CONTRO I CITTADINI”

"Gentile Direttore, vista la lettera della Sig.ra Dellafiore Nadia pubblicata sul “Periodico News” del mese di novembre si precisa quanto segue.

Per una corretta esposizione dei fatti, la Sig.ra Dellafiore Nadia, alla quale è stata notificata ingiunzione di pagamento per violazione ai sensi del Codice della Strada, in data 29 agosto 2018 si presenta al Comando Polizia Locale esponendo le rimostranze per il provvedimento emesso a seguito di un ritardato pagamento in misura ridotta della sanzione nei termini di legge. L’Agente presente in Ufficio risponde esponendo le disposizioni di legge applicate e se ritiene il provvedimento non regolare di procedere nei termini a proporre ricorso. Nella stessa data la Sig.ra scrive una e-mail al Sindaco di Stradella, riproponendo quanto esposto in Comando. Nella lettera, testuale “...ho effettuato un versamento in misura ridotta di 127,60 euro (1 gg in ritardo rispetto ai 5, per un mio disguido di home banking, ma questo è problema mio)” e chiedeva di essere riammessa al pagamento di 30,50 € pari alla somma dovuta per il non pagamento in misura ridotta nei termini, adducendo che nei 60 gg non gli era pervenuta nessuna richiesta. In pari data il Sindaco comunica alla Richiedente che riceverà puntuale risposta dal Comando Polizia Locale.

La Sig.ra Dellafiore ringrazia, richiedendo sempre al Sindaco di intervenire e chiede audizione. In data 30 agosto 2018 il Comando Polizia Locale risponde puntualmente con e-mail alla richiesta della Sig.ra Dellafiore, esponendo i termini di legge applicati e precisando che si tratta di meccanismi automatici, per i quali nessuna discrezionalità sussiste in capo al decidente in mancanza di un provvedimento dell’autorità amministrativa relativa al rigetto o accoglimento di opposizione. Veniva comunicato altresì che in tema di applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie, l’audizione dell’interessato, che ne abbia fatto richiesta, va effettuata all’autorità competente a riceve il rapporto, come nel caso di violazione al Codice della Strada sono il Prefetto ed il Giudice di Pace e non il Sindaco, per le ingiunzioni di pagamento è ammesso ricorso al Tribunale. In pari data la Sig.ra Dellafiore risponde con e-mail dove, testuale “È la modalità in cui applicate la normativa che non è trasparente. Non avevo dubbi che applicaste la normativa”.

In data 5 settembre 2018 la Sig.ra Dellafiore richiede chiarimenti in merito all’emissione del ruolo e, testuale “Ribadisco che l’applicazione di tale procedure è totalmente discrezionale da parte vostra e sono con la presente a chiedere un riesame in autotutela...”.

In pari data con e-mail il Comando Polizia Locale risponde alla richiesta della Sig.ra Dellafiore esponendo i termini di legge per la determinazione della sanzione da pagare.

Per quanto sopra esposto, ad ogni richiesta pervenuta dalla Sig.ra Dellafiore Nadia è stata data puntuale e immediata risposta, esponendo le procedure adottate e leggi applicate. La rivendicazione formulata dalla stessa non può essere accolta in quanto in contrasto con la norma giuridica vigente: era facoltà della Stessa procedere a ricorso nei termini di legge.

Comando Polizia Locale - Stradella"

INVIATE LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari