Venerdì, 16 Novembre 2018

OLTREPÒ PAVESE – “ALCUNI GIOVANI SINDACI E ASSESSORI COMUNALI DELL’OLTREPÒ, PER ORA HANNO DIMOSTRATO DI ESSERE SOLO GIOVANI E NULLA DI PIÙ”

"Egregio Direttore, anche in Oltrepò qualcosa si comincia muovere sul piano del rinnovamento del ceto politico, l’effetto lungo della “rottamazione” si è fatto sentire nell’ultima tornata amministrativa con l’elezione di molti giovani consiglieri comunali e, soprattutto, di sindaci appena trentenni. Fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile avere dei sindaci appena trentenni. La rottura generazionale all’interno dei partiti e le pesanti battute d’arresto e dei pasticci della vecchia classe dirigente dei politici oltrepadani, hanno segnato l’esplosione di un “tappo” che per troppo tempo ha tenuto sotto controllo l’ascensore del ceto politico. Intendiamoci, però. Non è che il nuovismo e il giovanilismo siano di per sé una garanzia di freschezza e di rinnovamento reale per i comuni dell’Oltrepò. La carta d’identità non è mai stata, e mai sarà, la principale discriminante del buon sindaco o del buon assessore. Fondamentali e determinanti restano, piuttosto, le idee, la capacità di leadership, le intuizioni progettuali e le visioni. Ecco...a mio giudizio alcuni giovani sindaci e assessori comunali dell’Oltrepò, per ora hanno dimostrato di essere solo giovani e nulla di più, sono fumo negli occhi ed hanno un respiro cortissimo. Purtroppo ce ne accorgeremo abbastanza presto” 

Lettera Firmata - Broni

INVIATE LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

agierre-marzo quarto-serteca TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani ASM-INTERA panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari