Sabato, 17 Novembre 2018

VOGHERA: «MA LA DIFFERENZIATA VIENE CONTROLLATA IN FASE DI RACCOLTA?»

"Gentilissimo Direttore, La raccolta differenziata dei rifiuti è un obiettivo voluto e perseguito da decenni. Premesso che culturalmente non siamo ancora meticolosamente bravi a differenziare i rifiuti. Lo si nota in tutti gli ambienti pubblici e privati laddove sono presenti i contenitori di raccolta, che il cittadino smaltisce un po’ come gli pare. Vero anche che in molti siti pubblici (compresi i privati che erogano un servizio pubblico), non si mettono ancora capillarmente a disposizione i contenitori per la raccolta differenziata almeno per le materie principali: carta, lattine, indifferenziato, plastica. La non ancora raggiunta cultura meticolosa nella differenziazione dei rifiuti ora si sposta al domicilio dell’utenza e all’operato degli addetti alla raccolta delle società appaltate. Un esempio constatato in prima persona: nel mio Comune di residenza (Voghera), in questi mesi gli operatori in fase di raccolta del «porta a porta» non verificano più nei contenitori e nei sacchi se il materiale ivi conferito è idoneo per il recupero. Raccolgono e nulla più. Ho effettuato una sperimentazione per qualche settimana conferendo nei vari contenitori e sacchi rifiuti non correttamente differenziati (carta in plastica, indifferenziato in plastica, lattina in plastica). Il giorno preposto al ritiro tutto veniva caricato sui mezzi della società incaricata. Le cause: mezzi e personale ridotti? Tempistica di stazionamento mezzi di raccolta che intralcia il traffico locale? Perché non effettuare la raccolta notturna? Tempi ridotti, traffico assente e un servizio che integra una prevenzione all’abbandono dei rifiuti notturni. Poniamo che la filiera di conferimento agli impianti preveda una selezione sui nastri ove viene effettuata una selezione del materiale riciclabile e il resto rimosso per incenerimento o discarica. Ma il principio del corretto comportamento civico e del controllo dell’Amministrazione comunale sulle società incaricate, sugli operatori è andato letteralmente perduto.

D’accordo i plurimi inviti all’educazione civica e al rispetto delle regole, ma se questi stentano a ritornare in pista, qualche invito speciale servirà. Uno spirito e un modello organizzativo diverso forse apporterebbero qualche risultato in più."

Grazia Tagliani - Voghera        

INVIATE LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPO A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.    

agierre-marzo quarto-serteca TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani ASM-INTERA panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari