Mercoledì, 22 Novembre 2017

OLTREPO PAVESE - "CARI SINDACI PULITE LO STAFFORA, NON CI INTERESSA COME, MA RISOLVETE IL PROBLEMA"

"Egregio signor Direttore, ad una certa età i medici ti consigliano di fare delle camminate giornaliere, ed io spesso con mia moglie o con qualche amico faccio camminate lungo lo Staffora. Non ho e non abbiamo potuto fare a meno di notare che l'alveo del torrente è diventato un bosco. Abbiamo pensato che questa situazione ci fosse solo nel tratto di Voghera, purtroppo abbiamo verificato che non è così, situazione analoga a Rivanazzano Terme, a Salice e a Godiasco e sempre più su fino a Varzi.  Come si può pensare di passare parte dell’autunno, tutto l’inverno e tutta la primavera, in cui le piogge sono statisticamente più frequenti, più abbondanti e spesso rivestono caratteristiche di bombe d'acqua, senza eseguire il "disboscamento", perchè di quello si tratta, dello Staffora? è del tutto evidente che l'erba, gli arbusti, per così tanto tempo lasciati liberi di crescere, sono diventati troppo alti ed impediscono lo scorrimento delle acque ed è del tutto evidente che prima o dopo, come già successo avverrà un disastro. Leggo ogni tanto, che i vari sindaci con qualche tecnico fanno sopraluoghi, interessano vari enti più o meno competenti etc. etc. Parole, parole e parole. La realtà è che il bosco nell’alveo dello Staffora cresce. Nessuno esegue in modo opportuno, a regola d’arte e con le giuste tempistiche il disboscamento e la manutenzione: un ente dice che non tocca a lui, l’altro dice che deve avere l’autorizzazione... balle, scuse e il problema resta. Ad un cittadino non interessa sapere chi deve fare l’intervento, interessa vedere che l’intervento venga effettuato ed il problema risolto. I cittadini della valle Staffora hanno come rappresentate più vicino e diretto, il sindaco, è lui che deve risolvere il problema, al di là di leggi, normative, lacci e lacciuoli. Se a casa mia c'è puzza di gas, dopo aver chiamato i Vigili del Fuoco, la società erogatrice ed i tecnici comunali, e vedo che non arriva nessuno, tocca a me come padre di famiglia risolvere il problema, non posso aspettare che la casa scoppi. Ecco secondo me alla prima piena, lo Staffora "scoppierà", i nostri sindaci diranno che non potevano, che avevano avvertito, piangeranno sul latte versato, chiederanno l'ennesimo, perché effettivamente ora sono troppi, caso di calamità naturale, ma intanto il disastro è avvenuto. Concludo con un appello: Cari sindaci pulire l'alveo dello Staffora tocca voi, non ci interessa come, ma risolvete il problema." 

Giuseppe Campagnoli - Voghera

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari