Domenica, 22 Ottobre 2017

PONTE NIZZA - SAN PONZO - "ANIMALISTI, MI SPIACEREBBE VEDERE CHE DAGLI INSULTI SI PASSASSE AI FATTI, NON SAREBBE EDIFICANTE"

"Egregio Direttore, Domenica ero a San Ponzo, c’era la XIV fiera della razza bovina varzese, tanta gente, molti bambini, tutti erano felici e contenti, poi all’improvviso un gruppetto di 7 o 8 persone ha iniziato ad insultare tutti, ad urlare parolacce, dimenticandosi che erano presenti dei bambini.

Tra i tantissimi presenti , tutti , ma proprio tutti , hanno considerato questo intervento fuori luogo, anch’io la penso così, non entro nel merito delle idee degli animalisti o degli anti-animalisti, ma non concordo sul modo di esprimerle, un modo facinoroso, maleducato e violento.

Quanto capitato a San Ponzo è lo spaccato di una cultura divisa tra chi è legato alla terra e la conosce, e chi la sogna diversa senza mai averla vissuta. Sì, perché sono proprio i contadini e gli allevatori ad amare di più la terra ed i loro animali. Senza animali domestici non avremmo agricoltura e non ci saremmo evoluti socialmente.

In pochi sanno quanta cura, apprensione, dedizione stanno dietro all'allevamento di un solo capo di bestiame e quanto questo sia elemento di un ciclo naturale. Dove c'è un allevamento, c'è tutela del territorio e del paesaggio, dove ci sono stalle non ci sono fabbriche e palazzi, e dove ci sono animali c'è qualcuno che, anche per il nostro bene, sta portando avanti conoscenze, mestieri e tradizioni secolari.

Lo sparuto gruppo di animalisti armati di megafono ed urlanti probabilmente ha voluto sfogare  frustrazione sicuramente originata ben lontano dalla tavola, forse non hanno capito che è arrivato il momento di abbassare i toni. E la voce. Anche e soprattutto quando si è ospiti, o si è convinti di avere un superiore senso della giustizia. Domenica questi 7 o 8 facinorosi, non hanno fatto un favore agli animali ed al loro movimento, a mio giudizio lo hanno danneggiato, certamente hanno rovinato una bella manifestazione. Ho visto gli animi scaldarsi, la prossima volta, mi spiacerebbe vedere che dagli insulti si passasse ai fatti, non sarebbe edificante"  

Carlo Roveda - Voghera  

 

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari