Sabato, 21 Ottobre 2017

CHE ESASPERAZIONE VIAGGIARE IN TRENO DA VOGHERA A MILANO SU CERTE LINEE

"Gentile Direttore, Scrivo questa lettera per far sapere ai lettori del Periodico della pessima situazione che vivono i pendolari che ogni giorno devono prendere il treno per recarsi al lavoro. Con grande rammarico devo subire ahimè tutti i giorni soppressioni per guasti sulla Voghera - Milano, dove praticamente non esiste l’aria condizionata o le porte sono spesso guaste. Capisco che si debba pagare un servizio ma che il servizio sia così scadente irrita un po'... Pago mensilmente l’abbonamento ma vorrei che questi soldi fossero spesi bene, e non di sperare e pregare che ci sia un treno almeno con questo caldo dotato di aria condizionata o con più vagoni invece di essere ammassati e spiaccicati come sardine perché mettono su rotaie treni con pochissimi vagoni... e di vedere anche che il personale di bordo faccia anche il proprio dovere invece di nascondersi in sala comandi per tutto il viaggio, come spesso accade e dove si vedono persone di diverse etnie fare i comodi loro mettendo piedi con scarpe o piedi puzzolenti sui sedili o fare le pulizie di primavera al proprio corpo o che salgono senza il titolo di viaggio e dare in escandescenze quando vengono pizzicati senza biglietto. Vorrei tanto che questa lettera venisse pubblicata per far sapere della pessima realtà delle ferrovie in Lombardia e nella nostra provincia e per sapere ai piani alti delle Ferrovie e alle persone delle pessime condizioni di viaggio che subiamo tutti i santi giorni. Poi si parla di alta velocità... che si inizi anche a rimodernare i treni regionali che sono quelli più usati invece di far tanta pubblicità sfarzosa alla Freccia rossa dove il più delle volte i treni sono mezzi vuoti."

Massimo Crivelli - Voghera    

 

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari