Venerdì, 29 Maggio 2020
Lettere al Direttore

Lettere al Direttore (115)

"Alla c.a del Direttore, abito in Oltrepò, a Stradella da poco tempo, vorrei evidenziare il problema dell’abbandono dei rifiuti sulle strade dell’Oltrepò e nelle aree immediatamente adiacenti, quali banchine e fossi, che con l’introduzione della raccolta differenziata ha assunto dimensioni rilevantissime. Purtroppo, prendo atto che la maggior parte delle persone ritengano l’abbandono dei rifiuti per strada «cosa normale», parte del nostro vivere quotidiano, una consuetudine. Al contrario ritengo che sia l’importante segno di una società in declino dove si sono persi i valori fondamentali dell’educazione e del rispetto del bene comune e del prossimo. Non c’è più un piccolo spazio,…
"Gent. Direttore, da tanti anni alla mattina vengo a Salice per una passeggiata nel parco, ho notato in questi anni il degrado, ho notato anche che comunque si cerca di tenerlo presentabile, ho visto con i miei occhi gli atti vandalici compiuti da scriteriati alcuni giorni fa. A tutto questo si aggiungono i proprietari dei cani, venerdì 26 aprile, mattina, sto scendendo nel viale principale del parco verso la piscina. Incrocio sul sentiero una giovane coppia con 3 cani al seguito, tutti senza guinzaglio. Uno di essi, di taglia media, corre e ad una spanna da me inizia ad abbaiare,…
"Egr. Direttore, la prego di pubblicare questa lettera. Io abito a Milano, ma sono nativo di Voghera, amo l’Oltrepò e mi sento oltrepadano D.O.C. Ogni volta che mi trovo in Oltrepò e passo da Fortunago, mi girano gli zebedei come dicono in Trentino, guardando quella pirlata di “auditorium” in triplice coppia, voluta da chi non so. Io spero che gli abitanti dell’Oltrepò preparino i fischietti (nel vero senso della parola) in attesa che il sindaco vada ad inaugurare tale vergogna e tale scempio architettonico e paesaggistico. Fino ad oggi il sindaco ha avuto il buon gusto di non farlo, anche…
"Gentile direttore, una riflessione che vorrei condividere con i lettori de Il Periodico News: molte strade dell’Oltrepò di accesso ai paesi sono state trasformate in vere e proprie gimcane, là dove molti sindaci hanno dichiarato guerra alle auto o meglio alla velocità superiore ai 30 km orari, posizionando in ogni luogo dossi artificiali e passaggi pedonali rialzati. Ma non solo, hanno disseminato lungo le vie interne, di inutili passaggi pedonali e dossi che sembrano scaturire più dalla fantasia che dalle norme che regolano la circolazione stradale. In molti casi i cartelli di pre-segnalamento del mascherato passaggio pedonale non sono posti…
"Alla c.a del Direttore, i pianti e le urla del bambino guardando ciò che gli stava facendo la maestra. Poi il silenzio. Imposto con la violenza. Tutto documentato nel video della Polizia. Quella voce impaurita mi ha lasciato sgomenta. Sono tanti i casi di presunti maltrattamenti in asili nido o scuole d’infanzia raccontati dalle cronache negli ultimi anni. Bambini costretti a mangiare il proprio vomito, lasciati al buio, presi a gomitate, minacciati. Chi denuncia? I genitori nella maggior parte dei casi, ma non sempre. Raramente le scuole. Secondo le associazioni in difesa dell’infanzia, in Italia si fa troppo poco per…
"Sig.ra Direttrice, le scrivo questa lettera al fine di farle presente una pessima applicazione del Codice della Strada in Oltrepò Pavese. Mentre a qualsiasi mezzo a motore vengono, giustamente, applicate le normative contenute in detto Codice, vi è una categoria di utenti della strada che risulta quasi totalmente esonerata dal rispettare la Legge, e sono i ciclisti. Assistiamo a continui passaggi in dispregio dei sensi unici con percorrenze contrarie, transito con semaforo rosso, occupazione delle sedi stradali a due o più affiancati, circolazione nelle ore di scarsa luminosità con veicoli privi di qualsiasi impianto di illuminazione e di catadiottri. Il…
  1. Primo piano
  2. Popolari