Sabato, 21 Ottobre 2017
Primo Piano

Primo Piano (428)

è polemica per le parole del sindaco leghista di Vignola (Modena), Simone Pelloni, che ha definito "un paradosso assurdo" che possano andare a scuola studenti con Hiv e che venga multato invece chi non rispetta l'obbligo di vaccinarsi. Parole stigmatizzate dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dal segretario regionale del Pd, Paolo Calvano, tra gli altri. "Quello che qualche genitore mi ha detto sembra paradossale - ha detto Pelloni ai media locali -. Anche all'ammalato di Aids si garantisce il diritto allo studio, al non vaccinato lo si esclude dall'asilo nido e dalla scuola d'infanzia o lo si fa…
Il Tar annulla la bocciatura di un alunno di seconda media perché il padre non era stato informato dalla scuola dell'andamento scolastico negativo del figlio, che ora può ottenere l'iscrizione alla terza media. Succede in Friuli Venezia Giulia dove il Tar ha accolto il ricorso presentato dall'uomo e ha annullato la bocciatura del figlio decisa lo scorso 13 giugno dall'Istituto Comprensivo di Gorizia. La decisione dei giudici amministrativi è stata già notificata alla scuola dal legale dell'uomo. "A questo punto - ha spiegato l'avvocato - se la scuola non dovesse eseguire la sentenza del Tar, presenterei un altro ricorso per…
Per essere ammessi all’incarico di padrino o madrina, nel comune potentino di Savoia di Lucania, non basta aver compiuto sedici anni, avere preso i sacramenti, c’è dell’altro: non bisogna essere iscritti all’Arcigay. Su questo punto, il parroco don Pompeo Monaco sarebbe stato chiaro: «se sei iscritto all’Arcigay non puoi fare da padrino o madrina». Lo avrebbe detto sabato scorso ai genitori ed ai ragazzi nel corso di un incontro di preparazione al sacramento della Confermazione che verrà impartito il prossimo mese di novembre. Un veto che ha subito provocato polemiche. La vicepresidente dell’Arcigay di Basilicata Antonella Giosa era presente alla…
Da più di un giorno non si hanno notizie di una ragazza marocchina di 14 anni, che abita a Pavia con la sua famiglia. I suoi genitori - da lei accusati di picchiarla per via delle sue abitudini occidentalizzate - si sono presentati dai carabinieri per sporgere la denuncia di scomparsa. Nei mesi scorsi la ragazzina era finita al pronto soccorso del Policlinico San Matteo di Pavia con lividi ed escoriazioni: i medici, dopo averla giudicata guaribile in 31 giorni, avevano segnalato il suo caso all'autorità giudiziaria. La 14enne raccontò allora alla polizia di essere stata picchiata ripetutamente dai suoi…
Un gruppo di ragazzi ubriachi prova ad abusare di lei. A salvarla è Hossein, un venditore di rose. Un lieto fine per una passeggiata terribile per Firenze, come racconta su Facebook una giovane. "Camminavo da sola per strada saranno state le 23.30, camminavo, mi piace camminare, poi amo Firenze e amo la notte. Mi si avvicina un gruppo di mmm saranno stati 25 ragazzi ubriachi (italiani), scherzano, mi chiedono un selfie, ridono… io volevo andare via ma vabbè si sta allo scherzo", racconta. "Ad un certo punto, non saprei nemmeno spiegare come mi accerchiano e iniziano a dire frasi come…
Continua e si rafforza la 'fuga' degli italiani all'estero: nel 2016 ben 124.076 persone sono espatriate, in aumento del 15,4% rispetto al 2015. E ad aumentare sono soprattutto i giovani: oltre il 39% di chi ha lasciato l'Italia nell'ultimo anno ha tra i 18 e i 34 anni (+23,3%). Il 9,7% ha tra 50 e 64 anni e sono i "disoccupati senza speranza" rimasti senza lavoro. Dal 2006, la mobilità italiana è aumentata del 60,1%. E' quanto emerge dal Rapporto Italiani nel Mondo 2017 di Migrantes. Le partenze non sono individuali ma di "famiglia", intendendo sia il nucleo familiare più…
giift

  1. Primo piano
  2. Popolari