Mercoledì, 19 Febbraio 2020

VOGHERA - “ARMI, MUNIZIONI, MATERIALI ESPLOSIVI TRA LEGISLAZIONE AMMINISTRATIVA E PENALE”

Venerdì 21 Febbraio alle ore 21,00 presso il salone del Museo Storico di Voghera, in via Gramsci 1-bis, l’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia Sezione di Voghera con l’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Voghera e l’Associazione Nazionale Polizia di Stato Sezione di Voghera presentano il Libro: “ARMI, MUNIZIONI, MATERIALI ESPLOSIVI TRA LEGISLAZIONE AMMINISTRATIVA E PENALE” scritto da:  Dott. Adolfo Antonio Bonforte, Avv. Massimiliano Gordon La Pietra e Avv. Ilaria Sottotetti 

Introduce e Modera il Ten. A.  Avv. Maurizio Niutta sempre attento alle tematiche relative alla tutela della persona, della sua incolumità, della protezione e sicurezza sociale; intervengono Bruschi Renato  1°Maresciallo Luogotenente Fanteria Paracadutista (in riserva) che parlerà di come vengono usati gli esplosivi nei teatri di guerra e a cosa servono, Gavino Mura Past  President della Federazione Italiana Tiro Dinamico Sportivo a cui il CONI ha conferito la Stella D’Argento al merito sportivo concesso a seguito dei prestigiosi risultati sportivi conseguiti nell’ambito dell’attività̀ Federale. 

Un’importante testo per conoscere a fondo le normative e verificare se, come difendersi e cosa si può fare o no in determinate situazioni. 

Secondo una ricerca condotta dallo Small Arms Survey di Ginevra,  basata sull’analisi di questioni attinenti alle armi leggere e più in generale a fatti legati alla violenza armata al fine di condurre studi sullo sviluppo della sicurezza internazionale, l’85% delle armi nel mondo risulta nella disponibilità di civili, il 12% appartiene all’esercito e solo il 2% alle forze di Polizia.

Il dato è allarmante, soprattutto se si considera che è piuttosto difficile rendersi conto di quanti liberi cittadini possano, ogni giorno, detenere armi senza avere la piena consapevolezza delle implicazioni che il loro possesso  comporti.

Il nostro Paese ha sempre avuto grande tradizione nelle discipline venatorie e sportive  (basti pensare che il nostro primo atleta olimpico, unico azzurro presente ad Atene 1896, fu proprio un tiratore), ma vanta anche una specifica normativa tra le più articolate del nostro panorama giuridico ed è costituita da decine di disposizioni di natura diversa,dalle Direttive dell’Unione Europea fino alle note del Ministero dell’Interno,  che si sono sovrapposte e stratificate in oltre 80 anni.

L’ esperienza professionale ci pone spesso nella condizione di confronto con i vari stakeholders che interfacciano la tematica e che per fortuna non sono solamente coloro che ricorrono alle armi per usi violenti o impropri, ma anche cittadini, avvocati, professionisti e sportivi che richiedono il porto d’armi, esportatori, commercianti e produttori che delle armi hanno fatto la loro professione, Amministrazioni Territoriali, appartenenti alle forze dell’Ordine e allievi della Scuola di Polizia.

Da qui nasce l’idea  del dott. Bonforte, direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Istituto Europeo di Scienze Forensi e Biomediche, e degli Avvocati Ilaria Sottotetti, Penalista, e Gordon La Pietra, Amministrativista, di scrivere il manuale Armi, Munizioni, Materiali esplosivi (ed.Primiceri), che illustra in modo chiaro ed efficace alcuni complessi meccanismi  che regolano la vigente normativa.

Il testo si articola in otto capitoli con oltre quattrocento note e tratta argomenti che vanno dalle autorizzazioni di carattere amministrativo agli gli illeciti penali, con la citazione ed il commento dei più recenti provvedimenti legislativi, giurisprudenziali e delle circolari che il  Ministero dell’Interno ha emanato in merito.  

Di particolare rilevanza sono i capitoli dedicati alla nuova legge sulla legittima difesa,alle possibili modalità di ricorso  contro i provvedimenti dell’Autorità, al diritto di accesso agli atti e alla privacy, con aggiornamento al Codice in materia di protezione dei dati personali

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari