Domenica, 20 Ottobre 2019

RIVANAZZANO TERME - “NATI PER LEGGERE”

L’UOS Prevenzione Socio Sanitaria Territoriale, Sussidiarietà e Sostegno alla Famiglia, della Direzione Socio Sanitaria di ASST Pavia, diretta dalla dott.ssa Cristina Domimagni, Referente Territoriale della Rete Integrata Materno Infantile (RIMI), in occasione del ventennale del progetto “Nati per leggere”, presenta l’iniziativa avviata dal Consultorio Familiare di Voghera in collaborazione con il Comune di Rivanazzano, Biblioteca Comunale, e gli Asili Nido, "Pupi solari" e Zucchero filato", rispettivamente di Godiasco e Rivanazzano Terme.

Che cos’è il progetto “Nati per leggere? Avviato nel 1999, “Nati per Leggere” (Npl) è un progetto promosso dall'Associazione Culturale Pediatri, dall'Associazione Italiana Biblioteche e dal Centro per la Salute del Bambino Onlus ed è sostenuto da Regione Lombardia e da numerose istituzioni pubbliche e private. Lo scopo del progetto è quello di promuovere la lettura precoce, rivolta ai bambini dai 6 mesi in poi nella convinzione, supportata da studi scientifici, che la lettura in famiglia faciliti lo sviluppo di abilità cognitive e di relazione e sia un fattore di acquisizione di fiduciosa consapevolezza di sé.

L’iniziativa si rivolge alle famiglie con bambini in età prescolare per un pomeriggio di lettura ad alta voce presso la Biblioteca di Rivanazzano Terme, in Via Indipendenza, 14, dal titolo TI RACCONTO E MI RACCONTI UNA STORIA... che avrà inizio alle ore 17:00 di Mercoledì 2 Ottobre. L’incontro sarà anche l’occasione per chiedere agli adulti presenti la disponibilità a diventare LETTORI VOLONTARI del Programma “Nati per Leggere” (che dopo una breve formazione potranno partecipare alle attività di lettura ad alta voce ai bambini, nei nidi, nei reparti ospedalieri, nei centri vaccinali, nelle varie manifestazioni culturali, ecc.). Dai risultati emersi da uno studio del progetto, effettuato dall'Associazione Culturale Pediatri ACP, viene confermato che la lettura ad alta voce ai bambini influenza positivamente la capacità di comprensione del linguaggio in età prescolare, e che questa influenza è proporzionale alla frequenza della lettura.

Sia l’ampiezza del vocabolario recettivo sia le capacità di comprensione linguistica, requisiti necessari per lo sviluppo di adeguate capacità linguistiche, si sono dimostrate infatti migliori nei bambini esposti alla lettura da parte dei propri genitori. L’attività di promozione alla lettura effettuata dai pediatri durante le visite di controllo sembra avere un ruolo positivo nel cambiare le attitudini dei genitori a questo riguardo, e questo soprattutto nelle famiglie inizialmente meno consapevoli dell’importanza del leggere ad alta voce.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari