Venerdì, 18 Ottobre 2019

BRONI - TUTTO ESAURITO PER LA FESTA DELL'UVA 2019: CIRCA 6MILA PRESENZE NEL WEEK-END

Complici un clima prettamente estivo, un calendario di eventi ricco e coinvolgente, la presenza in prima linea dei produttori di vino ed una sinergia ormai collaudata con il mondo del commercio locale, l'edizione 2019 della Festa dell'Uva va in soffitta con un bilancio più che positivo che ha fatto registrare circa 6mila presenze in tre giorni (1500 persone venerdì; 2500 sabato e 2000 domenica). Piena la soddisfazione dell'Amministrazione Comunale che si è adoperata per organizzare un appuntamento che ormai, ancor più quest'anno, rientra tra gli eventi più partecipati del calendario fieristico provinciale.
A decretare il successo della festa è il sindaco di Broni, Antonio Riviezzi: "Siamo soddisfatti per il risultato ottenuto, sono stati tre giorni intensi e partecipati. Migliaia di persone hanno invaso il centro per assistere agli appuntamenti e la formula di dedicare le serate ad una fascia d'età diversa ci ha permesso di coinvolgere giovani, famiglie ed appassionati di vino. La Festa dell'Uva rappresenta ormai la manifestazione più importante in città perché, ancor più quest'anno, siamo riusciti a coinvolgere il mondo vitivinicolo locale attraverso un serie di degustazioni curate direttamente dai produttori. Questo ci fa molto piacere, perché questo mondo rappresenta l'ossatura economica portante del nostro territorio". Diversi i momenti che hanno riscosso successo a partire dalla dalla notte bianca animata dal comico Scintilla della trasmissione tv Colorado ma anche l'evento giovanile di venerdì sera. "Mi ha fatto molto piacere – spiega il sindaco Riviezzi – vedere la piazza Vittorio Veneto strapiena di giovani. Questo significa che le nuove generazioni sono partecipi se si riescono a coinvolgere con eventi e manifestazioni del loro target. Noi ci siamo riusciti e questo ci rende orgogliosi". L'attenzione del primo cittadino bronese, nel decretare il successo dell'edizione 2019, cade sulla sinergia messa in campo da diversi attori per dar vita ad un cartellone che ha saputo riscuotere pieni consensi. "Voglio ringraziare di cuore – spiega Antonio Riviezzi -  tutte le associazioni di volontariato, quelle culturali, quelle di categoria, i produttori di vino e il mondo del commercio per l'impegno profuso. Questa è la lampante dimostrazione che se si lavora tutti insieme i risultati arrivano. Confidiamo molto in questo stile di lavoro perché oggi, più che mai, trovare delle sinergie significa proporre, in tutti i campi, idee nuove a sforzi ridotti. Chiudiamo la Festa dell'Uva con la consapevolezza che ormai la nostra manifestazione è entrata di diritto tra gli eventi più seguiti del panorama provinciale e che, con questa nuova formula che coinvolge i produttori locali di vino, possa diventare una vetrina promozionale di ampio respiro per il loro importante lavoro".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

  1. Primo piano
  2. Popolari