Lunedì, 14 Ottobre 2019

BRONI - LA TRADIZIONALE “FESTA DI SOLIDARIETÀ” CAMBIA LUOGO E FORMA

Sabato 3 agosto in via Togni giardini di Villa Nuova Italia , il Gruppo AMREF Broni propone la tradizionale FESTA DI SOLIDARIETA'. E' una versione in forma ridotta ma il cui valore è però di grandissima importanza sia per gli argomenti trattati che per il suo significato simbolico essendo questa una serata interamente dedicata all'Africa. Alle 20 cena africana a cura dell'Associazione Dimbalente di Voghera.

Alle 21,30 “RESTIAMO UMANI” perche le migrazioni sono tutti i giorni in prima pagina, quasi sempre come un problema di mero ordine pubblico, di sicurezza, e nei continui tentativi di criminalizzare le Ong.  Tutto ciò influisce sulle attitudini e i comportamenti dei singoli, aumentando le paure e i pregiudizi nell’opinione pubblica, di fronte alla complessità delle dinamiche legate alle disuguaglianze e alla crisi economica. Non a caso una delle ricerche di cui discuteremo a Milano ha purtroppo dimostrato che solo il 18% degli italiani intervistati considera l’immigrazione una possibilità positiva, una ricchezza…. Servono  nuove narrazioni che rivelino come il tema della migrazione sia fortemente collegato alla possibilità di costruzione di comunità più forti, unite e resistenti alle crescenti minacce di divisione sociale, anche attraverso il contributo di persone di origine straniera allo sviluppo del Paese e dei territori di accoglienza.

Di questo dibatteranno, guidati dalla giornalista de Il Popolo” Daniela Catalano con i nostri illustri ospiti:

Antonio Riviezzi Sindaco di Broni, Mons. Mario Bonati Vicario del Vescovo, Associazione “Dimbalente” di Voghera, Souckaina Diatta dirigente nazionale CGIL, Silvia Grossi antropologa che presenta il suo libro “C'è il mare in citta”

GUGLIELMO MICUCCI direttore generale di AMREF HEALTH AFRICA che con  la sua esperienza sul campo porta un prezioso contributo al dibattito, ed è per noi  un vero onore ospitarlo a Broni 

La festa continua in allegria, con  musica e danze dei ragazzi ospitati presso il CAS di Moline di Zavattarello e poi ancora tanto tanto altro divertimento e anche buona cucina italiana

Nei primi anni '50, un coraggioso chirurgo inglese, Michael Wood, colpito dalle drammatiche condizioni sanitarie delle aree rurali, decide di impegnarsi a portare soccorso agli abitanti dei villaggi, con un piccolo aereo. Ma presto si rende conto che tutto ciò non basta: per curare davvero bisogna prevenire, offrendo educazione sanitaria e formazione alle popolazioni locali. 
Nel 1957 nascono così AMREF – African Medical and Research Foundation - e Flying Doctors. AMREF è la prima organizzazione sanitaria privata di identità africana, nata in Africa e con base in Africa. Quarantadue anni dopo, nel 1999, AMREF vince l'Hilton Foundation Humanitarian Prize, prestigioso riconoscimento a livello mondiale, per aver saputo costruire "…un moderno sistema sanitario, diretto e gestito localmente e accessibile a tutti". A Broni e è presente sul territorio un gruppo di volontari (Mirella Bergonzi, Massimo Bellinzona, Ornella Daturi, Luigi Mussi, Sara Maserati). Stiamo lavorando per raccogliere i fondi per costruire un pozzo in Africa per portare acqua potabile nei villaggi e nelle scuole.

  1. Primo piano
  2. Popolari