Lunedì, 17 Giugno 2019

RETORBIDO - “ASPETTANDO IL DECENNALE...”

Prenderà il via sabato 25 maggio la 10° stagione di eventi dell’Associazione Culturale “Costa del Rile” di Retorbido. La serata “Aspettando il decennale...” che verrà celebrato in prossimità del compleanno, sabato 22 giugno, inizierà come di consueto alle ore 21, nella sede dell’associazione in via Roccasusella, 6/8. Sarà inaugurata l'installazione site specific Activists  di Benny Mangone si terrà il concerto ”Paesaggi musicali” di Spigoli Trio con Zanovello, Guacciolo e Montanari e avrà luogo la cerimonia di gemellaggio con il Gruppo Micologico Vogherese. 

L’esposizione resterà aperta anche domenica 26 maggio e per tutto il weekend successivo, dal venerdì pomeriggio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Al termine dell’inaugurazione, risotto coi funghi preparato dagli chef del Gruppo Miclogico Vogherese e degustazione di vini dell’Azienda Agricola Marchese Adorno di Retorbido.  Domenica 9 giugno, si terrà poi la 2° edizione di “Camminiamo sulle acque”. 

“Activists, installazione site-specific, intende relazionarsi con lo spazio, partendo da una riflessione sullo spazio e cercando di instaurare un dialogo con il luogo e tenendo aperto il lavoro alla sperimentazione, al confronto e a possibili contaminazioni sia interne che esterne – dichiara Benny Mangone -. Ho proposto e invitato a partecipare con interventi di performance musicale, permeati di racconti del luogo, anche perchè Costa del Rile è pieno di musica. Si ritrovano strumenti come pianoforti e tracce di altri  musicisti”. Aggiunge poi l'artista. “Ho ricercato i nomi di attivisti uccisi, e,  negli ultimi anni, ne sono stati uccisi più di 400  se si contano solo quelli che hanno lottato per l'ambiente. La realizzazione dell'installazione non è stata semplice visti i numerosi elementi presenti nella sala. Così ho pensato di installare i nomi scritti sul cartoncino pensando ad una costellazione, i nomi si devono accendere, e, come delle stelle devono  far parte di una costellazione. I nomi indicano persone realmente vissute ma l'aspetto sociale è trattato poeticamente,  pensando ad un equilibrio greco, classico”. Al vernissage l'insallazione sarà perfomativa e la pianista Grazia Zorzan, direttrice del coro di Retorbido, dando le spalle al pubblico, nel buoi, suonerà dei brani che ad un certo punto interromperà  facendo  riferimento alle vite spezzate degli attivisti ma anche alla vita in generale. 

Benny Mangone è nato a Melissa (KR) il 25 Dicembre 1981. Vive e lavora a Mantova. Si è formato all'Accademia di Belle Arti di Bologna e ha frequentato UB Facultat de Belles Arts di Barcellona. Direziona il suo lavoro su una riflessione del contesto socio-politico contemporaneo e cerca di proporre col mezzo dell'arte spazi di azioni e riflessioni che possano creare collegamenti tra l'individuo, la collettività e il suo ambiente e la storia dell'arte. Tutta la sua poetica si basa sul contrapporre, al concetto ultra capitalistico di sfruttamento e consumismo, un concetto etico che basa la sua procedura sulla “cura del mondo”. Tra gli ultimi progetti artistici: Dalla Cura della terra in Apulia Land Art Festival, Freedom in NoPlace 3, La Ri-presentazione delle cose II in Senzafissadimora Galleria del Premio Suzzara; Pieces in Ecoismi 2016; Il cielo di Gaza Casa del Mantegna; Dalle 1500 e più visioni del mare FabLab (Ex macello comunale) San Martino dall'Argine; R-desaparecidos in Paisitos (progetto di Giulia Cilla) Musée de l’OHM c/o Museo Civico Medievale Bologna.  

”Paesaggi musicali” di Spigoli Trio  Il tutto ha inizio dall’incontro di un clarinetto e un violoncello. Alessio e Gabriele suonano insieme per diversi anni, fino al 2014, quando sul loro percorso trovano il terzo spigolo, il chitarrista Lorenzo. Nasce così Spigoli Trio, formazione in cui le caratteristiche di ogni musicista vengono fuse in una musica personale, contaminata da diversi suoni e generi: ritmi inconsueti, melodie che si inseguono e si sovrappongono, effetti timbrici acustici e suoni digitali che richiamano rumori presenti in natura e nella vita quotidiana, improvvisazione e creazione estemporanea di “paesaggi sonori” è l’anima di “Spigoli”. Così uno standard jazz di Benny Goodman può trasformarsi in un brano popolare italiano, un brano rock di Steve Vai può diventare un brano di musica classica con echi di musica psichedelica. I brani originali degli Spigoli possono richiamare luoghi dell'est Europa nell'immaginario di un ascoltatore. Il viaggio musicale che propone il trio è vario e ricco di sorprese strumentali che vogliono incuriosire il pubblico e catapultarlo in paesaggi sognanti. 

Alessio Zanovello Classe 1988, inizia a studiare clarinetto all’età di 11 anni nel Corpo Musicale “Città di Voghera”. La passione per lo strumento l0 spinge ad intraprendere gli studi presso l’istituto Musicale “F.Vittadini” di Pavia, dove consegue la laurea triennale in Clarinetto nel marzo 2014. Il percorso di studi si arricchisce con corsi estivi tenuti dal M° Denis Zanchetta, grazie a cui intraprende lo studio del clarinetto piccolo. Dal 2004 accompagna la corale Santa Maria Assunta di Lungavilla in qualità di clarinettista con la quale ha inciso tre CD. Collabora con la compagnia teatrale di Bertoldo a Retorbido con la regia di Marino Zerbin in qualità di attore e clarinettista realizzando una favola musicale dal titolo "Celestino, il Leone Vegetariano", presentata al teatro Manzoni di Milano e "La classe degli Asini, revival della farsa e dello swing all'italiana". Ha suonato in orchestra a fiati per accompagnare la compagnia teatrale Arcobaleno in "Lehar racconta la Vedova Allegra". Suona con l'orchestra universitaria "Camerata de Bardi", con l'orchestra PaviaMusica e l'orchestra Incanto in Musica con la quale esegue concerti dedicati alla musica lirica e opere. Nel 2010 suona nella "Clarinet Ragtime Orchestra” con la quale registra alcuni dei brani fondamentali della letteratura Ragtime. Dal 2008 elabora progetti di propedeutica musicale con la scuola dell'infanzia e la scuola elementare e dal 2011 laboratori musical-teatrali con le scuole medie Superiori fra cui "Histoire du Soldat" di Igor Stravinskj. Grazie all'interesse verso l'interazione con i bambini ed i ragazzi e complice l'attività creativa in duo con Gabriele Montanari al violoncello ha creato favole musicali con testi e musiche inediti fra cui "Aspiratutto e il villaggio dei Morbidosi" e "Voltani e Lamponi". Nel corso della stagione 2012/2013 suonato come clarinettista polistrumentista nell'orchestra del musical "Shrek", con 150 rappresentazioni in tutta Italia. Dal 2014 ha creato Spigoli trio (clarinetto, chitarra e violoncello) suonando un repertorio di musiche inedite e legate al teatro. Attualmente è iscritto al biennio di clarinetto Jazz del Conservatorio di Alessandria. Dal 2016 lavora come Polistrumentista al Musical Jersey Boys, Saturday Night Fever, Spamalot, Hairspray, Sweet Charity. (Milano, Arena di Verona, Folies Bergers – Parigi) Nel 2018 scrive con Carmelo Emanuele Patti le musiche per Barbablu con la regia di Anna Ceravolo e scene di Carla Ceravolo. Nel 2019 esce il "Disco che non c'è" di Spigoli Trio. 

Gabriele Montanari  Nato nel 1993 a Pavia, inizia in giovane età lo studio del violoncello conseguendo il diploma nel 2014 presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "F. Vittadini" di Pavia con Cecilia Radic. E' risultato vincitore nell'edizione del premio "Luigi Giulotto" nel 2013 per strumenti ad arco a Pavia. Nel 2014 segue un corso di formazione orchestrale col M.° Leon Spierer, spalla dei Berliner Philarmoniker, presso la Società del Quartetto di Vicenza, perfezionandosi in qualità di allievo aggiunto in numerose masterclass della "Pavia Cello Academy", diretta dal violoncellista torinese Enrico Dindo. Ha collaborato con l'orchestra "Pavia Musica" diretta dal M.° Walter Casali, con l'orchestra da camera della città di Legnano "F. J. Haydn", con l'orchestra "Accademia Concertante d'Archi di Milano" diretta dal M.° Mauro Benaglia, con la "Camerata Ducale", l'orchestra della stagione concertistica "Viotti Festival" diretta dal M.° Guido Rimonda, con l'orchestra "OTO" del Teatro Olimpico di Vicenza diretta dal M.° Alexander Lonquich. Dal marzo 2015 collabora e partecipa al "Frasi e Fumo tour 2015" di Nina Zilli, esibendosi assieme alla Smoke Orchestra nei maggiori teatri e palcoscenici italiani (Teatro Dal Verme Milano, Teatro Colosseo Torino, Teatro Ariston Sanremo, Auditorium Sala Sinopoli a Roma ecc..), con arrangiamenti a cura di Mauro Pagani. Dal 2016 partecipa al progetto "Domo Emigrantes", gruppo ethno folk lodigiano di stampo mediterraneo con all'attivo numerosi concerti in Italia e all'estero; con questa formazione vince il "Premio Andrea Parodi 2016" al Teatro Auditorium Comunale di Cagliari per le categorie Migliore Musica e Migliore Arrangiamento. Ha inoltre collaborato alla trasmissione televisiva "Music" su canale 5, al talentshow "Sanremoyoung" su Rai 1 e nel tour del 2017 di Francesco Gabbani a Firenze, esibendosi nell'Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana. 

Lorenzo Guacciolo Nasce il 26 Settembre 1987 a Voghera (PV) e inizia a suonare la chitarra all'età di 13 anni. Nel 2009 si diploma al Master di Chitarra Rock di Donato Begotti, presso l'Accademia del Suono di Milano. Ha svolto un'intensa attività concertistica nell'ambito pop calcando i palchi dei locali più importanti del nord Italia (Alcatraz di Milano, Palaphenomenon di Fontaneto d'Agogna, ecc). Ha frequentato seminari di chitarristi quali Bebo Ferra, Claudio Bazzari, Mike Stern, Carl Verheyen, Sandro Gibellini, Scott Henderson, Dave Liebman, Larry Schneider, Johnatan Kreisberg e i prestigiosi seminari estivi di Siena Jazz 2012 dove ha avuto la possibilità di seguire le lezioni di nomi altisonanti del Jazz nazionale (Mauro Negri, Achille Succi, Claudio Fasoli, Pietro Condorelli, Roberto Cecchetto) e internazionale (Lionel Loueke, Jason Lindner, Steve Cardenas). Nell'autunno del 2012 ottiene la borsa di studio “Simone Lisino” riservata ai migliori studenti di chitarra Jazz del Conservatorio Vivaldi di Alessandria. A Gennaio 2014 si laurea, presso il Conservatorio Vivaldi di Alessandria, in Chitarra Jazz e Popular Music con una tesi sulla musica di Wayne Shorter. Attivo da diversi anni con formazioni jazz, sperimentali, con cui si esibisce in Italia e in Belgio, dove ha vissuto per un breve periodo. Ha collaborato anche in gruppi di teatro-musica come compositore e performer. Da tanti anni svolge attiva didattica in scuole private di musica e in scuole medie. Incontra gli altri due Spigoli nel 2014.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari