Martedì, 16 Luglio 2019

VOGHERA - PENULTIMA SERATA DELLA RASSEGNA AUSER IN JAZZ 2019

L’ottava e penultima serata della rassegna Auser in jazz 2019 che ha visto una costante affluenza di pubblico, saranno ospitati un gruppo di giovani ma già affermati musicisti: si tratta di un quartetto composto da: Gabriele Fava al sax, Marcello Mangiavacca alla chitarra, Giacomo Marzi al contrabbasso e Marcello Repola alla batteria.

Gabiele Fava è un sassofonista e compositore laureato al Conservatorio di Parma. Si esibisce come leader e session-man in eventi prestigiosi tra cui Umbria Jazz, Novara Jazz, Parma Jazz Frontiere, Piccolo Teatro Studio Melato di Milano con la Civica Jazz Band, Festival Verdi, Teatro Regio di Parma, Auditorium Paganini. Nel 2014 vince il prestigioso concorso di Umbria Jazz con il progetto “Over Sound Trio”. Con loro suona su quello stesso palco a Perugia e poi nella rassegna di Umbria Jazz Winter - 2014 ad Orvieto, introdotti dall’ideatore della rassegna e direttore artistico Carlo Pagnotta. Da qualche anno ha all'attivo, come leader e compositore, vari progetti musicali improntati alla ricerca e alla sperimentazione.

Marcello Mangiavacca inizia a suonare la chitarra a quindici anni, quasi per gioco, ma poco dopo scopre di non poterne più fare a meno. Ammaliato dal suono dei grandi chitarristi degli anni 60 (tra cui Hendrix, Beck, McLaughlin) si innamora del blues e della libertà improvvisativa che offre questa musica.

Prende parte a seminari e masterclass tenute dal maestro Paolo Schianchi e nel 2012 viene selezionato tra i suoi allievi per prendere parte ad uno scambio con la Saint Francis University che lo porterà a suonare anche nella “Duke Ellington School of Arts” di Washington, diretta dal grande sassofonista Davey Yarborough. Dopo il triennio di chitarra Jazz del conservatorio Arrigo Boito di Parma, dove si diploma a pieni voti con il M° Vincenzo Mingiardi, prosegue con il biennio di chitarra jazz presso il conservatorio Nicolini di Piacenza. Attualmente collabora con diverse formazioni che spaziano dal blues all'improvvisazione libera tra cui Sub-Conscious 3, Loose Bloose Trio e Finding.

Giacomo Marzi si avvicina per la prima volta alla musica solo a 18 anni con lo studio del basso elettrico ma in breve tempo acquisisce una vasta esperienza in diversi generi, soprattutto in ambito jazzistico e, in pochi anni, arriva a condividere il palco con musicisti come Carlo Atti, Paolo Tomelleri, Emilio Soana, Marco Brioschi, Ellade Bandini, Stefania Rava, Mattia Cigalini, Emiliano Vernizzi, Edoardo Marraffa. Dal 2012 si dedica allo studio del contrabbasso sotto la guida del M° Roberto Bonati, frequentando i corsi del dipartimento di jazz del Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma, dividendosi tra questo e lo studio della tradizione classica europea. Nel 2013 viene scelto dal M° Danilo Grassi in una selezione orchestrale del Conservatorio di Parma per un concerto con Elio delle Storie Tese e nel 2014 viene coinvolto come membro stabile (assieme all'affermato batterista Paolo Mozzoni) nel progetto "Ming. 3 Bloose Trio" condotto dal M° Vincenzo Mingiardi, docente di chitarra presso il dipartimento di jazz dello stesso Conservatorio. Numerosi i festival di respiro internazionale a cui ha partecipato.

Marcello Repola è il più giovane di tutti! Nato nel 1998, consegue il diploma di primo livello in Strumenti a Percussione con il massimo dei voti presso il Conservatorio G. Verdi di Torino e viene premiato da Franco d’Andrea come miglior musicista in occasione del “Merano Jazz Mittleuropean Academy” 2015 a soli 17 anni. Nel 2016 ottiene la borsa di studio per l’edizione successiva ai seminari estivi di Siena Jazz e un riconoscimento per la sorprendente musicalità assegnato dal Berklee College of Music di Boston durante il workshop di Umbria Jazz 2018. Ha inoltre vinto alcuni concorsi di esecuzione, tra i quali: primo premio assoluto al concorso di esecuzione “International  Percussion Competition” e “Festival del Ritmo”. Attualmente si sta perfezionando presso il conservatorio Verdi di Milano nella classe del M° Andrea Dulbecco.

In occasione della serata del 9 maggio suoneranno insieme per la prima volta, eseguendo un repertorio composto da standard tradizionali raccolti dal celebre songbook americano, ai quali il suono della chitarra elettrica (che sostituisce il pianoforte nella più classica formazione) darà un tocco di modernità. 

9 maggio 2019, Salone Auser, Via Fam. Cignoli 1, Voghera (PV) dalle ore 21.15 con ingresso a offerta.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari