Lunedì, 19 Agosto 2019

OLTREPÒ DEL VINO, GRANDI MANOVRE: GIORGI E RAMPINI SEMPRE PIÙ FORTI. CANTINA DI MONTESCANO, I "RUMORS" PARLANO DEL GRANDE MEDIATORE IN LIZZA

Grandi manovre in Oltrepò Pavese dove i pezzi grossi della vite e del vino muovono le loro pedine e fanno le loro mosse per consolidare il proprio futuro. Accanto alle grandi manovre politiche per la conquista del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese da parte di Fabiano Giorgi, il boss del Distretto del Vino di Qualità delle piccole aziende proprietario di un'azienda che dichiara di produrre 1 milione e 300 mila bottiglie/anno, fra gli addetti ai lavori in queste settimane non si fa che parlare delle mosse del suocero di Giorgi, Claudio Rampini, il più importante e apprezzato mediatore di uva e vini d'Oltrepò: potente nella Prima Repubblica del vino, più ricco e potente ancora nella Seconda Repubblica, quella del dopo Livio Cagnoni, per anni suo conoscente ed ex direttore generale di Terre d'Oltrepò.

Secondo i rumors ufficialmente non confermati che circolano negli ultimi giorni sul territorio, il noto professionista sarebbe interessato all'ex cantina di Montescano, un colosso da ricostruire ma in una posizione strategica sul territorio.

La spiegazione risiederebbe nel fatto che per i suoi grandi clienti e i maxi flussi di prodotto che gestisce, che sono quelli di una piccola cantina sociale, il re dei mediatori ha sempre avuto bisogno di un luogo presso cui ospitare i conti lavorazione. Negli ultimi anni il luogo che ha utilizzato è la Cantina di Canneto Pavese, a poca distanza dalla cantina di suo genero Fabiano Giorgi presidente del Distretto di cui la Cantina di Canneto fa parte. Rilevare l'ex cantina di Montescano consentirebbe invece a Rampini una visione strategica più complessiva e di non dover dipendere più da altri soggetti.

Questa posizione di forza deriva dal fatto che negli anni, complice una visione strategica piatta del marketing del vino in Oltrepò, che ha trasformato in serbatoio perenne la prima zona vinicola di Lombardia, il trend degli sfusi "Igt Provincia di Pavia" da taglio ha premiato economicamente i registi più capaci come Rampini. Ora, se le indiscrezioni fossero confermate, il più potente e rispettato mediatore oltrepadano potrebbe alzare ancora il livello di concorrenza che pone in essere con il suo attento lavoro alle altre cantine sociali locali e talvolta anche agli altri imbottigliatori della zona. Nell'agenda di Rampini vi sono infatti clienti e contatti in tutta Italia. Mentre a tutte le famiglie del vino gli affari hanno fatto registrare negli ultimi anni un calo del volume d'affari dal 20 al 30 percento, a qualcuno va sorprendentemente sempre meglio. Se l'affare Montescano andasse in porto la posizione di Rampini ne uscirebbe ulteriormente rafforzata su uno scenario di forti fragilità economiche generalizzate subite da vitivinicoltori sotto pagati. Non rimane che attendere di vedere l'evolversi degli eventi, mentre la pace forzata imposta dalla Regione tra Distretto e Consorzio potrebbe riservare grandi sorprese con un ritorno al passato, per la precisione agli anni 2000-2014, quando l'ente consortile era retto da un consiglio di amministrazione del quale facevano parte tutti coloro che successivamente, quando emersero problemi creati dal "sì" a maxi rese e super flessibilità su ogni disciplinare, rinnegarono la loro appartenenza. Non rimane che aspettare, mentre l'assessore regionale all'Agricoltura, Fabio Rolfi, si dice entusiasta. L'operazione di Regione, però, in Oltrepò agli affetti del settore sa più di combine politica che di riappacificazione reale.

COMPLESSO EDILIZIO AD USO PRODUTTIVO COMPOSTO DA CAPANNONI, EDIFICIO RESIDENZIALE E TERRENI - ex Cantina La Versa (già Cantina di Montescano)

ATTESA APERTURA BUSTE

Iscrizioni chiuse - Prezzo base €: 250.000,00 oltre oneri di legge, come indicato nell'avviso di vendita.

Tipo vendita      Sincrona mista

Tribunale            Pavia

Metodi pagamento        Bonifico, Altro

INFORMAZIONI

Procedura n.     78/2016

Tipo procedura FALLIMENTARE (nuovo rito)

Inizio iscrizione 14/01/2019 12:00

Termine iscrizione:

- con Bonifico    07/02/2019 12:00

- con Assegno   07/02/2019 12:00

Inizio vendita    14/02/2019 12:00

Codice vendita 208756

DETTAGLI

Prezzo base       € 250.000,00

Rilancio minimo               € 5.000,00

Cauzione minima (30,00 % prezzo base)              € 75.000,00

Perizia beni

perizia montescano.pdf

 

Avviso di vendita

Avviso La Versa Spa.pdf

  1. Primo piano
  2. Popolari