Venerdì, 23 Agosto 2019

VOGHERA - “CONOSCI ME”: OMAGGIO A LUCIO BATTISTI A 20 ANNI DALLA SCOMPARSA

Terminati i festeggiamenti per i 40 anni, dopo il successo della tourné di “Natale nel Mondo”, l’attività della Chitarrorchestra Città di Voghera diretta dal M° Gianfranco Boffelli prosegue con gli appuntamenti del “Festival Chitarristico Città di Voghera”, che culmineranno nel mese di maggio con il “6 Concorso Giovani Esecutori” ed il “15 Concorso Chitarristico”. Il prossimo evento, in programma per il pomeriggio di Domenica 20 Gennaio alle ore 17, presso il Museo Storico G. Beccari, situato in via Gramsci 1, prevede l’esibizione del gruppo “Manipolo della Musica” di Savona, con il quale il sodalizio vogherese intrattiene ormai stretti rapporti di amicizia e scambio culturale.

Per l’occasione la formazione ligure, composta da Dario B. Caruso e Marco Pizzorno (chitarra e voce), Leo Saracino (percussioni), Martina Biale, Giulia Masio, Elena Scasso, Kelly Schröter, Valerio Giardini, Andrea Marenco, Simone Reburdo (voci recitanti e cori), presenterà lo spettacolo “Conosci Me”, omaggio a Lucio Battisti a 20 anni dalla sua morte. Inaugurato a ottobre 2018,, il recital fa leva sui numerosi successi del cantautore, la cui musica, con i  testi di Mogol, diviene filo conduttore di una narrazione che - attraverso interviste, aneddoti e momenti di riflessione - delinea un Battisti semplice, carico di un'umanità vera e lontana dagli stereotipi di qualsiasi tempo.

Oltre venti sono le canzoni che costelleranno la narrazione: da "Vento nel vento" a "I giardini di marzo", da "Il mio canto libero" a "La collina dei ciliegi" fino ad arrivare ad un medley finale che farà cantare al pubblico "Mi ritorni in mente", "Una donna per amico", "Un'avventura" e molti altri brani, ormai classici della musica italiana. Un omaggio ad una voce figlia del suo tempo, un interprete unico e inimitabile, che ha segnato due generazioni ed è stato artefice di canzoni che oggi anche i più giovani conoscono a memoria. In questo lavoro viene ricordato non “un semplice uomo”, ma “un uomo semplice”, che attraverso la complessità dei suoi tanti pensieri e delle sue poche parole è divenuto un'icona. Mogol disse di lui: "Lucio piace perché è credibile". Ancora una volta dunque la Chitarrorchestra dimostra il proprio impegno non solo come gruppo musicale, facendosi promotrice di grandi eventi culturali, ai quali è davvero un peccato mancare. Appuntamento quindi per Domenica 20 Gennaio, per ascoltare e cantare tutti insieme le splendide canzoni di Battisti.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari