Martedì, 22 Gennaio 2019

VOGHERA - SUCCESSO DELLA CHITARRORCHESTRA CON NATALE NEL MONDO: SI REPLICA IL 5 GENNAIO

Se “nessuno è profeta in patria”, secondo un vecchio adagio, la Chitarrorchestra Città di Voghera ed il Coro Dell’Arcobaleno, potrebbero benissimo rappresentare l’eccezione che conferma la regola. Questo almeno a giudicare dallo strepitoso successo che i gruppi vogheresi diretti rispettivamente dal M° Gianfranco Boffelli e da Nadia Cometto, hanno ottenuto lo scorso 23 dicembre, in occasione della tradizionale tappa di “Natale nel Mondo”, presso la Chiesa Parrocchiale di Pombio, gremita da 500 persone, alcune delle quali sono state “costrette” ad assistere in piedi all’intero spettacolo. Tutti sapevano che non si trattava del solito concerto di Natale, perché ogni edizione è diversa dalle precedenti (quest’anno oltretutto era la trentesima), con l’inserimento di nuovi brani, il “ripescaggio” di melodie eseguite nei concerti passati, il tutto per creare un menu musicale sempre appetibile.

Ma è pur vero che “l’appetito vien mangiando” ed il gradimento del pubblico è stato dimostrato dagli applausi sempre più intensi, man mano che i brani si susseguivano. Particolarmente apprezzata e suggestiva l’interpretazione dell’Ave Maria di Gounod, affidata alla voce di Camilla Debiaggi, bravi anche Valentina Ravaglia e Renzo Giampà, che hanno eseguito “The Prayer”, il brano portato qualche hanno fa al successo da Andrea Bocelli e Celine Dion,, intensa l’interpretazione di Roberto Gatti in “Christmas like a lullaby”, pezzo di John Denver, emozionanti le voci di Alessandra Lo Russo in “Oh Holy Night” e Mirella Giampà in “Angels we have heard on high”, decisamente “complementari” le voci di Davide Alpeggiani e Cristina Orlandi, che hanno cantato “Silver bells”, senza dimenticare il tono “rassicurante” con cui “Nello Bondioli” ha proposto il brano in latino “rasonet in laudi bus”, nonché l’entusiasmo ed energia con la quale i bambini del Coro dell’Arcobaleno si sono lanciati nell’interpretazione di “Jingle bell rock” ed il ritmo trascinante di “I we follow him”, con il coro vocale femminile “Over the rainbow”. Non è mancato anche un momento esclusivamente strumentale, quando nel totale silenzio della chiesa, Alessandro Di Caccamo ha eseguito la “Ninna nanna” di Fabbri.

Molto altro si potrebbe dire sulla serata di Pombio, ma solo chi era presente potrebbe davvero testimoniare l’emozione trasmessa. A fare da trait d’union all’intero spettacolo, l’impareggiabile presentazione di Maurizio Civini. Non volendo però chiudere lasciando eccessivi rimpianti a chi non ha potuto essere presente al concerto di Pombio, annunciamo una bella sorpresa: ci sarà una replica, nella serata di sabato 5 gennaio alle ore 21, sempre a Voghera, presso la Chiesa Parrocchiale del Carmine. L’evento sarà inoltre molto importante, assumendo anche una valenza sociale, in quanto organizzato in collaborazione con l’associazione C.H.I.A.R.A (chi ha invano atteso riceverà aiuto), che si occupa delle problematiche relative alle donne vittime di violenze.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari