Sabato, 17 Novembre 2018

GODIASCO – AL TEATRO CAGNONI LA FABIO MARZA BAND

La Parrocchia del Blues propone la Fabio Marza Band in concerto, il 5 novembre prossimo, al Teatro Cagnoni di Godiasco alle  ore 21,15 . La Fabio Marza Band nasce nel 2007 ed è composta da Fabio Marzaroli (chitarra e voce), Greta Bragoni (voce e cori), Fabio Mellerio (basso, voce), Max Ferraro (batteria), .

Il leader Fabio Marzaroli guida la propria band in un percorso fatto di brani originali  che spaziano dal blues al rock-blues elettrico mantenendo un suono corposo e contraddistinto, con momenti elettrici alternati ad atmosfere acustiche. Nel concerto sono proposti brani originali  tratti dai quattro album registrati dalla band dal 2009 (Wake and Run), il 2012 (Blackboard), 2015 (You Know me live at Labirinto) e dall' ultimo uscito Nightmare (2016)!

Quest’ultimo disco nasce, proprio come la fenice, dalle ceneri di una brutta esperienza vissuta dalla band durante il loro tour estivo. In un caldo mezzogiorno, è proprio il caso di definirlo di fuoco, la band viene derubata di tutti gli strumenti musicali. Alla rabbia e al naturale scoramento iniziale segue la ricerca di una soluzione…e ritornare in studio di registrazione e realizzare un nuovo disco che li conduca fuori dal quel terribile incubo (Night mare) pare essere la giusta soluzione. Da lì al rimboccarsi le maniche e iniziare una campagna su Musicraiser il passo è davvero breve.

Una particolare segnalazione merita la giovane cantante Greta Bragoni che con voce profonda e nera esalta le sonorità del gruppo, distinguendosi nel panorama nazionale del genere.

La Fabio Marza Band si caratterizza sia per la voglia di proporre brani originali ma anche per la duttilità che l’ha portata a collaborare e dividere il palco con alcuni dei più importanti interpreti del blues italiano e non solo, su tutti Stef Burns, Rudy Rotta, Maurizio Pugno, Maurizio Gnola Gliemo, Alex Gariazzo e Paolo Bonfanti.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari