Venerdì, 16 Novembre 2018

VOGHERA: AL VIA LA 6° EDIZIONE DEL VOGHERA FILM FESTIVAL 2018

L’associazione culturale Iria presenta la sesta edizione del Voghera Film Festival (VFF) che avrà luogo i giorni venerdì 16 e sabato 17 novembre 2018 presso gli spazi della Fondazione Adolescere di Voghera, viale della Repubblica, 25.  Giunto alla sua sesta edizione, il Voghera Film Festival è un evento che si svolge ogni anno e propone la proiezione di film, cortometraggi, incontri di interesse culturale e si prefigge lo scopo di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema indipendente in tutte le sue forme di arte e di spettacolo.  L’edizione 2018 del Voghera Film Festival segna il ritorno a Voghera, presso la Fondazione Adolescere. Dopo due edizioni (2016 e 2017) organizzate al cinema The Space di Montebello della Battaglia, l’associazione culturale Iria ha deciso di far rientrare il Festival nella città dove è nato nel 2013 ed è cresciuto fino a oggi per favorire lo sviluppo artistico di Voghera e creare un punto di incontro culturale fra i cittadini e il cinema. La sesta edizione del festival fa parte della rassegna Le forme dell’anima ideata e promossa da Leonardo Gallina, presidente dell’associazione culturale Progetto Voghera.

Il Voghera Film Festival si svolge in due giorni, venerdì 16 e sabato 17 novembre, tra proiezioni di film, incontri e attività. Venerdì 16 è dedicato agli amanti del cinema dell’orrore con la Notte horror. Si comincia alle ore 21.00 con proiezione dei cinque cortometraggi, in concorso per il premio di miglior corto horror. A seguire, verso le ore 22.45, il lungometraggio di Ivan Zuccon, dal titolo Herbert West Reanimator. Zuccon è un regista italiano, classe 1972, che ha diretto film di genere horror come L’Altrove (2000), La casa sfuggita (2003), Colour from the Dark (2008) i quali si ispirano all’immaginario di Howard Phillips Lovecraft.  La giornata di sabato 17 è divisa in due momenti, uno pomeridiano e uno serale. Il pomeriggio è dedicato ai giovani talenti locali. Il primo cortometraggio fuori concorso è Cheers di Stefano Baldin. A seguire, la presentazione dei lavori realizzati durante la Giffoni Experience, iniziativa aperta agli studenti di sette istituti scolastici superiori e promossa dal progetto Oltrepo(Bio)diverso che ha lo scopo di valorizzare il territorio collinare e montano pavese. A conclusione del pomeriggio è prevista una tavola rotonda. Questo tipo di attività è stata pensata per arricchire la proposta del festival e per avvicinare i ragazzi al mondo del cinema. 

Il programma della sera, a partire dalle ore 21.30, prevede la proiezione degli otto cortometraggi selezionati per il concorso ufficiale e a seguire la premiazione. I film finalisti rappresentano generi diversi e affrontano tematiche eterogenee fornendo una panoramica internazionale del cinema indipendente. Anche quest’anno il premio per la miglior regia è dedicato al regista vogherese Sandro Bolchi. In questa edizione del festival inoltre viene dato maggior rilievo alle categorie tecniche, istituendo i premi alla miglior fotografia, montaggio e soundtrack assegnati da una giuria di esperti: l’attore Federico Riccardo Rossi, il regista Maurizio Del Piccolo, il produttore Giorgio Galbiati, il direttore della fotografia Marco Sirignano, la sceneggiatrice Sara Traversa, il direttore della fotografia Giuseppe Ceravolo. Un’altra novità interessante pe gli autori è che da quest’anno i film in concorso hanno la possibilità di essere distribuiti negli Stati Uniti on demand attraverso il distributore Shami Media Group.

La sesta edizione del Voghera Film Festival, con il ritorno nella città in cui è nato, mira a coinvolgere tutti i cittadini e ad avvicinare al cinema un pubblico sempre più ampio. Tutte le novità di quest’anno segnano il desiderio degli organizzatori di rendere il festival non solo una rassegna cinematografica internazionale, ma anche un momento di partecipazione attiva e promozione culturale. 

 

 

 

 

 

  1. Primo piano
  2. Popolari