Domenica, 21 Ottobre 2018

GODIASCO - LA PARROCCHIA DEL BLUES CHIUDE CON IL BOTTO LA STAGIONE ESTIVA

Con il concerto del 20 settembre, alle ore  21,15 , si chiude con il botto la stagione estiva della Parrocchia del Blues nella Chiesa Museo di Santa Reparata e San Siro in piazza Cagnoni a Godiasco .

Infatti “Mandolin Blues & Friends” è il progetto di particolare successo del musicista napoletano Lino Muoio, accompagnato da straordinari musicisti, in quartetto, dove il mandolino blues dialoga con il piano. Lino Muoio, napoletano stabilitosi a Roma, inizia a suonare la chitarra a 16 anni spinto dall'ispirazione di chitarristi come Jimmy Page, Angus Young, Jeff Beck e Van Halen. L’ approfondimento di quella musica lo porta inevitabilmente alla scoperta del Blues. Nel 2000 entra a far parte di un gruppo storico del Blues italiano, i Blue Stuff di Mario Insenga con cui collabora fino a oggi. Dal 2005 si è dedicato ad altri strumenti a corda della tradizione americana come la lap steel, l’ukulele, il banjo e soprattutto il mandolino. Nel 2008 esce il primo disco solista “Blues on me” mentre nel 2012, dopo anni di studio e ricerca, realizza “Mandolin Blues”, il primo disco in Italia interamente dedicato al mandolino Blues; un progetto unico ed originale che riceve consensi e apprezzamenti in Italia e in Europa. Nel 2016, continua la ricerca e la sperimentazione con “Mandolin Blues - The Piano Sessions”, dove viene sperimentato il dialogo tra mandolino Blues e pianoforte (con Mario Donatone). Nel 2017 inizia a lavorare al terzo capitolo della serie dedicata al mandolino con “Mandolin Blues – The Acoustic Sessions” in cui raggruppa e collabora su brani originali e inediti con i migliori bluesmen acustici italiani. Oltre all’attività live dove con il Mandolin Blues Quartet gira i festival Blues europei, si dedica all’insegnamento e ai workshop relativi la mandolino Blues.

Lino Muoio: mandolino e voce - Mario Donatone: piano e voce - Francesco Miele: basso - Roberto Ferrante: batteria

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari