Lunedì, 20 Gennaio 2020

OLTREPÒ PAVESE - PONTE DELLA BECCA : REGIONE STA FACENDO LA SUA PARTE, GIÀ INTERVENUTA CON 11,176 MILIONI E ALTRI 800.000 EURO PER IL DOCUMENTO DI FATTIBILITÀ

 "Regione Lombardia sta facendo la sua parte per la realizzazione del nuovo Ponte della Becca, avendo stanziato 800.000 euro nell'ottobre 2017 per la redazione del documento di fattibilita'". Lo ha detto l'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilita' sostenibile facendo chiarezza sull'iter realizzativo dell'opera, per la quale e' in via di predisposizione la convenzione tra Regione Lombardia, Infrastrutture Lombarde S.p.A. e Provincia di Pavia con l'obiettivo di definire il contenuto dello studio e gli impegni delle parti.

OPERA FONDAMENTALE PER IL TERRITORIO - "Il nuove Ponte della Becca - ha aggiunto l'assessore - e'strategicamente fondamentale per il territorio pavese e lombardo: il nostro impegno, nel rispetto delle competenze e delle prerogative degli altri partner istituzionali in campo, non verra' mai meno. Mi preme sottolineare pero' che la strada su cui insistera' il ponte, ovvero la S.P. ex S.S. n. 617 'Bronese', e' di competenza provinciale e in base agli accordi sara' oggetto di una riclassificazione a strada statale, passando ad Anas. Questo indipendentemente dalla costituzione o meno della societa' mista Anas-Regione Lombardia".

A DICEMBRE FINE LAVORI SUL VECCHIO PONTE - La Regione era gia' intervenuta finanziariamente per la manutenzione dell'attuale Ponte della Becca (costruito tra il 1910 e il 1912), investendo 11,176 milioni di euro su un totale di 11,972 milioni di euro.

Sono attualmente in corso i lavori di completamento delle opere gia' eseguite e il restauro conservativo delle strutture in ferro (costo di 2.428.000 euro interamente a carico di Regione Lombardia). Gli interventi principali consistono nel ripristino e nella verniciatura locale di elementi metallici, nella realizzazione di presidi idraulici, nel consolidamento del fusto delle pile, nel rifacimento e nella impermeabilizzazione del manto stradale, nella sostituzione e riparazione dei giunti stradali e nella posa di barriere stradali. La fine dei lavori e' prevista per dicembre 2018.

  1. Primo piano
  2. Popolari