Martedì, 21 Maggio 2019

CASTEGGIO - LA RASSEGNA DEDICATA A VINO, MUSICA E CULTURA

A Casteggio ritorna OltreFestival, la rassegna dedicata a vino, musica e cultura organizzata all'interno del Palazzo Certosa Cantù di Casteggio, nel cuore dell'Oltrepò Pavese, per reinventare la narrazione di un territorio dalla storia millenaria.

Dopo il successo delle precedenti edizioni,  "Oltre Festival", l'Evento culturale nato nel 2015 con l'intento di coinvolgere e avvicinare più persone possibile alla cultura, declinata sotto gli aspetti più vari, e al territorio. L’idea, il progetto portante, si basa sulla pianificazione di eventi a sfondo culturale, letterario e artistico, capaci di spaziare, di andare ‘oltre’ canoni e luoghi comuni. Dibattiti, presentazioni, musica, vino e territorio. Dopo il successo della scorsa edizione con il "Giardino del Pinot Nero", quest'anno saranno protagonisti i vini più rappresentativi del territorio, raccontati dagli stessi produttori, uomini e donne che alla loro terra hanno dato il cuore.

Sabato alle 21 il festival si aprirà con Peppe Vessicchio e il suo "La musica fa crescere i pomodori", pubblicazione in sui si alternano i racconti degli incontri con artisti come Gino Paoli, Bocelli ed Elio e le Storie Tese a studi sulla musica green e sul potere terapeutico che può avere sia sugli esseri umani che sugli organismi vegetali.

Domenica il programma si aprirà alle ore 16 con Domenico Quirico, reporter di guerra che presenterà anche "Succede ad Aleppo" (vincitore del Premio Terzani 2018) in cui ripercorre gli anni della guerra civile, dalle prime manifestazioni contro il regime alle battaglie nelle vie dei vecchi quartieri ormai abbandonati, dallo scontro tra Armata siriana libera, esercito di Bashar e milizie dello Stato islamico, alla fine della rivoluzione.

A seguire, alle 17, spazio a Gianluigi Nuzzi. Il giornalista, saggista e conduttore televisivo presenterà "Peccato Originale", inchiesta in cui attraverso documenti inediti, carte riservate dall’archivio Ior e testimonianze sorprendenti, i tre fili rossi – quello del sangue, dei soldi e del sesso – che collegano e spiegano la fitta trama di scandali, dal pontificato di Paolo VI fino a oggi

Terzo appuntamento del pomeriggio sarà quello con Davide Giacalone. Il giornalista e scrittore labronico parlerà di "RiCostituente. La potenza commerciale e l'impotenza istituzionale", un'analisi incentrata sullo scenario politico degli ultimi anni in virtù anche delle due bocciature, nel 2006 e nel 2016, delle riforme costituzionali presentate da destra e sinistra.

Chiusura alle 21 con la musica di Flavio Oreglio e Staffora Bluzer con il progetto "Anima Popolare" che mixa cabaret e canzoni popolari in chiave folk per una musica "custode della cultura e della tradizione di un popolo, tanto da rappresentarne l'anima" che darà ampio spazio anche ai grandi della scuola milanese come Fo, Gaber, Jannaci, Valdi, Nanni Svampa e I Gufi.

Saranno presenti diciotto cantine per un totale di oltre ottanta etichette. Verranno inoltre organizzate quattro degustazioni tematiche:

Sabato alle ore 19 "Alla scoperta del metodo classico"

Domenica alle ore 16:30 "Dolci.. diVino" per scoprire cosa abbinare a dolci, creme e marmellate.

Domenica alle ore 18 "Riesling e le sue caratteristiche"

Domenica alle ore 21 "Pinot Nero vinificato in rosso: dall'acciaio al legno"

  1. Primo piano
  2. Popolari