Giovedì, 23 Novembre 2017

CASTEGGIO: BAGARRE IN CONSIGLIO COMUNALE, IL CONSIGLIERE DI MAGGIORANZA SALVATORE SEGGIO CONTRO LA “SCELTA SCANDALOSA E DISCUTIBILE” DELLA GIUNTA CALLEGARI

E a Casteggio è di nuovo bagarre. Nuovo consiglio comunale ieri sera nella cittadina casteggiana ma lo scenario è sempre lo stesso. Battibecchi, strepiti, discussioni e dulcis in fundo: l’abbandono dell’aula. Dopo la notizia della condanna, giunta attraverso sentenza del TAR, circa l’annosa vicenda degli istituti scolastici di via Montebello, l’amministrazione Callegari, che oggi si trova obbligata a pagare un risarcimento piuttosto sostanzioso, ha avanzato una proposta che in molti però non hanno gradito. I debiti contratti con il costruttore e l’affitto dei due edifici sono cifre piuttosto considerevoli, si parla infatti di una somma complessiva pari a circa un centinaio di migliaia di euro. Così, l’assessore alla partita Andrea Mussi, ha annunciato la proposta della compagine Callegariana per un’eventuale transazione immobiliare, al fine di evitare che le casse comunali collassino. Come prima cosa, ha spiegato l’assessore, sarà approvata la variante n. 21 al PGT, che porterà quindi l’area Venco, oggi area di servizi di pubblico interesse, a zona commerciale e potenzialmente residenziale. Tutto questo ha suscitato non poche polemiche da dietro i banchi del consiglio e non solo da parte della minoranza, infatti, il consigliere di maggioranza Salvatore Seggio non ha usato mezzi termini, manifestandosi animatamente contro la scelta della sua stessa amministrazione definendola “politica e scandalosa”. Al termine dell’intervento, Seggio, ha abbandonato l’aula in segno di protesta, insieme ai consiglieri di minoranza Ettore Albani, Giulio Giovanetti e Franco Arnese mentre, nonostante la forte opposizione alla proposta lanciata dal Mussi, la consigliera Giuliana La Cognata è stata l’unica ad essere rimasta in aula “sola contro tutti”, proprio per opporsi con tutte le sue forze a questa proposta. 

Ecco la dichiarazione rilasciataci dal consigliere Seggio “personalmente ritengo sia una scelta politica a dir poco scandalosa e discutibile, che danneggerà direttamente oltre agli assidui frequentatori di tale area, anche i residenti della zona e i commercianti – sottolinea Seggio. Parliamo di una zona che a mio parere andrebbe migliorata e non destinata ad utilizzo commerciale. Ritengo altresì sia l'unica vera area di sfogo per gli adolescenti, tra l’altro già privati dalla trasformazione da parco giochi a parcheggio della zona adiacente al campo sportivo”. Seggio poi ricorda ai suoi colleghi che all’interno della cittadina Casteggiana c’è un’importante carenza di impianti sportivi e che, la società calcistica è costretta a spostarsi nei comuni limitrofi per garantire la continuità degli allenamenti. “I residenti – prosegue il consigliere -  che hanno investito danari per l'acquisto dei propri immobili scegliendo al momento della compravendita una zona tranquilla, potrebbero trovarsi sotto casa un area commerciale ubicata a 20 metri dalle scuole medie e a 50 dal supermercato Gulliver. A questo punto non posso fare altro che prendere le distanze da questa maggioranza, dalla giunta, dal sindaco e da tutti coloro che si dichiareranno favorevoli o astenuti a questo punto, perché è evidente come oggi gli interessi economici prevalgano sulla vita dei cittadini”.

 

 

 

giift

  1. Primo piano
  2. Popolari