Lunedì, 30 Marzo 2020

In relazione al Dpcm (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) del 22 Marzo 2020, che impone delle restrizioni introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale, si comunica che i seguenti servizi, forniti da Asm, subiscono delle variazioni: 

CENTRO MULTI RACCOLTA 

il Centro multi raccolta di strada Folciona è chiuso alle utenze fino al 3 Aprile prossimo.  I Cittadini che hanno necessità di smaltire materiale ingombrante possono rivolgersi al servizio di ritiro porta a porta, telefonando al numero 0383.335208. Il servizio è gratuito ed è quindi consigliabile, in caso di necessità, di usufruirne ed evitare di abbandonare il materiale nei pressi dei cassonetti o negli spazi pubblici per non incorrere in sanzioni e denunce. 

FARMACIE

Su approvazione della Direzione Sanitaria dell'Asst di Pavia, a partire dal giorno Giovedi 26 Marzo 2020, la Farmacia n. 1 (Viale del Lavoro 11), la Farmacia n. 2 (Viale della Repubblica 51) e la Farmacia n. 3 (Via Emilia 251) effettueranno il servizio a battenti chiusi fino a diverse indicazioni, che verranno tempestivamente comunicate all'utenza.

Il Presidente del Consiglio Comunale Nicola Affronti comunica che il Consiglio Comunale, convocato per questa sera (16 marzo) e in seconda convocazione per mercoledì 18 marzo, non si svolgerà perché sono pervenute una serie di comunicazioni individuali di alcuni consiglieri comunali, motivate da ragioni esclusivamente sanitarie, che rendono difficile l’ordinario svolgimento del consiglio comunale a suo tempo convocato nel rispetto delle cautele e adempimenti previsti dalla normativa di emergenza.

Il Consiglio Comunale, che aveva all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio di previsione, atto la cui approvazione è necessaria per consentire il regolare funzionamento dell’ente e autorizzare risorse anche per l'emergenza in corso, è rinviato a nuova data che sarà formalizzata nei prossimi giorni con le medesime modalità e precauzioni adottate in occasione di questa convocazione.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Il Sindaco di Voghera, Carlo Barbieri, scrive ai vogheresi : “Vi scrivo da casa, dove anch’io come tutti mi sono imposto di stare almeno fino a domani quando riaprirà il Municipio – scrive Carlo Barbieri - perché ci tengo ad aggiornarvi sulla situazione e su quello che abbiamo fatto e faremo. Sono in contatto con le autorità sanitarie, che ringrazio per l’immenso impegno che stanno impiegando per fronteggiare questa crisi, e la Prefettura. La situazione è difficile, ma sotto controllo. In accordo con loro vi comunico che il numero di contagi ad oggi è di 65 a Voghera, 80 in quarantena, ovviamente sempre in evoluzione.

Come Comune abbiamo adottato misure di emergenza visto il momento critico per non gravare ulteriormente sui cittadini come l’utilizzo gratuito dei parcheggi a strisce blu fino al 3 aprile, il lavoro di sanificazione delle strade realizzata dagli operatori di Asm che è costante e puntuale, abbiamo chiuso le aree verdi recintate e i dogpark cittadini, promosso con Ascom e Orti Sociali la spesa a domicilio e una serie di misure sui tributi che vi comunicherò a breve.

La Polizia Locale sta eseguendo un controllo difficile, ma puntuale di un territorio vasto come quello di Voghera. Tra venerdì ad oggi sono stati realizzati 35 controlli a esercizi commerciali, 55 auto e 135 pedoni sono stati fermati.

E’ un momento difficile che ci impone calma, ma anche tanto rigore alle regole che ci viene chiesto di rispettare. State in casa, vicini alle persone che amate, sfruttate questi momenti, anche per annoiarvi, perché fa parte della vita e dopo torneremo tutti a poterci abbracciare. Vi terrò informati su tutta quella che è stata l’attività comunale in questa emergenza, anche documentata dal sito istituzionale https://www.comune.voghera.pv.it/it, senza creare allarmismi né tantomeno omettere le informazioni.

Capisco la necessità di informazioni legittime, ma abbiamo la necessità di rispettare le normative sulla privacy che in questo momento è questione molto delicata. Mi state rivolgendo tante domande, non riesco a rispondere a ciascuno, come vorrei. Ma sappiate che quello che mi scrivete viene sempre preso in considerazione.

Credo di aver sempre mantenuto – conclude il sindaco vogherese - una educata statura nelle critiche, anche non educate, e così continuerò anche in futuro facendo del mio meglio."

Alessandra Bazardi, Segretario PD Voghera, ed i consiglieri comunali Roberto Gallotti e Ilaria Balduzzi, scrivono con richieste e proposte, al sindaco Carlo Barbieri e al neo presidente del CDA di ASM Pier Luigi Bianchi, in merito all'emergenza del coronavirus al momento sanitaria e prossimamente economica e sociale.

"In questo periodo d’incertezza dato dall’arrivo e dalla diffusione nel nostro paese del Covid-19 - scrivono gli esponenti del PD Voghera -  in attesa che il Governo prenda una decisione in merito nelle prossime ore, riteniamo opportuno che ASM Voghera sospenda immediatamente i pagamenti di luce e gas oltre che disporre la sospensione dei distacchi delle forniture essenziali di energia elettrica e gas per i clienti e le famiglie in difficoltà oltre che l’interruzione dei solleciti di pagamento nei confronti dei clienti morosi, quali provvedimenti immediati per far fronte alla crisi. Oltre al suddetto provvedimento che rappresenterebbe, per le famiglie e le aziende in difficoltà, un tangibile sostegno da parte dell’Azienda del Comune di Voghera riteniamo che questa Amministrazione debba dare un ulteriore contributo per supportare la comunità in un momento difficile per tutti che ha prodotto e produrrà difficoltà per le famiglie, le imprese, il commercio e il terzo settore, con ricadute economiche importanti.

Pertanto chiediamo la sospensione sin da ora dei pagamenti dei tributi per un periodo di sei mesi, salvo verifica andamento della crisi sanitaria in corso, delle tasse e delle imposte locali al fine di sostenere le famiglie e le aziende del commercio e dei servizi che attualmente versano in una situazione sempre più grave di difficoltà finanziaria.

In particolare:

 Tari ma anche imposte minori

 Esenzione del pagamento per i mesi di chiusura straordinaria dei nidi e la proroga del pagamento delle rette di frequenza

 Rinvio del pagamento delle prime tre rate del 2020 degli affitti e delle concessioni dovute al Comune per gli immobili di sua proprietà assegnate ad attività commerciali, culturali, giovanili, sport e del tempo libero nonché alle imprese

 Esenzione dal pagamento per parcheggi

Ma più in generale il Pd vogherese vuole dare il proprio contributo per supportare la comunità in un momento difficile per tutti che ha prodotto e produrrà difficoltà per le famiglie, le imprese, il commercio e il terzo settore, con ricadute economiche importanti. E’ un momento difficile per tutti, occorre andare oltre ad ogni schieramento politico. Vogliamo metterci a disposizione per dare un supporto al governo della città, per un’amministrazione più condivisa e che vada al di là di ogni convenienza di parte, per una volta, se comprendiamo la gravità di questa crisi, lo dobbiamo alle famiglie vogheresi. Occorre unità. Noi siamo pronti a dialogare e collaborare con tutti, per fare la nostra parte collaborando al Governo della Città in modo condiviso affinchè si riesca a dare risposte adeguate alle necessità del momento. In considerazione al fatto che dal mese di aprile p.v. fino ad autunno inoltrato sarà prorogato il periodo di gestione di codesta Amministrazione Comunale per la crisi in atto che non rende possibili nuove elezioni - conclude la lettera del PD Voghera -  ci rendiamo disponibili, tramite videoconferenza, per un Governo condiviso della Città per il bene delle famiglie vogheresi."

La Croce Rossa di Voghera attraverso una nota stampa comunica : "Ai tempi dell'emergenza coronavirus purtroppo bisogna fare i conti anche con sciacalli e truffatori, che approfittano della situazione di panico venutasi a creare tra la popolazione per mettere a segno colpi nelle abitazioni, specie dove abitano anziani e persone sole. A Voghera in queste ore stanno girando due giovani, uomo e donna a bordo di una Opel Mokka bianca con il simbolo della Croce Rossa, tentano di entrare nelle case con scuse diverse dopo essersi presentati come volontari. La Croce Rossa di Voghera ha già provveduto a inoltrare le segnalazioni ricevute ai carabinieri. A fronte delle telefonate giunte alla nostra sede, dopo aver avvisato le autorità competenti – specifica Chiara Fantin, Presidente della C.R.I. di Voghera - ricordo che il nostro Comitato ha avviato da pochi giorni una iniziativa in collaborazione con il Comune che prevede la spesa e i farmaci a domicilio solo a chi ne fa richiesta chiamando il numero verde 800200988 tutti i giorni dalle 16 alle 18, al quale rispondono i nostri volontari per prenotare il servizio per la mattina successiva: non entreranno mai in casa ma si fermeranno sul pianerottolo a ritirare lista e denaro e saranno in divisa e muniti dei dispositivi di protezione individuale. Ripeto, solo su chiamata dei cittadini. Oppure andiamo presso le abitazioni solo per svolgere un intervento socio-sanitario, ma sempre e solo su mandato del servizio emergenza/urgenza di Areu 118, dietro chiamata dei cittadini. Chiunque si presenti in altro modo o in altra forma deve essere immediatamente segnalato alle forze dell'ordine".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

La Giunta Comunale di Voghera ha approvato la collaborazione con la Croce Rossa Italiana di Voghera per le attività del Progetto Over 65, "Stai a casa, ci pensiamo noi", destinato alle persone anziane in difficoltà ad uscire di casa per l’emergenza coronavirus.

L’iniziativa prevede la consegna a domicilio della spesa, consistente in generi di prima necessità e/o farmaci ed è rivolto a tutte le persone anziane, sole o con problemi di salute, che non possono uscire di casa stante le prescrizioni normative previste per il contenimento del coronavirus Covid-19. Dal lunedì al venerdì dalle ore 16.00 alle ore 18.00 sarà possibile contattare il numero verde 800 200 988 e prenotare il servizio per il mattino successivo. I volontari della Croce Rossa Italiana di Voghera, in divisa e muniti dei dispositivi di protezione individuale, non entreranno in casa ma si fermeranno sul pianerottolo, ritireranno la lista della spesa o dei farmaci e i soldi.

La spesa verrà fatta nel supermercato più vicino all’abitazione dell’anziano e, al termine della spesa, i volontari consegneranno le borse degli alimenti e/o i medicinali con lo scontrino fiscale e il resto.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Il Comune di Voghera ha attivato, come Ente capofila del Piano di Zona dell’ambito distrettuale Voghera e Comunità Montana, il Protocollo operativo elaborato da ATS di Pavia per l’assistenza sociosanitaria a soggetti fragili in isolamento domiciliare causa coronavirus Covid-19.

Il protocollo prevede un’azione organica di assistenza sociosanitaria, avvalendosi anche della primaria collaborazione dei Medici di Medicina Generale, dei Pediatri e dei Farmacisti, rivolta ai soggetti socialmente fragili e vulnerabili interessati dall’emergenza COVID 19, quali “contatti stretti” o “positivi” seguiti a livello territoriale, e posti in isolamento domiciliare come misura di quarantena. Il Comune di Voghera assicura sulla base della richiesta ricevuta direttamente dal “contatto”, adeguati interventi di sostegno sociale attraverso la Protezione Civile comunale.

Il sostegno sociale consiste nel garantire, ai soggetti identificati e privi di una rete famigliare o di prossimità propria, la regolare fornitura di materiali di sussistenza, compresi i prodotti alimentari e di prima necessità, eventuali pasti e prodotti farmaceutici, ecc.

La consegna del materiale viene effettuata assicurando il rispetto delle misure di cautela e prevenzione sanitaria (ad esempio, depositando il materiale in fornitura fuori dalla porta), evitando contatti diretti con i soggetti in isolamento. L’identificazione del soggetto in condizione di fragilità sociale è effettuata dall’operatore sanitario incaricato della sorveglianza sanitaria che comunica direttamente allo stesso soggetto il recapito telefonico del Piano di Zona a cui chiedere l’attivazione del sostegno sociale. L'Ufficio provvede a smistare le richieste al Comune di residenza per l’attivazione degli interventi.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il Comune di Voghera comunica che in ottemperanza alle recenti norme emanate con D.P.C.M. 8 e 9 marzo 2020 e sentiti gli orientamenti in tal senso della Prefettura, si comunica che fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriori disposizioni, il mercato comunale del martedì e venerdì è sospeso non essendoci le condizioni di contingentare e disciplinare gli ingressi secondo le normative.

Il centro culturale islamico di Voghera, visto l’aumentato rischio di diffusione del virus Coronavirus, attenendosi all’ordinanza regionale valida per tutta la Lombardia che prevede la «sospensione di manifestazioni o iniziative, di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi, aperti al pubblico» 

Sospende qualsiasi tipo di attività del Centro, comprese preghiere e tutti i corsi a partire da Lunedì 9 Marzo 2020 almeno fino a Venerdì 4 Aprile 2020 (salvo diverse indicazioni). Si sottolinea che le preghiere comunitarie di tutti i Venerdì nei seguenti giorni: 13, 20 e 27 Marzo, e 3 Aprile sono sospese. Invitiamo tutti i fedeli a seguire attentamente le indicazioni delle autorità locali e in particolar modo del Ministero della Salute. Ricordiamo che la via migliore rimane quella della prevenzione, della cautela e del buon senso. “Che Allah protegga tutta l’Italia, amen”. Per rimanere aggiornati sulla riapertura del Centro Islamico di Voghera, chiamare il numero 3280227724.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il riassetto della governance di Asm Voghera con la nomina del nuovo consiglio di amministrazione ha sollevato, com’era prevedibile, polemiche. Il neonominato vice presidente di ASM , l’onorevole Paolo Affronti ex sindaco di Voghera e segretario UDC, risponde alle critiche :  "Poche riflessioni: parere positivo della Giunta Comunale per la ricostituzione del CDA di ASM e per i nomi proposti - dichiara Paolo Affronti -l'Assemblea approva la decisione dell'azionista di maggioranza ( il Sindaco di Voghera) e riconosce ai piccoli comuni ( Casei Gerola con Todeschini) la rappresentanza in CDA .Non era stato così quando venne nominato l'amministratore unico,l'UDC dissentì e i suoi assessori(Geremondia e Battistella) disertarono la Giunta.Oggi invece con il consenso di tutti ( compresi ,segretario di F.I.assessore Carbone e vice sindaco Salerno,allora grande sostenitore in Consiglio Comunale della soluzione amministratore unico )il consiglio è finalmente costituito .

Al Sindaco Barbieri il riconoscimento di aver preso una decisione difficile determinata dalle dimissioni di Bruno.Dimissioni ,a suo dire ,per favorire la costituzione del CDA,peccato che ha riflettuto troppo tempo da luglio ad oggi.Che dire della gestione dell'amministratore unico : i risultati della sua gestione apparentemente positivi(malgrado la sua scarsa presenza in azienda), ci riserviamo di valutarli in sede di approvazione del bilancio.
Fondamentale certo l'impegno del personale tutto di  ASM che ha dimostrato professionalità .Il dr Bruno però non è riuscito ad attenuare il clima di conflittualità con la partecipata ASM vendita e servizi.In questo senso un clima diverso e costruttivo va ricercato.Personalmente devo dire che ho accettato la vice presidenza perché ho ricoperto tale incarico in passato , metterò a frutto la mia esperienza per far sì che l'Azienda possa offrire sempre migliori servizi e funzionalità ai cittadini del nostro Oltrepo.
Con il presidente Bianchi e gli altri del CDA spero di ben operare ,così come è stato con il consiglio precedente (presidente Sergio Bariani) prima dell'arrivo a Voghera della gestione commissariale. Gli amministratori della Valle Staffora,alcuni dei quali oggi dissentono (motivi politici?)non dimentichino che la soluzione CDA è stata presa dopo le dimissioni del Dr.Bruno da AD. ( un tecnico come ha amato definirsi ,che però non dimentichiamolo era candidato di un partito nell'ultima competizione amministrativa).Per la Valle Staffora  una occasione - conclude Affronti-  perduta per essere presente in  consiglio di ASM. Pazienza i piccoli comuni saranno rappresentati in  CDA dal prof  Todeschini,designato da un comune del basso Oltrepo : Casei Gerola ( a guida centro destra)".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari