Sabato, 14 Dicembre 2019

"Dopo la grande adesione di  cittadini e pendolari  a Bressana Bottarone e a Cava Manara, come nel resto della regione,  alla raccolta firme "Basta Trenord", lanciata dal Partito democratico, per chiedere treni puntuali, affidabili e puliti, la Lega reagisce  con manifesti  scomposti.  Evidentemente- commenta   il consigliere regionale Giuseppe Villani (Pd)- la Lega teme la mobilitazioni del Pd e reagisce, come spesso fa, falsificando la realtà. Afferma che  i fondi per il servizio ferroviario sono stati tagliati dai Governi di Centro sinistra ma  non dice la verità perché  sono stati aumentati.  Falsità che cercano soprattutto di nascondere le gravissime responsabilità della Regione che ha scelto Trenord senza mettere a gara il servizio  e non fa nulla per garantire ai cittadini un servizio efficiente e  una buona manutenzione  delle linee. Da parte nostra- conclude Villani- certamente continueremo  la nostra mobilitazione  fino a quando ai pendolari non sarà garantito un servizio  dignitoso ed efficiente".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Venerdi 22 novembre dalle 10.00 alle 12.00 il PD vogherese organizza un banchetto in Piazza Duomo e una raccolta firme per aderire alla petizione del Gruppo regionale del Pd che chiede a Regione Lombardia un servizio efficiente di Trenord e la fine dei disagi per i viaggiatori. "I Lombardi hanno diritto di viaggiare  - scrive il PD Voghera - su treni puntuali, affidabili, confortevoli e puliti, come avviene nel resto d’Europa. Trenord non sa garantire tutto questo: dopo dieci anni, ora bisogna avere il coraggio di dire che non ha funzionato e che bisogna andare oltre. La Regione Lombardia, che governa il trasporto ferroviario regionale, ha avallato tutte le scelte di Trenord: dal taglio del 5% delle corse fino alla soppressione dell’abbonamento “solo treno” che oggi costringe 25mila pendolari delle province di Milano, Monza e Brianza e in parte di Lodi a pagare gli abbonamenti fino al 40% in più per avere lo stesso servizio scadente. Oggi riguarda solo loro, domani riguarderà tutte le province lombarde. Lo ha deciso la Regione per mettere più soldi in cassa a Trenord. Meno corse, abbonamenti più cari: così non va. Chiediamo che la Regione Lombardia dichiari concluso l’esperimento Trenord. Chiediamo che la Regione rispetti i pendolari, ripristini gli abbonamenti “solo treno” per i pendolari di Monza, Milano e Lodi che non prendono altri mezzi e rinunci a cancellarli nelle altre province. Il banchetto di venerdì è solo la prima di altre iniziative che coinvolgeranno altri punti in città nelle prossime settimane. Saranno presenti - conclude il PD Voghera -  per incontrare i cittadini il consigliere regionale Giuseppe Villani, i consiglieri comunali Roberto Gallotti e Ilaria Balduzzi e il segretario Alessandra Bazardi"

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari