Mercoledì, 01 Aprile 2020

Il bullismo è una forma di comportamento violento e intenzionale, di natura sia fisica sia psicologica, oppressivo e vessatorio, ripetuta nel corso del tempo e attuato nei confronti di persone considerate dal soggetto che perpetra l'atto in questione, come bersagli facili e/o incapaci di difendersi. Partendo dalla definizione di bullismo, il settore Comunicazione di Asm Voghera Spa ha realizzato il manifesto multimediale della quarta “mission sociale” del 2020, con un’immagine raffigurante un bambino che viene schernito da due suoi coetanei, con lo slogan “No al bullismo”. 

"Essere vittime di episodi di bullismo da bambini è spiacevole nell’immediato, ma costituisce un fattore che aumenta il rischio di sviluppare diverse tipologie di disturbo oltre che nell’infanzia e nell’adolescenza anche nell’età adulta - spiega Pier Luigi Bianchi, Presidente di Asm Voghera Spa - Ciò che numerosi studi hanno evidenziato è che le vittime di bullismo nel passaggio dall’adolescenza alla giovane età adulta continuano a presentare in misura rilevante disturbi quali agorafobia, disturbo d’ansia generalizzato, disturbo da attacchi di panico, dipendenza, psicosi e depressione. "Per questo motivo, nell'ambito delle campagne sociali promosse da Asm - conclude il Presidente Bianchi - Abbiamo deciso di occuparci di una tematica così importante e purtroppo sempre attuale".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Dopo le nomine del nuovo Cda di Asm, che hanno creato non poche frizioni tra Forza Italia e Lega, il neosegretario cittadino Giuseppe Carbone prende le distanze dal sindaco Carlo Barbieri. «Il direttivo del partito avrebbe ritenuto più opportuno un Cda tecnico e non uno politico, soprattutto perché tra pochi mesi si vota» spiega Carbone, che rivela come la decisione relativa alle nomine sia stata presa da Barbieri in solitaria, stile “uomo solo al comando”: «Non ci ha consultati prima». Nel mirino la decisione del primo cittadino di affidare incarichi nel consiglio direttivo della municipalizzata ad esponenti politici “soliti noti”. Forte disapprovazione in particolare è stata espressa dai leader leghisti per la nomina del “fedelissimo” azzurro Delio Todeschini. Insieme a lui in consiglio siederanno Paolo Affronti, Patrizia Rosolin (già in Asmt di Tortona) e Grazia Lanfranchi. Presidenza affidata a Pierluigi Bianchi, altro nome vicino a Forza Italia e già presidente di Reti di Voghera Energia nonché sindaco di Robecco Pavese.

Carbone, adesso cosa succederà?

«Io mi attengo a quella che è la situazione, certo non posso andare contro il mio sindaco».

Lei però aveva appena cominciato a tessere dei tavoli di trattativa, soprattutto con la Lega, in vista delle elezioni. I leader locali del Carroccio non hanno preso bene queste nomine, teme che adesso possa saltare il banco?

«Il mio ruolo resta quello di cercare l’unione tra le forze del centrodestra. Per quanto mi riguarda l’apertura al dialogo rimane da parte del direttivo, con il nostro onorevole di riferimento (Alessandro Cattaneo, ndr) inalterata».

Carbone, lei succede a Rocca alla guida del direttivo cittadino. Il suo predecessore ha sempre mantenuto un contegno piuttosto “orgoglioso” quando si trattava di rapportarsi ad alleati e rivali. Al nostro giornale, addirittura, aveva dichiarato «io non cerco nessuno». Quale sarà la sua di linea?

«Giampiero è stato segretario cittadino del partito per vent’anni dando prova di grande impegno, passione e capacità. Ritengo che come centrodestra abbiamo dimostrato di sapere ottenere ottimi risultati quando corriamo compatti e uniti evitando divisioni. Quindi il dialogo è aperto a tutte le forze che si riconoscono nel centrodestra e che vogliono dare il loro contributo senza porre delle condizioni anticipate».

Come definisce lo stato di salute del partito a pochi mesi dalle elezioni?

«Forza Italia ha una base importante nel territorio vogherese che ha sempre dimostrato la propria appartenenza al partito. Un dato emerso finora nelle precedenti competizioni che verrà confermato».

Però i numeri nazionali non possono certo dirsi buoni…

«Il dato nazionale delle ultime elezioni non è indubbiamente stato brillante, ma la sfida comunale è differente perché si basano su una conoscenza diretta delle persone e sulla fiducia che viene riposta in esse».

Quale sarà il destino politico del sindaco Carlo Barbieri? Il suo è un nome abbastanza indigesto  soprattutto a diversi esponenti del Carroccio...

«Barbieri è stato il nostro sindaco e amministratore per dieci anni con cui abbiamo condiviso progetti e scelte, confrontandoci serenamente valuteremo quale sarà la strada migliore da percorrere».

Sempre riguardo alle nuove aperture, l’ingresso nel direttivo di Casaschi e Schiavi sa di ramoscello d’ulivo teso a Torriani. Ha parlato con l’ex sindaco? Conta di recuperarlo alla causa?

«Conosco Torriani da molti anni e lo ritengo una persona intelligente con cui si possono fare dei ragionamenti in vista delle elezioni».

Si parla di un candidato sindaco esterno alla politica per mettere tutti d’accordo. Cosa c’è di vero?

«Che un uomo della società civile è una delle possibilità che verranno valutate. Al momento opportuno ci confronteremo per avere un candidato condiviso da tutti».

Sareste disponibili a rinunciare ad esprimere un vostro candidato se servisse per concretizzare l’alleanza?

«Il ragionamento deve essere fatto come forza di centrodestra attraverso un confronto serio e costruttivo, la “ragion comune” è proporre un candidato che abbia le capacità necessarie per amministrare Voghera».

Lei alla fine si candiderà? Girava voce che a questo giro avrebbe passato la mano…

«Non ho mai dichiarato questo e credo, avendo fiducia delle persone che mi chiedono di rilasciare interviste, che qualche mia frase sia stata probabilmente fraintesa. Ci sono molti cittadini che in queste settimane mi hanno dimostrato vicinanza e sostegno dopo aver avuto l’incarico di coordinatore cittadino. Quotidianamente passeggiando per Voghera ricevo attestazioni personali di stima che porterò alle prossime elezioni comunali»

Forza Italia, è innegabile, ha perso moltissimi consensi negli anni, anche a livello locale. Dove ha fallito il partito che oggi lei guida?

«Come le ho già detto nelle elezioni in comuni di dimensione come Voghera c’è un rapporto spesso stretto, diretto e immediato con gli amministratori, quindi la scelta diventa di fiducia. Credo che a livello nazionale il partito non abbia saputo fare delle proposte nuove che potessero coinvolgere gli elettori come successo in passato».

“Rinnovamento” è uno dei termini che circola più spesso quando si parla di FI e dei suoi problemi. La lista che presenterete conterrà molti nomi nuovi?

«Diciamo che sarà una lista forte, un giusto mix tra personalità politiche di esperienza, nuove leve che vogliono diventare protagonisti e cittadini appassionati di politica che provengono dal mondo civile».

di Christian Draghi

In relazione al Dpcm (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) del 22 Marzo 2020, che impone delle restrizioni introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale, si comunica che i seguenti servizi, forniti da Asm, subiscono delle variazioni: 

CENTRO MULTI RACCOLTA 

il Centro multi raccolta di strada Folciona è chiuso alle utenze fino al 3 Aprile prossimo.  I Cittadini che hanno necessità di smaltire materiale ingombrante possono rivolgersi al servizio di ritiro porta a porta, telefonando al numero 0383.335208. Il servizio è gratuito ed è quindi consigliabile, in caso di necessità, di usufruirne ed evitare di abbandonare il materiale nei pressi dei cassonetti o negli spazi pubblici per non incorrere in sanzioni e denunce. 

FARMACIE

Su approvazione della Direzione Sanitaria dell'Asst di Pavia, a partire dal giorno Giovedi 26 Marzo 2020, la Farmacia n. 1 (Viale del Lavoro 11), la Farmacia n. 2 (Viale della Repubblica 51) e la Farmacia n. 3 (Via Emilia 251) effettueranno il servizio a battenti chiusi fino a diverse indicazioni, che verranno tempestivamente comunicate all'utenza.

L'unione fa la forza, specialmente in questo periodo che di forze in campo ne servono davvero tante per combattere l'emergenza Covid-19. E' sotto quest'ottica che la storica ditta vogherese Cifarelli Spa di strada Oriolo ha consegnato ieri mattina alla nostra Azienda due macchine in comodato gratuito per la disinfezione di Voghera. Si tratta di due atomizzatori a spalla che sono  il principale prodotto della Cifarelli Spa: sono molto utilizzati per disinfettare ambienti di lavoro e spazi aperti per la loro capacità di raggiungere una distanza alla quale le pompe non lavorano. La nostra Azienda esprime il più sentito ringraziamento alla ditta Cifarelli Spa perchè, sia pure con una produzione ridotta per aumentare la sicurezza e utilizzando tutte le misure per la salute dei propri collaboratori, sta continuando a lavorare (essendo anche nelle liste dei settori strategici) per garantire le consegne delle macchine in questo difficile periodo.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Alessandra Bazardi, Segretario PD Voghera, ed i consiglieri comunali Roberto Gallotti e Ilaria Balduzzi, scrivono con richieste e proposte, al sindaco Carlo Barbieri e al neo presidente del CDA di ASM Pier Luigi Bianchi, in merito all'emergenza del coronavirus al momento sanitaria e prossimamente economica e sociale.

"In questo periodo d’incertezza dato dall’arrivo e dalla diffusione nel nostro paese del Covid-19 - scrivono gli esponenti del PD Voghera -  in attesa che il Governo prenda una decisione in merito nelle prossime ore, riteniamo opportuno che ASM Voghera sospenda immediatamente i pagamenti di luce e gas oltre che disporre la sospensione dei distacchi delle forniture essenziali di energia elettrica e gas per i clienti e le famiglie in difficoltà oltre che l’interruzione dei solleciti di pagamento nei confronti dei clienti morosi, quali provvedimenti immediati per far fronte alla crisi. Oltre al suddetto provvedimento che rappresenterebbe, per le famiglie e le aziende in difficoltà, un tangibile sostegno da parte dell’Azienda del Comune di Voghera riteniamo che questa Amministrazione debba dare un ulteriore contributo per supportare la comunità in un momento difficile per tutti che ha prodotto e produrrà difficoltà per le famiglie, le imprese, il commercio e il terzo settore, con ricadute economiche importanti.

Pertanto chiediamo la sospensione sin da ora dei pagamenti dei tributi per un periodo di sei mesi, salvo verifica andamento della crisi sanitaria in corso, delle tasse e delle imposte locali al fine di sostenere le famiglie e le aziende del commercio e dei servizi che attualmente versano in una situazione sempre più grave di difficoltà finanziaria.

In particolare:

 Tari ma anche imposte minori

 Esenzione del pagamento per i mesi di chiusura straordinaria dei nidi e la proroga del pagamento delle rette di frequenza

 Rinvio del pagamento delle prime tre rate del 2020 degli affitti e delle concessioni dovute al Comune per gli immobili di sua proprietà assegnate ad attività commerciali, culturali, giovanili, sport e del tempo libero nonché alle imprese

 Esenzione dal pagamento per parcheggi

Ma più in generale il Pd vogherese vuole dare il proprio contributo per supportare la comunità in un momento difficile per tutti che ha prodotto e produrrà difficoltà per le famiglie, le imprese, il commercio e il terzo settore, con ricadute economiche importanti. E’ un momento difficile per tutti, occorre andare oltre ad ogni schieramento politico. Vogliamo metterci a disposizione per dare un supporto al governo della città, per un’amministrazione più condivisa e che vada al di là di ogni convenienza di parte, per una volta, se comprendiamo la gravità di questa crisi, lo dobbiamo alle famiglie vogheresi. Occorre unità. Noi siamo pronti a dialogare e collaborare con tutti, per fare la nostra parte collaborando al Governo della Città in modo condiviso affinchè si riesca a dare risposte adeguate alle necessità del momento. In considerazione al fatto che dal mese di aprile p.v. fino ad autunno inoltrato sarà prorogato il periodo di gestione di codesta Amministrazione Comunale per la crisi in atto che non rende possibili nuove elezioni - conclude la lettera del PD Voghera -  ci rendiamo disponibili, tramite videoconferenza, per un Governo condiviso della Città per il bene delle famiglie vogheresi."

Il riassetto della governance di Asm Voghera con la nomina del nuovo consiglio di amministrazione ha sollevato, com’era prevedibile, polemiche. Il neonominato vice presidente di ASM , l’onorevole Paolo Affronti ex sindaco di Voghera e segretario UDC, risponde alle critiche :  "Poche riflessioni: parere positivo della Giunta Comunale per la ricostituzione del CDA di ASM e per i nomi proposti - dichiara Paolo Affronti -l'Assemblea approva la decisione dell'azionista di maggioranza ( il Sindaco di Voghera) e riconosce ai piccoli comuni ( Casei Gerola con Todeschini) la rappresentanza in CDA .Non era stato così quando venne nominato l'amministratore unico,l'UDC dissentì e i suoi assessori(Geremondia e Battistella) disertarono la Giunta.Oggi invece con il consenso di tutti ( compresi ,segretario di F.I.assessore Carbone e vice sindaco Salerno,allora grande sostenitore in Consiglio Comunale della soluzione amministratore unico )il consiglio è finalmente costituito .

Al Sindaco Barbieri il riconoscimento di aver preso una decisione difficile determinata dalle dimissioni di Bruno.Dimissioni ,a suo dire ,per favorire la costituzione del CDA,peccato che ha riflettuto troppo tempo da luglio ad oggi.Che dire della gestione dell'amministratore unico : i risultati della sua gestione apparentemente positivi(malgrado la sua scarsa presenza in azienda), ci riserviamo di valutarli in sede di approvazione del bilancio.
Fondamentale certo l'impegno del personale tutto di  ASM che ha dimostrato professionalità .Il dr Bruno però non è riuscito ad attenuare il clima di conflittualità con la partecipata ASM vendita e servizi.In questo senso un clima diverso e costruttivo va ricercato.Personalmente devo dire che ho accettato la vice presidenza perché ho ricoperto tale incarico in passato , metterò a frutto la mia esperienza per far sì che l'Azienda possa offrire sempre migliori servizi e funzionalità ai cittadini del nostro Oltrepo.
Con il presidente Bianchi e gli altri del CDA spero di ben operare ,così come è stato con il consiglio precedente (presidente Sergio Bariani) prima dell'arrivo a Voghera della gestione commissariale. Gli amministratori della Valle Staffora,alcuni dei quali oggi dissentono (motivi politici?)non dimentichino che la soluzione CDA è stata presa dopo le dimissioni del Dr.Bruno da AD. ( un tecnico come ha amato definirsi ,che però non dimentichiamolo era candidato di un partito nell'ultima competizione amministrativa).Per la Valle Staffora  una occasione - conclude Affronti-  perduta per essere presente in  consiglio di ASM. Pazienza i piccoli comuni saranno rappresentati in  CDA dal prof  Todeschini,designato da un comune del basso Oltrepo : Casei Gerola ( a guida centro destra)".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il nuovo consiglio d’amministrazione di ASM Voghera, che ha visto la nomina a dell’ex sindaco di Robecco Pavese Pierluigi Bianchi alla carica di presidente, dell’onorevole Paolo Affronti come vicepresidente e di Delio Todeschini, ex assessore comunale all' Urbanistica di Voghera, Grazia Lanfranchi, avvocato e già membro di organismi di vigilanza di alcune società del gruppo vogherese e di Patrizia Rosolini, già consigliera comunale di ASM Tortona come consiglieri ha portato alcune polemiche.

Pier Ezio Ghezzi, ex candidato sindaco ed attuale consigliere di minoranza   scrive :  “Nomine ASM: senza decenza contro i vogheresi. L' ennesimo inciucio tra Forza Italia e Lega, come sempre alla ricerca di poltrone, questo è ciò che Barbieri e il direttore di ASM (in lista nel 2015 per la Lega) hanno perpetrato nei confronti della città. Le nomine: un presidente che non sa nulla di servizi locali, il Dr.Todeschini da almeno 30 anni dentro i giochi di potere, indicato dal sindaco leghista di Casei Gerola, con l’On Lucchini che tenta maldestramente di smarcarsi non dicendo che è stata la Lega di Voghera a fargli la campagna elettorale.

Si aggiungono due figure femminili, la prima già in ASM Tortona con competenze zero, la seconda pare sia stata indicata dallo stesso direttore di ASM, - il responsabile del disastro del gruppo -, che invece di essere allontanato, dà gli ordini. A corredo l’On. Affronti, anche lui, e ci spiace, dentro il calderone. Dopo convulse trattative, - tutte condotte con l'obiettivo di dividersi i posti - i giochi si sono conclusi. Hanno inflitto ai vogheresi un'ulteriore umiliazione. Non c'è limite al peggio.

In questo ultimo scorcio di legislatura il centro-destra, Lega compresa, offre alla città uno spettacolo indecoroso. Se la mancanza di etica fosse un reato sarebbero condannati all’ergastolo. Poteva essere il riscatto dell'ultim'ora, l'atto che fa dimenticare il male fatto a Voghera, ma la genetica del centro-destra ha avuto il sopravvento anche al termine della consiliatura. Forza Italia, UDC e Lega hanno deciso di assaltare insieme ciò che resta del gruppo ASM: un budget triennale in declino, organici gonfiati col clientelismo, il vertice di Vendita e Servizi, pienamente recuperato, che assume a chiamata gli amici degli amici.

Solo una coalizione civica – conclude Ghezzi - distante dagli appetiti dei partiti, può dare una svolta alla città. Alle elezioni mandiamoli tutti a casa: solo cosi salviamo ASM e Voghera.”

"Non ci meravigliamo più di niente, Barbieri e company danno un esempio di come si può governare la città con arroganza - scrivono in una nota stampa , Alessandra Bazardi - Segretario PD Voghera, Roberto Gallotti ed Ilaria Balduzzi, consiglieri comunali vogheresi-  assoluta mancanza di trasparenza e di rispetto verso i vogheresi. Apprendiamo che le dimissioni di Daniele Bruno, Amministratore Unico di A.S.M. Voghera, pare siano per contrasti con lo stesso Barbieri. Una cosa però è certa siamo ancora una volta di fronte a un esercizio pesante di potere sfrenato senza alcun limite e che vede l’Azienda ASM, che dovrebbe essere il gioiello della Città, invece oggetto delle battaglie intestine più pesanti e irresponsabili. Nei vari Consigli Comunali, lo stesso Sindaco dopo aver dimostrato apprezzamento per la gestione di ASM, dichiara ora, con frase sibillina, che da circa un anno in cui si decise il cambio di governance non si sono viste cose nuove. Noi, per l’ennesimo cambio di governance con l’introduzione di un C.d.A., cosa peraltro già vista in questi anni di amministrazione del centro-dx, avevamo proposto la scorsa estate due nominativi di persone altamente qualificate con l’unico obiettivo di essere utili all’Azienda e quindi alla città: prendiamo atto che in un anno non ci sono state decisioni al riguardo ed ora scoppia il caso Daniele Bruno… E’ evidente che a questo punto è indispensabile, per il normale rispetto che si deve ai cittadini vogheresi si impone un chiarimento profondo, chiarimento che devono dare il Sindaco e lo stesso Bruno, chiarimento che è dovuto stante l’importanza della carica rivestita quale Amministratore della più importante Azienda cittadina, di proprietà del Comune. Chiederemo che questo chiarimento avvenga in Consiglio Comunale che noi chiederemo sia APERTO, al più presto, se vi sarà accordo con tutte le forze politiche ovviamente." 

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

L' Amministratore unico di ASM Voghera Spa, Daniele Bruno, ha rassegnato in data odierna le proprie dimissioni. Daniele Bruno, ex presidente dell’Avis di Voghera, era stato nominato nel marzo 2017, una scelta del sindaco Carlo Barbieri, che ha rappresentato una svolta per ASM, che passava da organo direttivo collegiale a quello monocratico.

I motivi dell’improvvisa decisione di Bruno, responsabile dell’intera holding, al momento non sono noti. Nelle settimane scorse , il manager vogherese, aveva risposto alle accuse che sono arrivate da più parti, affermando che i bilanci di ASM erano in regola e sani.    

Come scrive il sito aziendale l’ Azienda Servizi Municipalizzati l'Asm Voghera ha cambiato la sua denominazione, negli ultimi anni, prima in Azienda Speciale Multiservizi e, successivamente, in Società per Azioni. Attualmente ASM Voghera Spa è una società per azioni a totale partecipazione pubblica con controllo da parte degli enti locali.

Nel corso degli anni il Comune di Voghera ha trasferito all'Azienda i servizi di igiene urbana, trasporti urbani ed extraurbani, depurazione delle acque reflue, distribuzione dell'acqua potabile, fognature e spurgo, gestione dell'autoporto e stazione autolinee, parcheggi, Tof (trasporti ed onoranze funebri) ed infine le Farmacie comunali. Negli ultimi anni Asm ha sviluppato i propri servizi nell'ambito vogherese e, per alcuni settori, anche nei comuni limitrofi, con una particolare attenzione al miglioramento della qualità.

E’ stato inaugurato stamattina il nuovo parco in viale Repubblica dedicato agli animali. Si tratta di un polmone verde da circa 7000 metri quadrati in cui i padroni potranno far passeggiare i proprio cani. L’area è di proprietà dell’Asst di Pavia che l’ha ceduta in comodato d’uso gratuito al Comune di Voghera. Sono stati anche installati cinque giochi, omologati dalla Federazione Cinofila Italiana, nella zona dedicata all’agility dog. Sono stati collocati uno slalom, una bascula, un tavolo, un muro per salto a ostacoli e la palizzata. Il parco è aperto dalle 8 alle 20 e sarà gestito da Asm Voghera. Si tratta della terza area dedicata agli animali presente a Voghera, le altri due si trovano in viale Repubblica angolo via Foscolo e in via Montebello. Accanto alla parte dedicata agli animali ci sarà anche uno spazio protetto per le famiglie con i bambini. «C’è particolare interesse dell’amministrazione comunale per chi ama gli animali, è il terzo parco che viene dedicato agli amici a quattro zampe che possono girare liberamente e hanno a disposizione anche diversi giochi. Abbiamo riqualificato un’ampia area verde che contiene anche uno spazio sicuro e protetto per i bambini», commenta il sindaco Carlo Barbieri. «Si tratta di una delle aree più grosse in Italia per i cani, un parco inutilizzato in cui siamo intervenuti riqualificandolo e riportando alla luce il prato - spiega il vicesindaco Daniele Salerno - abbiamo curato le piante creando un’area per consentire agli animali di abbeverarsi dotandola delle attrezzature necessarie e creando una zona per il gioco con cinque strutture. E’ un primo passo, in base all’interesse che verrà riscontrato la volontà è di ingrandire il parco in futuro».

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

  1. Primo piano
  2. Popolari