Mercoledì, 19 Febbraio 2020

La Lista Civica "Ghezzi Sindaco" e "Voghera +Libera" durante la conferenza stampa su ASM Voghera affermano :"Forza Italia e Lega, che si sono spartite le cariche di amministratore e di direttore generale, hanno messo il gruppo in ginocchio. Bollette pazze, utili in picchiata, magistratura e guardia di finanza ormai di casa, organici gonfiati con assunzioni clientelari. L'acquisto di ASM Tortona si è rivelato un buco nell'acqua: dal 2013 nessun utile a Voghera. La responsabilità di Forza Italia e Lega, che hanno detrminato questo disastro è totale" dichiara Pier Ezio Ghezzi, candidato Sindaco.

Silvia Simeone (Voghera +Libera): "I cittadini e gli esercenti clienti di Asm hanno sopportato i disservizi dell'azienda per troppo tempo. Vi è una sola soluzione: mandare a casa tutti e nominare manager competenti e distanti dalla politica. Solo così il bene più importante dei vogheresi, con 120 anni di storia, può salvarsi".

Alessandro Traversa (Voghera +Libera) fa notare che "le recenti reazioni riscontrate sul tema dell'ASM dimostrano come sia stato toccato un nervo scoperto; se la Lega ha dovuto ricorrere alla Plastic Tax per trovare un modo per risponderci, con lo scopo di spostare l'attenzione su fatti nazionali, è chiaro che voglia nascondere le magagne locali."

La conferenza si è conclusa con un appello comune: "facciamo un appello ai vogheresi: alle prossime elezioni non votate Lega e Forza Italia, responsabili del saccheggio del gruppo. Mandateli a casa prima che sia troppo tardi."

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

“Trovo molto grave che dopo anni di consiglio comunale il sig. Ghezzi non abbia ancora compreso la differenza tra minoranza e maggioranza –  scrive Elena Lucchini - Dopo ripetuti errori forse qualcuno dovrebbe spiegargli che la Lega è in minoranza a Voghera e che pertanto non ha nominato né può nominare nessuno in Asm.

Inoltre dopo anni di latitanza politica nei banchi della minoranza mi sorprende a pochi mesi dalle elezioni la pochezza della politica del candidato sindaco di sinistra che, forse condizionato dalle lettere anonime, dalle notizie prive di fondamento, dai volantini e dai gossip degni delle peggiori riviste scandalistiche si adegua alla corrente di pensiero e non trova di meglio che uscire sulla stampa locale con notizie oggettivamente inveritiere che lo portano ad andare incontro a figure indegne di qualcuno che ambisce ad amministrare una città importante come Voghera.

La lettura delle sue dichiarazioni apparse negli articoli di questi giorni sulla stampa locale non mi può comunque esimere dall’evidenziare la superficialità nel riportare fatti probabilmente riferiti dagli stessi che amano far scrivere lettere ai defunti.

Senza in alcun modo entrare nel merito delle notizie ritengo che, prima di rilasciare interviste, bisognerebbe assumere informazioni più approfondite per quanto attiene le motivazioni che portano un presunto creditore a rinunciare ad un credito milionario o un utente a cambiare gestore all’interno del libero mercato, dubbi che i tecnici competenti ci potranno e dovranno chiarire.

Di oggettivo invece c’è che il governo, di cui fa parte anche la corrente politica (il PD) di cui il sig. Ghezzi ha fatto parte fino a ieri e a cui punta per essere appoggiato oggi nella sua nuova veste civica, ha istituito una tassa che metterà in ginocchio il più importante indotto del nostro territorio, quella #PlasticTAX che rischia fortemente di mandare in crisi la #Piberplast e tutte quelle aziende che vivono su di essa con gravi danni sull’occupazione locale visto che in provincia di Pavia l’industria della plastica dà lavoro ad oltre 3000 persone. Di questo problema però, che è un problema oggettivo, il sig. Ghezzi non parla perché NON GLI CONVIENE.

La politica del fango, della denigrazione e delle notizie da bar – conclude la Lucchini -  non fa parte della nostra mentalità soprattutto per rispetto di chi legge e dell’altrui intelligenza per cui mi auguro che, in futuro, si possa discutere di fatti concreti e non di illazioni confrontandoci nella massima trasparenza e correttezza.”

"ASM: rispondo alla On. E. Lucchini – scrive Pier Ezio Ghezzi - "Ghezzi non ha ancora compreso la differenza tra maggioranza e minoranza".
Ecco i fatti.
1) nel 2017 - anno del ballottaggio - Barbieri ha vinto con l'appoggio decisivo della Lega
2 ) il Presidente della Casa di Riposo Pezzani è un esponente della Lega
3) nel CdA di SAPO è presente un'esponente leghista
4) in ASM la figura apicale di garanzia, prevista dalla Autorità del Gas e Energia, è della Lega
5) il direttore generale di ASM era candidato della Lega nel 2015
6) i vogheresi verificheranno alle elezioni se la Lega sarà alla opposizione di Forza Italia o sua alleata strategica

Sempre la Lucchini: "anni di latitanza politica del consigliere Ghezzi"
1) in 5 anni mai una assenza in Consiglio Comunale (forse una volta per malattia). Da anni rivendico la mia azione di denuncia sulla ASM.
2) ASM è stata devastata dalla irresponsabità di chi la dirige: basta analizzare i risultati dei bilanci
3) l'On.Lucchini considera gossip gli esposti alla Corte dei Conti e alla magistratura, le indagini dei Carabinieri e della Guardia di Finanza?

Appartenenza politica:
1) da novembre non sono più consigliere comunale del PD, ma della Lista Civica. Abbia l'On. Lucchini la forza della verità e non della menzogna
2) Collegare la tassa sulla Plastic Free alla mia persona è senza senso. Personalmente – conclude Ghezzi - sono soddisfatto che il Governo la abbia congelata e mi auguro che la depenni.”

Dopo il primo manifesto multimediale dedicato all’ambiente, torna l’iniziativa Asm Social Mission, questa volta dedicata alla prevenzione contro le truffe ed i raggiri perpetrati soprattutto ai danni degli anziani. Il Settore Comunicazione di Asm ha realizzato un manifesto con l’immagine di un’anziana al telefono e lo slogan “Nel dubbio chiama”. Il claim sta proprio ad indicare un aiuto nei confronti degli anziani, soprattutto quelli che vivono da soli: quando si viene contattati direttamente, per telefono o di persona, da qualcuno che si presenta a nome di Asm per qualsivoglia motivo, è sempre meglio verificare che non si tratti di un sedicente dipendente, telefonando direttamente alla nostra Azienda o alle forze dell’ordine oppure, se possibile, chiedendo l’aiuto di qualche parente o qualche vicino di casa. “In questi casi la prevenzione è molto importante per cercare di limitare al massimo truffe e raggiri nei confronti degli anziani e degli utenti in generale – spiega Daniele Bruno, Amministratore Unico di Asm Voghera S.p.A. – Altrettanto importante è la collaborazione dei Cittadini per permettere alle forze dell’ordine di risalire all’identità dei malviventi”.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

"Dopo il successo riscosso lo scorso anno - scrive ASM Voghera -  i tecnici del settore Igiene Urbana hanno ripreso le lezioni didattiche organizzate da Asm presso le scuole cittadine. Un ciclo di incontri che coinvolgerà gli alunni delle scuole elementari, e gli studenti delle  scuole medie e superiori sul tema della riduzione, del riuso e del corretto riciclo dei rifiuti. La salvaguardia dell’ambiente e la tutela del territorio cittadino sono infatti il risultato anche di una corretta gestione dei rifiuti a cui può contribuire ogni cittadino". “Il rapporto fra la nostra Azienda e le scuole cittadine, anche e soprattutto in tema di ambiente e raccolta differenziata, è ormai consolidato e le lezioni didattiche sono solo una delle tante iniziative che realizziamo insieme – spiega Daniele Bruno, Amministratore Unico di Asm Voghera S.p.A. – Da poco abbiamo infatti terminato la distribuzione delle borracce negli istituti scolastici di primo e secondo grado e l’inizio di un nuovo ciclo di lezioni teoriche nelle scuole è la testimonianza di un rapporto di collaborazione ormai consolidato nel tempo. Ciò che vogliamo trasmettere agli studenti è che il corretto riciclo dei rifiuti è fondamentale, ma ancora prima del riciclo si può e si deve orientare il nostro comportamento quotidiano per ridurre la quantità di rifiuti prodotti mediante comportamenti più responsabili e a seguito del riutilizzo dei materiali prima che diventino rifiuti”.  

L’ Associazione Amici del Teatro Sociale di Voghera,  alla sua costituzione aveva preso l'impegno di creare le premesse per riabituare la cittadinaza a tornare a teatro in attesa che si apra il Sociale. Il restauro sta proseguendo e l’associazione ha preparato, per il 2020, una mini stagione teatrale, che inizierà il 31 gennaio.

La stagione, per ora, comprenderà uno spettacolo di prosa, un’operetta “La finta tedesca”, un concerto per violino e pianoforte eseguito da un duetto vogherese stimolante, e un'opera “La Traviata”. Il primo spettacolo, “Novecento” è una favola per adulti tratta dal famoso romanzo di Alessandro Baricco, ripresa dal film di Giuseppe Tornatore “La leggenda del pianista sull'oceano” e portata in teatro da grandi attori.

L’ Associazione Amici del Teatro Sociale è riuscita a portare due grandi interpreti: Stefano Panzeri e Francesco Andreotti. Panzeri recita con successo nei più importanti teatri italiani da più di 25 anni; si è formato al Teatro Stabile del Veneto e poi si è esibito tra l'altro al Piccolo portando in scena diverse volte Novecento. Andreotti, pianista dotato di grande tecnica e creatività, fa parte del complesso storico “sulutumana” allacciato alla tradizione della musica popolare con forti contaminazioni jazzistiche e noto al grande pubblico per aver scritto l'inno della trasmissione radiofonica Caterpillar “M’illumino di meno” e per avere, per anni, collaborato con lo scrittore Andrea Vitali.

NOVECENTO di Alessandro Baricco con Stefano Panzeri versione con musica di Francesco Andreotti regia: Stefano Panzeri Fondazione Adolescere Viale Repubblica 25, Voghera Venerdì 31 gennaio 2020, ore 21

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Da lunedì 20 Gennaio il Comune di Voghera potenzia l’attuale piattaforma che gestisce i pagamenti del Servizio di ristorazione scolastica. Il pagamento del buono pasto per gli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado potrà avvenire, in aggiunta all’attuale sistema di ricarica con Carta Bancomat presso tutti gli sportelli del gruppo Intesa San Paolo, anche sulla piattaforma PagoPA. PagoPA é il sistema di pagamenti elettronici nazionale realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione secondo le direttive di AgID (Agenzia per l’Italia Digitale). Il sistema consente ai cittadini di pagare in modalità elettronica i servizi della Pubblica Amministrazione e garantisce al cittadino sicurezza e affidabilità nei pagamenti, semplicità nella scelta delle modalità di pagamento e trasparenza sui costi di commissione.

Il pagamento dei buoni pasto tramite PagoPA può essere effettuato secondo le seguenti modalità dal portale School Card (sul sito del Comune di Voghera www.comune.voghera.pv.it è disponibile il link per accedere al portale) o da una specifica applicazione per dispositivi mobili smartphone e tablet, scaricabile gratuitamente (APP Spazio Scuola): - ricarica tramite un pagamento online scegliendo tra i metodi disponibili (carta di credito, conto corrente o altri metodi). In caso di pagamento con carta di credito, dopo aver inserito i dati della propria carta, il sistema proporrà il prestatore di servizi di pagamento (PSP) che offre le condizioni più vantaggiose. In caso di pagamento con conto corrente, si dovrà scegliere la propria banca (se presente tra quelle proposte e accreditate da AgID) e poi seguire il percorso proposto. In caso di pagamento con altri metodi (es. Pay Pal, Satispay, ecc.) si dovrà scegliere tra i metodi proposti e poi proseguire il percorso proposto. - creazione di un “avviso di pagamento” contenente il codice identificativo del pagamento indispensabile per portare a termine la ricarica presso uno dei Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) dislocati sul territorio.

I PSP sono enti finanziari autorizzati da AgID per l’accettazione di pagamenti da parte dei cittadini, ad esempio Banche, Tabaccai, Ricevitorie SISAL, LOTTOMATICA, PAYTIPPER (il cittadino può utilizzare un qualunque PSP scegliendolo in base al costo di commissione più conveniente o alla ubicazione più comoda). Con l’avviso di pagamento sarà possibile pagare anche dal proprio internet banking, se abilitato ai pagamenti PagoPA. L’App Spazio Scuola è l’applicazione per dispositivi mobili smartphone e tablet scaricabile gratuitamente su App Store o Google Play, che consente la verifica della situazione dei consumi relativamente al servizio di ristorazione scolastica e i costi generati per uno o più figli contemporaneamente. Per utilizzare correttamente l’App Spazio Scuola è necessario: - inserire il codice di attivazione del Comune di Voghera: 8314051201 - essere in possesso delle credenziali di accesso fornite dal Comune Per ulteriori informazioni: Comune di Voghera Servizio Ristorazione scolastica tel. 0383/336424

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

In occasione dell’ormai tradizionale appuntamento natalizio aziendale, iniziativa introdotta dall’Amministratore Unico di Asm Voghera Daniele Bruno, il 18 dicembre scorso sono state consegnate le targhe ai dipendenti di ASM Voghera Spa che, in questo periodo, hanno raggiunto l’età pensionabile. Le targhe sono state consegnate a: Pierluigi Bizzozzero (settore Igiene Ambiente – 19 anni di servizio), Angelo Cazzola (Depuratore – 37 anni di servizio), Fabrizio Fiamberti (Tof Onoranze Funebri – 20 anni di servizio) e Claudio Daniele Codena (Settore Gas – 20 anni di servizio).

“Nel corso degli auguri natalizi con i Dipendenti abbiamo consegnato queste quattro targhe ai lavoratori che sono andati in pensione – sottolinea Daniele Bruno – E’ stato un modo per salutarli e soprattutto per ringraziarli del lavoro che in tutti questi anni hanno svolto per conto della nostra Azienda. Come ho sottolineato in occasione della precedente cerimonia dei pensionati, la nostra è una grande famiglia, dove ci conosciamo tutti e dove tutti lavoriamo ogni giorno per il bene dell’Azienda, della Città e del Territorio. Il nostro successo è il risultato dell’impegno di tutti”.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

ASM Voghera S.p.A., in accordo con il Comune di Voghera, attraverso l’ausilio operativo della società Eco.Energy S.p.A. si appresta ad attivare un progetto sperimentale di raccolta dell’olio vegetale di provenienza domestica. 

Le utenze potranno conferire l’olio all’interno di 6 box, ubicati nelle seguenti postazioni:

  • Piazza Duomo, lato torre campanara
  • Gulliver di Via Don Minzoni (ex mercato coperto)
  • Gulliver di Via Sturla
  • Gulliver di Via San Francesco
  • Gulliver di Via Vittorio Emanuele III
  • Supermercato COOP di Strada Montrucco 

I box sono stati posizionati il giorno mercoledì 18 Dicembre 2019 e saranno disponibili all’utenza per l’utilizzo a partire dal 7 Gennaio 2020. Comunque sarà sempre consentito agli utenti il conferimento dell'olio vegetale domestico presso il centro multi raccolta di Strada Folciona

Grande importanza verrà data alla campagna di sensibilizzazione sul tema: infatti, oltre alla pubblicazione di brochure e volantini informativi, verrà organizzata una giornata di sensibilizzazione il giorno martedì 7 Gennaio, durante il Mercato di Piazza Duomo.

Al fine di salvaguardare l’ambiente l’Amministrazione comunale sta portando avanti una politica di raccolta differenziata dei rifiuti che miri ad una maggiore sostenibilità ambientale ed in tale ottica ha sempre dimostrato una particolare sensibilità al tema, promuovendo iniziative di recupero e riciclo dei materiali organici ed inorganici.

Attraverso la raccolta differenziata Voghera punta a migliorarsi, diventare più moderna, risparmiare risorse, energia e denaro (della città e di tutti i cittadini).

Tutte le informazioni saranno a breve disponibili sul sito istituzionale di ASM Voghera S.p.A. www.asmvoghera.it.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Torna il tradizionale appuntamento natalizio organizzato da Asm Voghera, dal titolo “Natale con Noi”. L’evento è patrocinato dall’Assessorato alla Famiglia, al Volontariato ed alla Solidarietà Sociale del Comune di Voghera. Dopo il successo dello scorso anno, anche in occasione dell’imminente Natale il pomeriggio di festa e di solidarietà è stato organizzato in collaborazione con l’Opera Don Guanella e si terrà Lunedi 16 Dicembre, alle ore 15,00, presso la struttura “La Pallavicina” di località Campoferro. Il programma prevede, dopo il saluto dei vertici di Asm e delle Autorità presenti, un momento di divertimento grazie allo spettacolo allestito dall’associazione “Clown di Corsia Onlus Voghera”. Successivamente toccherà a Babbo Natale allietare la giornata degli ospiti della struttura, distribuendo tutti i regali.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Marco Montagna, 52 anni, vogherese, dipendente di ASM Voghera, è stato protagonista con la sua squadra ai campionati mondiali di Para Rafting che si sono tenuti a Settembre a Kiev, in Ucraina. Iscritto al Club “Movimento & Natura” di Volpiano, Montagna si è avvicinato al Para Rafting per puro caso, spinto da un amico che già praticava questo Sport, così adrenalinico ma al tempo stesso rigenerante grazie al contatto diretto con la natura. I risultati sono stati ottimi fin dall’inizio, e nell’ultima manifestazione iridata ha portato la Nazionale italiana alla conquista della medaglia d’oro nella categoria slalom, dell’argento nella gara a due gommoni e del bronzo nella discesa lunga.

Montagna, quando ha iniziato a praticare Para Rafting?

«Mi sono avvicinato al Para Rafting da circa 8 mesi grazie a un amico, che già si allenava da tanto. Provando ho visto che mi piaceva e così ad agosto ho superato la selezione per i Campionati Mondiali di Kiev, portando la bandiera italiana in Ucraina».

Cosa l’ha spinta ad avvicinarsi a questo sport, avventuriero e rischioso? è stata in qualche modo una sfida contro l’incidente motociclistico che l’ha colpita 20 anni fa, causandole la perdita della gamba sinistra?

«No. Ho deciso di avvicinarmi a questo sport per motivi puramente medici. Sono sempre stato uno sportivo: in passato ho praticato atletica leggera a livello agonistico, quindi il Rafting è stato semplicemente un seguito. La pratica dell’Atletica mi ha aiutato a gestire lo stress psicologico antecedente alla gara e a mantenere la concentrazione».

Dagli inizi ad oggi. Come si arriva a far parte della Nazionale Italiana?

«è necessario partecipare a tutti i raduni, impegnarsi e portare avanti gli allenamenti. Inizialmente è importante affidarsi alla guida dei tecnici; solo successivamente si può procedere in parziale autonomia nell’apprendimento delle dinamiche di movimento nel fiume… ci tengo a ricordare che la conoscenza di questo sport richiede un po’ di tempo… i rischi da fronteggiare durante una gara sono tanti, soprattutto per quanto riguarda l’andamento del percorso».

In che territorio effettuate le esercitazioni e le gare?

«Io sono iscritto al Club “Movimento & Natura” di Volpiano, per cui gli allenamenti principali si svolgono sulla Dorea Baltea. L’ultima gara in Italia l’abbiamo svolta sul fiume Brenta, caratterizzato da un percorso di slalom fisso abbastanza impegnativo».

Non esistono in Oltrepò associazioni di Para Rafting?

«No, la più vicina è a Vigevano, in un circuito attrezzato collocato all’uscita di una centrale elettrica dell’Enel, sul fiume Ticino».

A suo giudizio l’Oltrepò ha o non ha i requisiti per dare spazio a questa tipologia di sport?

«Penso che, se fosse navigabile, il torrente Staffora potrebbe offrire una buona attrattiva. Anche il Po potrebbe essere adatto, anche se nella zona dell’Oltrepò è molto piatto».

Quanto tempo della sua vita occupa la pratica di questo sport, tra allenamenti e gare?

«Dovendo far fronte alla gestione della vita lavorativa e familiare, non rimane molto tempo... diciamo che svolgiamo quasi tutti gli allenamenti nel weekend. In questo sport la teoria viaggia di pari passo con la pratica. Durante le esercitazioni siamo assistiti dai tecnici, che possono accompagnarci in gommone o semplicemente assisterci, dividendo l’equipaggio».

L’ultima sfida sono stati i i campionati a Kiev. Com’è stato sfidare i Russi?

«I Russi sono veramente forti. Tra loro c’era anche il campione mondiale di Para Canoa. La loro competenza in materia si è vista durante la prima gara della discesa lunga, in cui la mia squadra è stata penalizzata per le posizioni di seduta sul gommone. Questo ci ha causato un distacco di 50 secondi. La Medaglia D’Oro l’abbiamo ottenuta il giorno della gara durante le prove di slalom, dopo aver attuato gli accorgimenti necessari».

Quali gare ha disputato in passato e che titoli ha vinto? Quali le prossime in programma?

«Ho partecipato ai Campionati Nazionali Italiani e a quelli mondiali a Kiev. Mi sto preparando per la gara sull’Adige, successivamente ne avrò una nei pressi di Vicenza».

Sport e disabilità: diversi gli esempi di grandi campioni, Zanardi per citarne uno, che hanno fatto della loro disabilità un punto di forza, diventando per tutti un grande esempio di volontà e tenacia. Quanto conta la “voglia” di farcela?

«Nello sport si cerca il riscatto… la disabilità in Italia viene vissuta come una colpa, invece è un fatto che purtroppo può accadere a chiunque. Gli sguardi della gente in questi ultimi vent’anni sono cambiati, non c’è più la discriminazione di una volta. Mi preme comunque ricordare che l’uso della protesi non ti rende invincibile, per raggiungere ottimi risultati si rende comunque necessario impegnarsi nello sport il doppio di un atleta comune».

di Federica Croce

  1. Primo piano
  2. Popolari