Sabato, 14 Dicembre 2019

Il Campionato Italiano Rally si è chiuso con il Rally Tuscan Rewind dopo un'intensa annata. La vittoria finale è andata a Giandomenico Basso. Anche gli altri titoli sono stati assegnati nell'ultima prova. Tra questi il trofeo Peugeot, dove si è imposto Griso, che ha conquistato la gara toscana e la classifica generale. Niente da fare per Davide Nicelli che, per oltre metà stagione, fino al rally Due Valli, aveva cullato il sogno di conquistare il prestigioso trofeo. Il driver pavese non c'è l'ha fatta a riportarsi in vetta al Peugeot, chiudendo al quarto posto la prova toscana e quindi sul terzo gradino del podio la classifica finale del "Leone". Si è riscattato con il primo posto nel due ruote motrici. Il successo gli è valso la seconda piazza nella classifica finale di specialità. Sentiamo le parole di Nicelli, che ha gareggiato con la sua 208 del Team By Bianchi navigato da Alessandro Mattioda: «Ci abbiamo provato fino all'ultimo, purtroppo è andata male – spiega – è mancata la ciliegina sulla torta ma la nostra stagione è stata straordinaria; sono cresciuto tanto rispetto a un anno fa e questa è la cosa più importante in vista del mio futuro. Fino al Due Valli siamo rimasti sempre al comando del trofeo, quindi questo dimostra che abbiamo mantenuto un ottimo passo, lottando con i migliori e soprattutto in sei gare di campionato mai un ritiro, cosa non così scontata nel Cir.»

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Scattolon brilla in una gara in cui Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, su Volkswagen Polo R5, si aggiudicano il 37°Rally Due Valli rimescolando maggiormente le carte nella corsa al titolo tricolore, apertissima, con ancora quattro piloti Crugnola, appunto, e poi Basso, Campedelli e Rossetti in grado di aggiudicarsi lo scudetto quando al termine manca solamente una gara su terra, il Tuscan Rewind.

In tutto questo rimescolamento c’é invece l’ennesima nota positiva targata Oltrepò, quel “Do maggiore (ovvere dò di più)” suonata dal vogherese Giacomo Scattolon che chiude la gara veronese al sesto posto assoluto nella classifica di una gara che ha visto tutti i migliori specialisti nazionali, di cui, molti portacolori di Team Ufficiali, contendersi il successo finale. Scattolon, in coppia con Matteo Nobili sulla Hyundai I20 NG R5, si é battuto fin da subito all’interno della top ten assoluta, avvicinandosi gradatamente nella seconda fase di gara alla prestigiosa top five, traguardo per pochi.

Il driver vogherese, portacolori del Road Runner Team, ha dimostrato, se ancora ce ne fosse stato bisogno, di essere il miglior talento pavese impegnato in gare di grande rilievo. Un risultato il suo, che riempie di contentezza, oltre allo stesso pilota, anche tutti i suoi fans i quali auspicano che presto possa arrivare un grande supporter che permetta a Scattolon (già ex campione italiano Rally Junior) di spiccare quel volo nell’olimpo tricolore che da tempo merita. Stranamente giù di tono invece lo stradellino Davide Nicelli che dal Rally Due Valli esce un po’ deluso. Ora é chiamato a fare miracoli su di un fondo a lui non congeniale, la terra del Tuscan, per sperare ancora nella conquista del trofeo Peugeot. Navigato da Alessandro Mattioda, sulla Peugeot 208 R2 del Team  Bianchi, ha provato a racimolare qualche punto prezioso per il trofeo della Casa del Leone, ma alla fine ha raccolto solo un quarto posto nel monomarca e un secondo tra le due ruote motrici, con quest’ultimo titolo ormai vinto dall’ufficiale Peugeot Ciuffi. Molto lucidamente, di questa mezza débàcle Nicelli rimprovera se stesso: «È stato un week end in cui tutto ha funzionato al top tranne il sottoscritto – ha detto il driver stradellino - , che purtroppo sono stato veloce solo su alcune prove ma mai incisivo per stare con i primi. Peccato perchè avevamo preparato bene la gara e c’era la possibilità di ottenere un buon risultato utilissimo in ottica campionato, invece ora siamo costretti a rincorre i nostri principali rivali Griso e Guglielmini. Sono deluso e rammaricato con me stesso perché ho disputato una gara molto al di sotto delle mie potenzialità. Ora devo trovare la giusta concentrazione in vista del  Tuscan, l’ultima gara di campionato tutta su fondo sterrato dove saremo obbligati a fare una super gara se vorremo provare a giocarci il trofeo Peugeot e un posto da ufficiale Peugeot per il 2020».

di Piero Ventura

Week-end di polvere e sole quello svoltosi in terra marchigiana , dove si è svolto il rally balcone delle Marce prima gara del Campionato Raceday dove ha visto un numeroso elenco partenti in ogni categoria , in particolare nella classe R2 dove erano presenti ventitre partecipanti . Tra questi piloti era presente anche il giovane oltrepadano Davide Nicelli in coppia con Mattioda sempre a bordo della loro 208R2 del Team By Bianchi che l'hanno portata al 3° posto di R2 , gara test per loro in vista dell'importante impegno tricolore il Tuscan Rewind di fine stagione dove si giocheranno il Trofeo Peugeot . " E' stato un fine settimana molto positivo – dichiara Nicelli-  noi abbiamo impostato la gara per trovare il giusto feeling con la terra dopo un anno che non ci correvo e perchè avevamo bisogno di chilometri visto che per me era solo la quarta gara su sterrato, senza guardare più di tanto la classifica. Sono riuscito a trovare subito una buona competitività sinceramente inaspettata visti gli avversare con cui ci scontravamo tanti molto più esperti di noi su terra, però siamo riusciti a giocarcela sempre con i migliori e questo è importante grazie anche alla macchina che il Team mi ha dato semplicemente perfetta in tutto. Portare a casa un ottimo risultato è importante più che altro per il morale dopo un 2Valli negativo che ci dà la consapevolezza che al Tuscan sarà una gara durissima, ma che abbiamo le carte in regola per poter dire la nostra fino all'ultimo . Sicuramente se dobbiamo migliorarci e crescere su asfalto sulla terra abbiamo ancora tantissimo da imparare  quindi bisogna continuare a lavorare duro per arrivare a competere con i migliori giovani terraioli che ci sono al momento . Ora dovrò prepararmi in ogni minimo dettaglio fisicamente, mentalmente e lavorare al meglio insieme al mio navigatore e al mio team  per farci trovare super pronti per l'ultimo e decisivo appuntamento di fine novembre al Tuscan Rewind”

Tanti piloti, sia a livello di assoluta ma anche trofeisti, ancora in situazioni di classifica molto aperte, quindi proprio il Tuscan Rewind, ultimo round di questa stagione, vedrà sicuramente una lotta dal primo all'ultimo metro sulle bellissime prove sterrate toscane da parte di diversi piloti che si giocheranno la vittoria finale del Trofeo Peugeot 208 . Un trofeo ancora tutto da decidere dove sarà presente  Davide Nicelli che sarà obbligato a disputare  una gara perfetta visto che al momento è terzo in classifica a cinque punti dal leader Griso e a quattro da Guglielmini.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari