Sabato, 14 Dicembre 2019

Festeggiare la Giornata mondiale del Volontariato mettendosi al servizio dei "diversamente giovani": è il proposito del Comitato di Voghera della Croce Rossa Italiana per il pomeriggio di giovedì, 5 dicembre, data in cui a livello internazionale si celebra l'impegno gratuito e spontaneo a favore del prossimo. A partire dalle 15:30, il centro polifunzionale di via Maggioriano ospiterà momenti ricreativi dedicati alla terza età, seguendo la formula ampiamente collaudata nei mesi estivi con il progetto "Rinfreschiamoci". «Ai nostri ospiti – spiega Ondina Torti, presidente della Cri Iriense – offriremo una merenda, seguita da iniziative di intrattenimento e in particolare dai giochi di prestigio di Edoardo Gronda, giovane volontario del nostro Comitato. Approfitteremo dell'occasione per porgere a tutti gli auguri di un sereno Natale, distribuendo in omaggio piccoli gadget realizzati dai ragazzi dell'Area giovani. Con questo evento, libero e aperto, andiamo a chiudere il percorso avviato la scorsa estate – conclude Torti – e pensato proprio allo scopo di dare ai "diversamente giovani" la possibilità di trascorrere qualche ora in compagnia».

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

"Questo non è amore": un chiaro messaggio quello lanciato nella serata di Lunedì 25 Novembre, in chiusura della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Una serata di confronto, aperto a diverse testimonianze, quella organizzata presso la Croce Rossa di Voghera, in collaborazione con la onlus C.H.I.A.R.A. presieduta da Cristina Boffelli, centro antiviolenza di Voghera e realtà che fa parte della Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza di Pavia. Tante le testimonianze, sia da parte dei volontari di Croce Rossa, che durante i loro servizi di soccorso hanno purtroppo riscontrato tanti casi di violenze, specie tra le mura domestiche, sia da parte delle forze dell'ordine (presenti rappresentanti di Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza). Interessante è stato anche l'apporto dato dalla scrittrice Marina Carbone, che ha incentrato il suo discorso sulla figura della scultrice francese Camille Claudel. "Desidero ringraziare tutti gli intervenuti a questo importante momento di confronto con la città su un tema così delicato –ha dichiarato Ondina Torti, Presidente del Comitato C.R.I. -: abbiamo dipinto una panchina di rosso fuori dalla nostra sede andando però oltre il simbolo, perché qui c'è bisogno realmente dell'aiuto di tutti per sconfiggere i troppi episodi di violenza che si vanno moltiplicando in questa società. E noi purtroppo, con i nostri servizi, ci rendiamo conto ogni giorno di quanta urgenza ci sia per poter dare una mano a chi subisce, spesso in silenzio, spesso in famiglia, fino ad arrivare a conseguenze molto pesanti. C'è bisogno dell'aiuto di tutti, contro l'indifferenza anche del vicino di casa".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Ha riscosso successo la conferenza "...questo NON è AMORE", dedicata al tema della violenza di genere e ospitata lunedì sera nella sede della Croce Rossa in via Carlo Emanuele III. La serata, condotta dal giornalista Claudio Micalizio, è stata aperta dall'indirizzo di saluto di Ondina Torti: oltre a fare "gli onori di casa", la presidente della CRI vogherese ha spiegato perché l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha scelto proprio il 25 novembre - data del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle dominicane Mirabal - per celebrare la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Molto apprezzate le testimonianze di Silvano Bison e Maurizio Bertelegni, volontari della CRI che, nel contesto delle attività di emergenza, hanno avuto modo di soccorrere e dare sostegno alle vittime di violenza. Di particolare rilievo poi l'intervento di Antonio Gavino Manunta, dirigente del Commissariato di Polizia di Voghera, così come quello della scrittrice Marina Carbone, incentrato sulla figura della scultrice francese Camille Claudel. Ma il contributo più corposo è stato senza dubbio quello di Cristina Boffelli, presidente della Onlus C.H.I.A.R.A. - Centro antiviolenza di Voghera, che ha illustrato ai presenti le procedure di accoglienza, tutela e sostegno alle donne che hanno subito violenza fisica o psicologica, non senza riferimenti ai percorsi di inserimento lavorativo attivati per garantire autonomia alle vittime. Presenti in sala anche militari dell'Arma dei Carabinieri e uomini della Guardia di Finanza, a riaffermare la sensibilità delle forze dell'ordine verso un tema di allarmante attualità.

Prima della conferenza, è stata inaugurata la nuova "panchina rossa" all'esterno della sede della CRI, un monito contro l'indifferenza che spesso circonda i casi di maltrattamento tra le mura domestiche

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Storie di violenza, storie di riscatto. Raccontate per creare consapevolezza tra i cittadini. Si intitola "...questo NON è AMORE" l'incontro in programma per le ore 21 di lunedì prossimo, 25 novembre, presso la sede della Croce Rossa al civico 22 di via Carlo Emanuele III. Organizzato dalla stessa CRI in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, l'appuntamento vuole offrire a tutti i partecipanti uno spaccato su un tema ampiamente dibattuto, ma troppo spesso sottodimensionato dall'opinione pubblica. Verranno raccolte varie testimonianze, grazie alla presenza di uomini delle forze dell'ordine (Polizia di Stato e Carabinieri) e di Cristina Boffelli, presidente della Onlus C.H.I.A.R.A. - Centro antiviolenza di Voghera, realtà aderente alla Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza di Pavia. Nel corso della serata, interverranno anche i volontari del Comitato vogherese della CRI, che non di rado, nel contesto delle attività di emergenza, hanno avuto modo di soccorrere e dare sostegno alle vittime di violenza. Inoltre l'incontro vedrà la partecipazione della scrittrice Marina Carbone, il cui contributo sarà incentrato sulla figura della scultrice francese Camille Claudel.

«Di questo argomento non si parla mai abbastanza. Da parte nostra – commenta Ondina Torti, presidente del Comitato di Voghera della Croce Rossa Italiana – c'è la volontà di ascoltare, informare e fornire spunti di riflessione. Desideriamo creare interesse verso un fenomeno che trova nell'indifferenza uno dei suoi peggiori connotati, quasi al pari della violenza stessa. Ringrazio già da ora gli ospiti che condivideranno con noi la loro esperienza e mi auguro che la partecipazione della cittadinanza sia il più possibile ampia».

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

C'era la polizia stradale, che ha spiegato le linee fondamentali della guida sicura. C'erano i volontari della Croce Rossa di Voghera, che ogni giorno soccorrono tante persone coinvolte in incidenti stradali. Per una volta, però, questo argomento così "ostico" è stato affrontato utilizzando un momento lieto, come quello della buona tavola. Sono stati molti, infatti, i vogheresi che hanno potuto gustare in Piazza Duomo un piatto classico come pasta e fagioli, ma rivisitato in versione "Masterchef" da Giuseppe Lavecchia, sesto classificato all'ultima edizione del fortunato programma di Sky. Le offerte raccolte con la distribuzione di questi piatti sono state devolute al Comitato C.R.I iriense per l'acquisto di materiale sanitario. Soddisfatta la presidente Ondina Torti: "Abbiamo fatto un lavoro di educazione sulla sicurezza stradale e al contempo abbiamo spiegato ai numerosi intervenuti cosa significhi per esempio la prontezza di riflessi dopo aver assunto alcol o sostanze stupefacenti, mediante l'utilizzo di speciali occhialini che abbiamo fatto indossare". Un evento che si è svolto la terza Domenica di Novembre, data in cui ricorreva la Giornata Mondiale in Ricordo delle Vittime della Strada, istituita nel 2005 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari