Martedì, 26 Maggio 2020
Domenica, 10 Maggio 2020

In Provincia di Pavia il numero dei nuovi contagi si mantiene costante, oggi 35 nuovi casi, i contagiati totali dal coronavirus in Italia - vale a dire gli attualmente positivi, le vittime e i guariti - sono 219.070, con un incremento minimo di 802 rispetto a ieri. Il dato è stato reso noto dalla Protezione civile. Sabato l'aumento era stato di 1.083. Degli 802 nuovi casi registrati di coronavirus in Italia - che comprendono malati, vittime e guariti -, 282 si trovano in Lombardia e 116 in Piemonte, che assieme assommano quasi il 50 per cento del totale.

Le vittime per coronavirus in Italia sono salite a 30.560, con un incremento di 165 in un giorno. Ieri l'aumento dei morti era stato di 194 unità. Si tratta del dato più basso dei deceduti dal 9 marzo.

 

Continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva per coronavirus in Italia: sono 1.027, 7 in meno rispetto a ieri, quando il calo era stato di 134. In Lombardia sono 348, 18 più di ieri. I pazienti guariti dal Covid 19 in Italia sono 105.186, con un incremento di 2.155 rispetto a ieri.  Sabato i pazienti dimessi e guariti erano stati 4.008. 13.618 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 216 pazienti rispetto a ieri. 68.679 persone, pari al 82% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. 

Sono 83.324 i malati di coronavirus in Italia, in calo rispetto a ieri di 1.518. Nella giornata di ieri la diminuzione era stata di 3.119.

Una bambina di 15 mesi è stata ricoverata per alcuni giorni al reparto di Pediatria del San Matteo di Pavia, dopo aver ingoiato un pezzo di hashish lasciato in casa dai genitori. La piccola è stata dimessa ed è tornata a casa insieme al padre e alla madre, che nel frattempo sono stati indagati dalla Procura di Pavia per lesioni colpose.
    La bimba nei giorni scorsi non si è sentita bene. Si addormentava troppo frequentemente e non reagiva agli stimoli. I genitori, preoccupati, l'hanno portata al pronto soccorso pediatrico del Policlinico. Dagli esami delle urine è emersa la presenza di cannabinoidi. A quel punto il padre e la madre hanno spiegato di aver fatto uso, nei giorni precedenti, di hashish.
    La figlia, girando in casa, avrebbe trovato un pezzetto di droga ingerendolo.
    La famiglia è seguita dai Servizi Sociali del Comune. La figlia per il momento potrà restare ancora con i genitori, che però dovranno seguire un percorso di sostegno. Del caso si sta occupando anche il Tribunale per i minori di Milano

  1. Primo piano
  2. Popolari