Lunedì, 06 Aprile 2020
Mercoledì, 11 Marzo 2020

 Il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla protezione Civile : "Il consiglio è sempre lo stesso, uscire per lo stretto necessario e indispensabile", ha ribadito il commissario Angelo Borrelli rispondendo ai cronisti in conferenza stampa. Il capo della Protezione civile ha poi sottolineato che anche ci esce a piedi "deve portare l'autocertificazione".

L'epidemia di coronavirus è una "pandemia". "Nelle ultime due settimane, il numero di casi fuori dalla Cina è aumentato di 13 volte e il numero di Paesi interessati è triplicato", il direttore dell'Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, "ora ci sono più di 118.000 casi in 114 Paesi e 4.291 persone hanno perso la vita". "Nei giorni e nelle settimane a venire, prevediamo di vedere il numero di casi di coronavirus, decessi e Paesi colpiti crescere ancora di più", prevede Ghebreyesus.

Il capo della protezione civile Angelo Borrelli ha riferito che sono 12.462 i casi totali in Italia da quando c'è l'emergenza coronavirus. Gli attuali positivi sono 10.590, 1.045 i guariti dimessi, e 827 i decessi. "Abbiamo valutato che il Covid-19 può essere caratterizzato come una pandemia", ha riferito da Ginevra Ghebreyesus, sottolineando che non si è mai vista "una pandemia scatenata da un coronavirus, non si è mai vista una pandemia che può essere controllata allo stesso tempo". L'Organizzazione mondiale della Sanità è "profondamente preoccupata sia dai livelli allarmanti di diffusione e gravità, sia dai livelli allarmanti di inazione" contro il coronavirus, ha aggiunto Ghebreyesus.

Sono 12.462 i casi totali in Italia da quando c'è l'emergenza coronavirus. Lo ha detto il capo della protezione civile Angelo Borrelli. Gli attuali positivi sono 10.590, 1.045 i guariti dimessi, e 827 i decessi.  I ricoverati con sintomi sono 5838 mentre quelli in terapia intensiva 1028. Sono 3724 quelli in isolamento domiciliare. Il numero dei deceduti, ha precisato il capo della Protezione civile Borrelli, potrà essere confermato solo dopo che l'Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. 

  • In Lombardia 7.280 casi positivi

    "I dati vedono ancora una crescita dei contagi e delle persone ospedalizzate. I positivi sono arrivati a 7.280, una crescita molto ampia, +1.489 in un giorno, ma ieri avevamo segnalato che c'era una crescita solo di 300 positivi che non prendeva in considerazione molti tamponi arrivati in serata. Il dato non va valutato giorno per giorno ma nel suo trend. La valutazione va fatta in un arco temporale più ampio".

    Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera, parlando dell'emergenza coronavirus. Al momento ci sono "3.852 ospedalizzati, questo è un dato che cresce di 500 persone al giorno. Un dato enorme, il sistema è sotto pressione, ma rimane costante, non sta crescendo in maniera esponenziale".

  • In Lombardia sono 560 i ricoveri in terapia intensiva

    Le persone ricoverate in terapia intensiva in Lombardia per il coronavirus "sono 560, 94 in più rispetto a ieri. Questo è sicuramente il dato più preoccupante". Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera, parlando dell'emergenza coronavirus in un video su Facebook.

    "La terapia intensiva è sempre più sotto stress, i posti oggi disponibili per pazienti di coronavirus sono 610. Ogni giorno ci alziamo e cerchiamo di aprire posti in terapia intensiva", ha concluso Gallera.

I 12462 casi complessivi sono così suddivisi: 7280 Lombardia, 1739 Emilia Romagna, 1023 Veneto, 501, Piemonte, 479 Marche. E ancora: 320 Toscana, 194 Liguria, 154 Campania, 150 Lazio, 126 Friuli Venezia Giulia, 77 Puglia e provincia Trento, 75 provincia Bolzano, 83 Sicilia, 46 Umbria, 38 Abruzzo, 37 Sardegna, 20 Valle d'Aosta, 19 Calabria, 16 Molise e 8 Basilicata.

Gilead Sciences, società biofarmaceutica californiana, coinvolgerà anche l’Azienda ospedaliera di Padova, l’ospedale Sacco di Milano e l’ospedale San Matteo di Pavia nella sperimentazione del Remdesivir, farmaco che starebbe risultando efficace nella cura del Coronavirus.

La scelta è caduta su queste tre strutture sia per l’elevata professionalità del personale sia per l’ampia casistica a disposizione; il ministro della Salute, Roberto Speranza, dovrebbe confermare il via alla sperimentazione nel tardo pomeriggio di oggi.

Il Remdesivir è un antivirale usato nel trattamento contro l’Ebola e altre infezioni da virus; a fine febbraio, Gilead Sciences aveva diffuso una nota in cui annunciava l’inizio di due studi clinici “Fase 3” su un migliaio di pazienti, prima in Asia e poi in tutti gli Stati che avessero registrato un alto numero di casi. Gli studi riguarderanno 400 pazienti con gravi manifestazioni cliniche e altri 600 con manifestazioni moderate

Asst Pavia, la Direzione Strategica e gli operatori tutti, ormai da più di tre settimane sono impegnati nella lotta contro l’epidemia da Coronavirus, che si è scatenata soprattutto nel territorio lombardo. Regione Lombardia, d’intesa con il Ministero della Salute, con deliberazione di Giunta n. XI/2906 dell’08/03/2020, ha comunicato ulteriori indicazioni in merito allo svolgimento delle attività, finalizzate al contenimento della diffusione del virus.

Qui di seguito si comunicano gli aggiornamenti:

• Scelta/Revoca: l’attività è ripresa ad (esclusione della sede di Certosa di Pavia e Cava Manara). Per informazioni relative alla scelta e revoca del medico e alle Esenzioni: prima di recarsi allo sportello, contattare telefonicamente le sedi territoriali indicate nella pagina del sito di ASST Pavia al seguente link: "SCELTA E REVOCA"

• Forniture Protesiche: l’attività di protesica maggiore, (per la fornitura di carrozzine, letti ortopedici, deambulatori, protesi, etc.) e minore (piani terapeutici) è ripresa. Per informazioni contattare il seguente recapito: 0382–432361 (dalle 8.30 alle 10.00) oppure inviare una e-mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

• Piani terapeutici: Il rinnovo dei piani terapeutici (pannoloni, diabete stomie, cateteri, microinfusori, sensori) in scadenza dal 1.03.2020 al 30.04.2020 è stato effettuato automaticamente per due mesi. Per coloro i quali debbano accedere per la prima volta con un piano terapeutico per la fornitura di pannoloni, diabete, stomie cateteri, sensori e microinfusori, al fine di adempiere a quanto previsto dal DPCM del 8.03.2020 sulla necessità di restare a casa, si segnala di telefonare ai seguenti numeri e/o di mandare una mail per essere ricontattati, per la gestione della pratica. Territorio Lomellina: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0381/333546 Territorio Oltrepo': Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0383/695512 Territorio Pavese: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0382/432448, 0382 432626.

• Commissioni Medico Legali: (invalidità, sordi e ciechi e patenti speciali) l’attività della Commissione Medica Locale è sospesa a data da destinarsi. Per informazioni contattare il numero: 0382–432401.

• Ambulatori Vaccinali L'attività di vaccinazione riprenderà a ritmo parziale da mercoledì 11 marzo con le seguenti modalità:

• verranno programmate solo le vaccinazioni previste dalla nota regionale del 06/03/2020: l’utenza dovrà presentarsi presso gli ambulatori solo a seguito di contatto telefonico da parte degli operatori del servizio vaccinale (gli appuntamenti fissati in precedenza sono da ritenersi superati);

• verranno sempre garantite le urgenze (gravide con appuntamenti già fissati o da fissare, soggetti a rischio per patologie, soggetti esposti inviati dai Pronto Soccorso o da ATS);

• le persone contattate potranno accedere agli ambulatori solo se in buona salute e per ogni vaccinando minorenne o disabile sarà ammesso un solo accompagnatore. All'ingresso delle strutture sono previsti dei filtri per l'osservanza delle regole di sicurezza e per favorire il distanziamento tra le persone. È importante il rispetto degli orari di appuntamento.

• Fisioterapia: per informazioni contattare il numero 0382–432340;

• I Centri Servizi per la presa in carico del paziente cronico e per la Misura B1 sono contattabili solo telefonicamente al n. 0382-431600 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 15.40;

• Consultorio Familiare: le attività consultoriali garantite sono: - Accettazione/consulenza ostetrico ginecologica telefonica: da lunedì a giovedì 9-13/14-16, venerdì 9-12 (tel. 0382/432487) - Consulenza ostetrica telefonica per dimissioni protette in puerperio - Ambulatori ostetrico ginecologici per prenotazioni precedentemente effettuate - Screening oncologico (pap test) precedentemente programmato - Accoglienza psicosociale telefonica: da lunedì a venerdì 9-13/14-16 (tel. 0382/431555) - Attività sociale - Attività psicologica

• L'attività presso i Punti Prelievo esterni è sospesa fino a nuova indicazione. Sono garantite le prestazioni urgenti presso i Laboratori Analisi degli Ospedali di Vigevano, Voghera, Stradella, Varzi, Mortara, Casorate Primo e Mede.

Per quanto riguarda l'Attività Ambulatoriale si comunica che l'attività garantita è la seguente:

• Cardiologia: controlli post-operatori per pace maker;

• Dialisi: continua l’attività normale;

• Chirurgia: medicazioni semplici e complesse, rimozione punti a seguito di intervento;

• Ortopedia e Traumatologia: rimozione gesso/punti a seguito di intervento, visite di controllo da PS per fratture;

• Radiologia: prestazioni radiologiche per controllo traumi;

• Oculistica: iniezioni intravitreali;

• Oncologia: MAC per trasfusioni e terapia oncologica;

• Urologia: MAC (Macroattività Ambulatoriale Complessa) biopsie; cistoscopie, instillazioni genitourinarie, infusioni di sostanze ormonali, cambio di cateteri ureterali;

• Chirurgia Vascolare: attività normale di ecocolordoppler, visita con medicazioni semplici e complesse;

• Ostetricia e Ginecologia: diagnosi prenatale/ecografie morfologiche e ambulatori di ostetricia, ginecologia oncologica (agende speciali);

• Salute Mentale e Dipendenze: sono garantite le prestazioni dell'area salute mentale, dell'età evolutiva, dell'età adulta e servizi sulle dipendenze.

Presso i Poliambulatori e presso gli Ospedali sono garantite le prestazioni prenotate con priorità “U” (da erogare entro le 72 ore) e “B” (da erogare entro 10 giorni). In analogia alla sospensione dell'attività ambulatoriale è altrettanto sospesa l'attività erogata in regime di Libera Professione intramuraria. Sono infine sospese tutte le attività a bassa intensità chirurgica. Si invita la gentile utenza ad evitare i luoghi che presentano un significativo afflusso di persone, al fine di limitare il numero di situazioni che possano portare ad un contagio.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il Comune di Voghera ha attivato, come Ente capofila del Piano di Zona dell’ambito distrettuale Voghera e Comunità Montana, il Protocollo operativo elaborato da ATS di Pavia per l’assistenza sociosanitaria a soggetti fragili in isolamento domiciliare causa coronavirus Covid-19.

Il protocollo prevede un’azione organica di assistenza sociosanitaria, avvalendosi anche della primaria collaborazione dei Medici di Medicina Generale, dei Pediatri e dei Farmacisti, rivolta ai soggetti socialmente fragili e vulnerabili interessati dall’emergenza COVID 19, quali “contatti stretti” o “positivi” seguiti a livello territoriale, e posti in isolamento domiciliare come misura di quarantena. Il Comune di Voghera assicura sulla base della richiesta ricevuta direttamente dal “contatto”, adeguati interventi di sostegno sociale attraverso la Protezione Civile comunale.

Il sostegno sociale consiste nel garantire, ai soggetti identificati e privi di una rete famigliare o di prossimità propria, la regolare fornitura di materiali di sussistenza, compresi i prodotti alimentari e di prima necessità, eventuali pasti e prodotti farmaceutici, ecc.

La consegna del materiale viene effettuata assicurando il rispetto delle misure di cautela e prevenzione sanitaria (ad esempio, depositando il materiale in fornitura fuori dalla porta), evitando contatti diretti con i soggetti in isolamento. L’identificazione del soggetto in condizione di fragilità sociale è effettuata dall’operatore sanitario incaricato della sorveglianza sanitaria che comunica direttamente allo stesso soggetto il recapito telefonico del Piano di Zona a cui chiedere l’attivazione del sostegno sociale. L'Ufficio provvede a smistare le richieste al Comune di residenza per l’attivazione degli interventi.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il Comune di Voghera comunica che in ottemperanza alle recenti norme emanate con D.P.C.M. 8 e 9 marzo 2020 e sentiti gli orientamenti in tal senso della Prefettura, si comunica che fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriori disposizioni, il mercato comunale del martedì e venerdì è sospeso non essendoci le condizioni di contingentare e disciplinare gli ingressi secondo le normative.

  1. Primo piano
  2. Popolari