Martedì, 17 Settembre 2019
Articoli filtrati per data: Mercoledì, 04 Settembre 2019

“Se l'annata 2018 è stata generosa – ha sottolineato Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi ed enologo di Terre d'Oltrepò - La Versa,   – nel 2019 si assiste in molte zone a un’inversione di rotta. Dal punto di vista climatico anche quest'anno la variabilità del meteo si è fatta sentire, in particolare a maggio, con un abbassamento delle temperature accompagnato da abbondati precipitazioni, che hanno determinato un rallentamento del ciclo vegetativo della vite. Si rileva un generale ritardo della maturazione di circa 10/15 giorni, tanto da far rientrare l'epoca di vendemmia in periodi più legati alla tradizione, dopo gli innumerevoli anticipi registrati negli ultimi anni”.

Riduzione della produzione del 16% rispetto all'annata record del 2018 nella vendemmia 2019, con una stima di 46 milioni di ettolitri; tuttavia l'Italia dovrebbe mantenere anche per il 2019 la leadership mondiale, perché né la Francia né la Spagna sembrerebbero in grado di superarla. Sono le previsioni dell'Osservatorio del Vino presentate oggi a Roma, presso il ministero delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, che vedono per la prima volta Assoenologi, Ismea e Unione Italiana Vini (Uiv) unire forze e competenze per fornire i dati.

All'appuntamento sono intervenuti il presidente di Uiv Ernesto Abbona, il direttore generale di Ismea Raffaele Borriello e il segretario generale del Comité Européendes EntreprisesVins Ignacio SanchezRecarte.

“Con la vendemmia 2019 – ha spiegato Ernesto Abbona, presidente di Unione Italiana Vini – rientriamo nella media degli ultimi anni, segnando una flessione marcata rispetto alla eccezionale produzione dello scorso anno con una qualità variabile, tra il buono e l'eccellente a seconda delle zone, che ci consente di guardare al futuro con ottimismo e fiducia. È lecito attendersi la tenuta dei prezzi sui vini a DO, che rimanendo nei volumi dei disciplinari subiranno meno la flessione, così come lo scorso anno hanno risentito meno dell'aumento produttivo, e un possibile ritocco in alto dei listini degli sfusi visto il calo vendemmiale anche di Francia e Spagna.”.

"Il vino italiano – ha aggiunto Raffaele Borriello, direttore generale Ismea – negli ultimi anni ha consolidato un importante percorso di internazionalizzazione tramite la concentrazione e la riorganizzazione dell’offerta verso prodotti di maggiore qualità e gradimento nei mercati esteri. Gli effetti di tale evoluzione verso la qualità e l’efficacia delle politiche commerciali sono testimoniati dal costante aumento del fatturato all’export, quasi raddoppiato negli ultimi dieci anni. In prospettiva, sul futuro del settore peseranno le modalità di uscita del Regno Unito dall’Europa e l’incertezza del nuovo assetto geopolitico mondiale, dove le dinamiche dei mercati saranno sempre più difficili da leggere e imporranno strategie sempre più complesse, differenziate e flessibili: maggiori rischi, ma anche maggiori opportunità, per chi saprà anticipare le tendenze evolutive, lavorando a un’accurata segmentazione delle politiche commerciali di esportazione". Borriello ha concluso il suo intervento con un auspicio: "un nuovo governo che abbia a cuore l'agroalimentare e il mondo del vino".

Per Ignacio Sanchez Recarte, segretario generale del CEEV, al livello europeo si prevede "una vendemmia 2019 ridotta rispetto a quella del 2018, che fu straordinaria e vicina alla media storica. Le elevate temperature registrate durante l’estate rappresentano la causa principale della riduzione della produzione, ma quest’anno ci aspettiamo un’uva di eccellente qualità”.

In definitiva se è vero che la produzione è inferiore a quella dell'anno scorso, la sfida per venderli sui mercati internazionali è comunque alta e va affrontata con una squadra forte. "L'auspicio è che il nuovo ministro sia sensibile al settore del vino, un settore che frutta 13 miliardi di euro, importante quindi per l'agroalimentare. E che sia poi celere nel firmare quei decreti legati al testo unico del vino che sono ancora in attesa", ha detto Filippo Gallinella, presidente commissione agricoltura alla Camera, intervenuto oggi in conferenza stampa. "Per quanto riguarda il lavoro parlamentare - ha aggiunto - ci sono da fare ancora aggiustamenti e correzioni sul testo unico del vino e di quelli me ne farò carico io, come commissione agricoltura".

Guardando all'Italia, le previsioni mostrano una vendemmia che sembrerebbe risultare inferiore alla precedente in tutte le regioni italiane ad eccezione della Toscana, ma con una qualità delle uve generalmente buona su tutto il territorio nazionale. Questo calo produttivo è da imputare essenzialmente alle condizioni climatiche di gran lunga meno favorevoli rispetto a quelle che avevano portato all'abbondante vendemmia 2018. Comunque, il 2019 sembra iniziato positivamente per quanto riguarda il mercato estero: nei primi 5 mesi dell'anno (dati elaborati da ISMEA su base ISTAT) le esportazioni italiane si attestano sugli 8,6 milioni di ettolitri a volume (+11% rispetto agli stessi mesi del 2018), a fronte di una progressione del valore che ha raggiunto i 2,5 miliardi di euro (+5,5%). Se i dati dei mesi successivi dovessero confermare questa tendenza, a fine anno potrebbero essere sfiorati i 22 milioni di ettolitri per un indotto che potrebbe raggiungere i 6,5 miliardi di euro.

Sul fronte export si registra una progressione più marcata verso i Paesi UE (+14% in volume e +6% in valore), rispetto a quella verso i Paesi terzi (+6% e +5%). 

Teresa Bellanova, del Partito Democratico, è il nuovo ministro dell'Agricoltura, che sostituisce il pavese Marco Centinaio (Lega) . Classe 1958 di Ceglie Messapica in provincia di Brindisi, è stata Vice Ministro dello Sviluppo economico nei governi Gentiloni e Renzi. Inizia giovanissima come sindacalista Cgil in Puglia ed è stata in prima linea nella lotta al caporalato. Il percorso nel sindacato la porta a ricoprire diverse funzioni: coordinatrice regionale delle donne Federbraccianti in Puglia, Segretaria generale provinciale della Flai (la Federazione lavoratori dell'agroindustria), componente della Segreteria nazionale della Filtea con delega alle politiche per il Mezzogiorno. Nel 2006 si candida alle elezioni della Camera dei Deputati per i Democratici di Sinistra e, una volta eletta, assume l'incarico di componente della XI Commissione Lavoro. Attività svolta fino all'ultima legislatura. "Allora come oggi la rappresentanza del lavoro e la difesa dei diritti delle persone costituiscono il tratto caratteristico ed irrinunciabile del mio impegno politico e sindacale e la mia stessa dirittura di vita", scrive la Bellanova sul suo sito.

Nasce il governo bis. Il presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte, infatti, ha sciolto la riserva. Domani alle 10 ci sarà il giuramento. "Forti di un programma che guarda al futuro dedicheremo le nostre migliori energie, le nostre competenze la nostra passione a rendere l'Italia migliore nell' interesse di tutti i cittadini": dice il premier incaricato Giuseppe Conte dopo aver annunciato al Quirinale la lista dei ministri. 

Una squadra di 21 ministri affiancherà il presidente del Consiglio nel governo M5s-Pd. Al Movimento 5 stelle vanno 10 ministri, al Partito democratico 9, a Liberi e uguali 1, Roberto Speranza. Sono sette le donne, dunque un terzo sul totale: tra le donne il solo profilo tecnico del governo, Luciana Lamorgese che va al Viminale. Al M5s va anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro. 

Secondo quanto si apprende da ambienti parlamentari di maggioranza, Conte sarà alla Camera per chiedere la fiducia la mattina di lunedì 9 settembre

Questi sono i ministri del Governo Conte bis:

Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio è Riccardo Fraccaro

Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese

Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede

Ministro alla Difesa Lorenzo Guerini

Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri

Ministro per gli Affari Esteri Luigi Di Maio

Ministero per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli

Ministro per l'Agricoltura Teresa Bellanova

Ministro per l'Ambiente Sergio Costa

Ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia

Ministro per le Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli

Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano

Ministro per l'Innovazione tecnologica Paola Pisano

Ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone

Ministro per le Pari Opportunità Elena Bonetti

Ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà

Ministro per gli Affari Europei Enzo Amendola

Ministro per il Lavoro Nunzia Catalfo

Ministro per l'Istruzione Lorenzo Fioramonti

Ministro per le Attività Culturali con delega al Turismo Dario Franceschini

Ministro per  la Salute Roberto Speranza

Ministro per i giovani e lo Sport Vincenzo Spadafora

Davide Nicelli torna dal Rally del Friuli con un secondo posto nel Trofeo Peugeot, mettendosi alle spalle un velocissimo Griso, e nel due ruote motrici, davanti al pilota ufficiale della casa francese Ciuffi. Neppure una toccata nel finale che gli ha fatto perdere secondi preziosi, ha compromesso una tre giorni sicuramente positiva: sfiorato anche l'ingresso nella top ten. Guidato dal solito Alessandro Mattioda, sulla Peugeot 208 R2 come sempre ben allestita dal Team By Bianchi e dalla scuderia La Superba, il driver pavese si dice soddisfatto della sua prestazione: "E' stata una vera battaglia, l'avevo detto che sarebbe stata la gara più impegnativa del campionato anche se non la conoscevo. Sulla prima prova ho perso secondi importanti per aver preso il concorrente che mi precedeva, poi abbiamo tenuto un discreto passo; il sabato abbiamo cercato di attaccare provando ad insidiare i primi di R2 e distanziare gli avversari appena dietro, purtroppo poi sulla terza prova del primo giro sono arrivato lungo in una curva e ho toccato un rail con il posteriore, fortunatamente nessun danno meccanico ma solo di carrozzeria, che però ci ha fatto perdere tanti secondi importanti. Alla fine abbiamo cercato solo di mantenere la posizione perchè recuperare era quasi impossibile. La fortuna ci ha dato una mano sull'ultima prova, dove due dei nostri avversari che si trovavano davanti a noi, si sono fermati; così senza commettere errori siamo riusciti a chiudere sul podio. Sono contento per i punti portati a casa per il campionato e per aver tenuto un buon passo ma a tratti non sono stato competitivo come volevo e questo non va bene, vuol dire che bisogna continuare a lavorare duro per crescere e migliorare. Ora ringrazio il mio Team By Bianchi e i ragazzi che come sempre mi hanno dato una vettura super competitiva e sono stati molto bravi a gestire una gara difficile, grazie ad Alessandro che ogni volta che mi dà sempre qualcosa in più per la mia crescita ed è sempre preciso nel suo ruolo, grazie alla mia scuderia La Superba, ai tanti amici e tifosi che ci hanno sostenuto e infine grazie a mio padre, una figura di estrema importanza sotto la tenda". Prossimo impegno il Due Valli a metà ottobre.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Oggi, Mercoledi 4 Settembre, alle ore 11,30, presso la “Sala Cda” della sede di Asm Voghera S.p.A. in via Pozzoni 1 a Voghera, si è tenuta una cerimonia per ringraziare e premiare con una targa ricordo i dipendenti della ASM Voghera che hanno raggiunto l’età pensionabile nel corso del 2019. All’evento, oltre ai “protagonisti” della giornata, erano presenti anche l’Amministratore Unico di Asm Voghera S.p.A. Daniele Bruno ed i vertici della Holding. 

I dipendenti che hanno ricevuto riceveranno la targa ricordo sono: 

Claudio Barbieri (Igiene Ambientale), assunto il 1-3-1989 fino al 31-12-2018 (29 anni e 11 mesi); 

Giorgio Sperati (Igiene Ambientale), assunto il 18-7-1994 fino al 31-3-2019 ( 24 anni e 8 mesi); 

Gianfranco Piombini (Ufficio Tecnico), assunto il 1-5-1987 fino al 31-7-2019  (32 anni e 3 mesi); 

Paolo Tamburelli (Elettricità), assunto il 1-1-1980 fino al  1-8-2019 (39 anni e 7 mesi) 

Stefano Feltri (Fattorino), assunto il 1-11-1989 fino al  31-7-2019 (29 anni e 9 mesi); 

Urbano Milano (Igiene Ambientale), assunto il 1-6-2003 fino al 31-8-2019 (16 anni e 3 mesi). 

“La cerimonia di premiazione dei pensionati, che nel corso dell’anno terminano la loro vita lavorativa in Azienda, è per noi un appuntamento molto importante – sottolinea Daniele Bruno, Amministratore Unico di Asm Voghera S.p.A. – In molti casi, infatti, per vita lavorativa si intende proprio decenni passati all’interno della nostra Asm, che se per i Cittadini ed i Clienti è un’Azienda amica, per i nostri dipendenti è una vera e propria seconda famiglia. Consegnare loro una targa ricordo è quindi doveroso da parte nostra, perché si tratta di uomini e donne che quotidianamente hanno fatto la storia di Asm ed hanno quindi dedicato il loro tempo, con impegno e dedizione, alla Città ed al territorio”.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

La seconda edizione di Voghera Fotografia, incontro nazionale dedicato alla fotografia d’autore, organizzata e promossa da Spazio 53 – Visual Imaging in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Voghera, si svolgerà per quattro fine settimana da sabato 14 settembre a domenica 6 ottobre all’interno delle sale del piano nobile del Castello Visconteo e avrà come titolo “Tra luoghi e persone – Transiti”.

Sei i progetti fotografici che coinvolgeranno oltre 25 fotografi italiani e stranieri fra cui Olivo Barbieri, Harry De Zitter e Sara Munari, più di 250 fotografie esposte, una mostra dell’Associazione Culturale Cacciatori d’Ombra sulla via Appia, una collettiva sui “Transiti” contemporanei, una finestra su “I Giganti del Jazz” con cinque progetti fotografici e quattro incontri, un omaggio a Leonardo da Vinci e uno ai 180 anni della Fotografia, corsi e workshop, incontri e talk, visite guidate, performance e videoproiezioni.

La prima “Camera Obscura” permanente in Italia e una mostra realizzata con la fotocamera a foro stenopeico, una collettiva FIAF con i circoli della Provincia di Pavia, visite guidate in aziende che hanno fatto la storia del territorio vogherese, una “sala di posa” itinerante nel cuore della città, la possibilità di visitare musei e palazzi storici della città eccezionalmente aperti al pubblico, attività collaterali in collaborazione con le Associazioni Commercianti e Artigiani, due concorsi fotografici rivolti agli studenti delle scuole medie e superiori.

Le mostre rimarranno aperte per tutto il periodo della manifestazione dal 16 settembre al 6 ottobre 2019, con gli orari:  sabato e domenica 9.30-12.30 / 15.00-19.00

- sabato 14 settembre Inaugurazione ore 10.30 con performance musicale Workshop: Fotografare la città: dal paesaggio urbano alla street photography - 1° parte a cura di Gianni Maffi ore 15.00 - 18.00 (su prenotazione) Incontro: Il disegno del mondo Talk con Olivo Barbieri ore 16.00 - ingresso libero Allunaggio 1969-2019 • Fotografiamo la Luna Workshop e aperitivo con Valerio Pardi presso Tenuta Montelio Vini Oltrepò - Codevilla ore 20.00 (prenotazione obbligatoria)
 
- domenica 15 settembre Workshop: Fotografare la città: dal paesaggio urbano alla street photography - 2° parte a cura di Gianni Maffi ore 10.00 - 18.00 (su prenotazione) 1.2.3. Dite Cheese! Ritratti itineranti in Voghera ore 10.00 - 12.00 e 16.00 - 17.00 • Piazza Duomo
 
- venerdì 20 settembre Videoproiezione: Suggestioni a cura di Roberto Veronesi ore 21.00 - ingresso libero
 
- sabato 21 settembre Workshop: la Fotografia Stenopeica - 1° parte teorica a cura di Beppe Bolchi ore 10.00-12.30 (su prenotazione) Porte aperte: alla scoperta dell’organo Balbiani del Duomo di Voghera e visita panoramica sul campanile ore 9.30 (su prenotazione) 1.2.3. Dite Cheese! Ritratti itineranti in Voghera ore 10.00 - 12.00 e 16.00 - 17.00 • Via Emilia/Via S. Lorenzo Workshop: Light Painting - 1° parte teorica a cura di Beppe Bolchi ore 15.00 - 17.30 (su prenotazione) Incontro: La sostanza intima del paesaggio con Erminio Annunzi ore 16.00 - ingresso libero Presentazione: Appia - Work in progress libro fotografico a cura dell’Associazione Cacciatori d’Ombra ore 18.00 - ingresso libero Incontro: La Provincia Pavese presenta Concerti e Fotografia con Luca Marenda e Filiberto Maida performance musicale di Simone Daclon ore 21.00 - ingresso libero
 
- domenica 22 settembre 1.2.3. Dite Cheese! Ritratti itineranti in Castello ore 10.00 - 12.00 e 16.00 - 18.00 • Castello Visconteo Workshop: Performance stenopeica “Il Gesto” rivisitazione del Fotodinamismo Futurista con riprese stenopeiche su pellicola Polaroid a cura di Beppe Bolchi ore 10.00 - 12.00 e 15.00 - 17.00 (su prenotazione) Porte aperte: visita guidata a Cifarelli Spa ore 10.00 (su prenotazione) Performance: Ritratto sensoriale a cura di Mauro Negri ore 10.00 - 12.00 e 15.00 - 17.00 Incontro: Ma che Storia è mai questa? Storia dei 180 anni della Fotografia a cura di Maurizio Rebuzzini - FOTOgraphia ore 17.00 - ingresso libero
 
- lunedÌ 23 settembre Incontro: La Provincia Pavese presenta Le passioni di una vita con Roberto Cifarelli e Umberto Petrin presso Atmysphere, Via T. Cremona 14, Voghera ore 21.00 (su prenotazione)
 
- venerdÌ 27 settembre Videoproiezione: Viaggi e altri incontri a cura di Gianni Rossi ore 21.00 - ingresso libero 
 
- sabato 28 settembre Workshop: Paesaggio & Castelli d’Oltrepò - 1° parte a cura di Alessandro Anglisani & ADV Time ore 9.30 - 18.00 (su prenotazione) Porte aperte: visita guidata a Balma, Capoduri & C. Spa ore 10.00 (su prenotazione) Incontro: Abitare il transito con Sandro Iovine - PF Magazine ore 11.00 - ingresso libero 1.2.3. Dite Cheese! Ritratti itineranti in Voghera ore 10.00 - 12.00 e 16.00 - 17.00 • Via Emilia / Via Plana Incontro: il Bramantino e Leonardo a cura di FAI Giovani Oltrepò Pavese con Antonio Mazzotta - Università degli studi di Milano ore 17.00 - ingresso libero Presentazione: Un mondo di libri - Riflessioni sui libri fotografici d’autore con l’autore Luciano Zuccaccia ore 18.30 - ingresso libero
 
- domenica 29 settembre Workshop: Un mondo di libri - Riflessioni sui libri fotografici d’autore: il laboratorio a cura di Luciano Zuccaccia ore 10.00 - 17.30 (su prenotazione) Dite Cheese! Ritratti itineranti in Castello ore 10.00 - 12.00 e 16.00 - 18.00 • Castello Visconteo Workshop: Pellicole B&N, caricamento e sviluppo in piena luce con Rondinax e Lab-Box a cura di Gerardo Bonomo ore 10.00 - 12.00 e 14.00 - 16.00 (su prenotazione) Workshop: Paesaggio & Castelli d’Oltrepò - 2° parte a cura di Alessandro Anglisani & ADV Time ore 9.30 - 17.00 (su prenotazione)
 
- sabato 5 ottobre Workshop: Linguaggio e lettura dell’immagine a cura di Sara Munari ore 10.00 - 18.00 (su prenotazione) Workshop: la Fotografia Stenopeica - 2° parte pratica a cura di Beppe Bolchi ore 10.00 - 12.30 (su prenotazione) 1.2.3. Dite Cheese! Ritratti itineranti in Voghera ore 10.00 - 12.00 e 16.00 - 17.00 • Piazza Duomo Porte aperte: visita guidata a Trenitalia Officina Grandi Riparazioni - Voghera ore 9.30 (su prenotazione) Workshop: Light Painting - 2° parte a cura di Beppe Bolchi ore 15.00 - 17.30 (su prenotazione)
 
- domenica 6 ottobre Porte aperte: visita guidata al Cimitero monumentale di Voghera ore 10.00 (su prenotazione) Caffè letterario: Le radici nella storia dei fotografi Proiezione del film Mille chilometri vicino di Giuseppe Di Bernardo e Pio Tarantini a cura di Renzo Basora e Pio Tarantini ore 16.00 - ingresso libero Finissage e chiusura del Festival dalle ore 18.00
 
Informazioni utili Per tutti gli eventi collaterali, come i workshop e le visite guidate, la prenotazione è obbligatoria. Per info e prenotazioni visita il sito vogherafotografia.it o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Salita sul campanile del Duomo di Voghera La visita guidata dura circa 45 minuti ed è accessibile solo ai maggiorenni. È consigliabile indossare scarpe chiuse e comode. 1.2.3. Dite Cheese! Ritratti itineranti in Voghera Con gli amici o con i tuoi, da solo o con chi vuoi: nell’era digitale torniamo a stampare ritratti. Fotografi itineranti scatteranno per voi un ritratto unico da PORTARE a casa. Immagini che in un futuro racconteranno come ERAVATE. La Camera Obscura è visitabile senza prenotazione durante le aperture giornaliere del Festival e con ingresso suddiviso in gruppi.
 

Sabato 7 settembre si terrà presso l' Associazione L' Oste di Fuori Porta, via Cascina Castagnola 4 a

Codevilla, l evento "Note di Liberazione 2019".

Programma dell' evento:

  1. 17.00 - incontro con dibattito per il 50° anniversario della strage di Piazza Fontana con Saverio Ferrari (osservatorio democratico sulle nuove destre) e Mauro De Cortes (circolo anarchico Ponte della Ghisolfa), modera Giuseppe Abbà.
  2. 20.00 - cena con grigliata mista e piatti vegetariani accompagnati da birra artigianale
  3. 21.30 - Jam Session musicale aperta ai musicisti che vorranno partecipare
  4. 22.30 - Il Mosto e la sobria orchestra del Timorasso (folk - indie - reggae)
  5. 23.30 - Lorenzo Kruger canta le canzoni dei Nobraino

L' evento avrà ingresso libero ad offerta e i proventi verranno utilizzati per lo sviluppo dei progetti no-profit dell' associazione.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari