Giovedì, 19 Settembre 2019
Articoli filtrati per data: Lunedì, 03 Giugno 2019

Domenica 9 giugno a Varzi, presso la Casa dei Servizi delle Terre Alte,  si svolgerà l’evento  IN GIOCO PER GLI ALTRI, Prima giornata del Volontariato della Comunità Montana Oltrepò Pavese. L’iniziativa  nasce grazie ad un progetto presentato dalla Associazione Famigliare Nova Cana APS , con il  Ministero del lavoro e delle politiche sociali e con  Regione Lombardia – Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità, ai sensi del DDUO n. 9116 del 21/06/2018. Anche la Comunità Montana Oltrepò Pavese e il Comune di Varzi hanno aderito all’iniziativa. 

Insieme alla Associazione Familiare Nova Cana collaborano i partner di progetto Croce Azzurra di Romagnese, Croce Azzurra di Varzi, Associazione Solidar-Dimbalente e Associazione Logoi, che hanno lavorato per costruire una iniziativa rivolta ai bambini, agli adolescenti e ai giovani, con l’obiettivo di far conoscere e promuovere il volontariato e motivare i ragazzi ad una partecipazione attiva alla società civile. In una società in cui sembra che individualismo e indifferenza dominino, l’evento vuole invece far comprendere a tutti, ma soprattutto ai giovani, che esiste un ricchissimo patrimonio di umanità e solidarietà portato avanti, spesso con fatica, da molte persone che si riconoscono nel volontariato. Dagli ospedali, alle famiglie, all’ambiente, agli animali, alla cultura molteplici sono gli ambiti della società in cui i volontari lavorano, intervengono, sostengono e spesso risolvono. Il loro compito è tanto più prezioso in un territorio  montano sempre più scarso di relazioni umane e presenze attive. 

Per questo l’iniziativa vuole comunicare ai giovani un messaggio positivo di speranza e possibilità, un  patrimonio di iniziative, relazioni, amicizie e offrire loro la possibilità di vivere la dimensione del volontario, grazie all’iniziativa Volontario per un giorno: i ragazzi potranno  iscriversi presso le Associazioni ed essere successivamente invitati a collaborare fattivamente. All’appello hanno risposto tante Associazioni che saranno presenti il giorno 9 giugno ed attiveranno anche laboratori di animazione  per i ragazzi, dallo sport, alla creatività. La giornata inizierà alle ore 10, con la presenza di   Silvia Piani Assessore alle Politiche per la Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità . La Giornata prevede momenti di incontro, dialogo, giochi e laboratori per bambini e ragazzi, proiezione di video e alle ore 16 un momento musicale a cura  dell’Associazione Dimbalente.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Gli organizzatori della Fiera dell'Ascensione, la popolare "Sensia", a poche ore dalla chiusura dell'edizione 2019, forniscono i primi dati.   

"Si è conclusa da poche ore la 637a Fiera dell’Ascensione di Voghera, la più antica fiera di Lombardia. Tra le vie della città e le aree fieristiche all’ex Caserma e in piazzale Fermi - scrivono gli organizzatori - sono passati oltre 130mila visitatori, superando i 120mila della passata edizione. Numeri di una manifestazione da record, con oltre 300 bancarelle, che popolavano anche la via Emilia, 50 attrazioni al Luna Park, 60 espositori, una quarantina di eventi in quattro giorni. La regia organizzativa, per il secondo anno, è stata affidata alla società di Rho FiereIn, guidata da Carla Marivo e curatrice di numerose altre manifestazioni in nord Italia. Eppure non sono solo i numeri che contano. La Fiera del 2019 si distingue perché ha messo al centro le persone e il territorio. Lo stand del Comune, ha accolto sia la nuovissima campagna del “Piano anti-inciviltà”, per chiamare i cittadini a una presa di consapevolezza utile a migliorare l’igiene urbana e la vivibilità di Voghera, sia lo spazio della Consulta del Volontariato.

La priorità è stata data al territorio, elaborando il tema scelto dal Sindaco Carlo Barbieri e dall’Amministrazione comunale, “Voghera vera”. In questi giorni, dunque, grande spazio alle scuole, prima premiate dal concorso a tema ecologico di ASM S.p.A., poi coinvolte nel progetto Plastik promosso da Confindustria Pavia. Infine, la domenica, gli studenti hanno partecipato partecipi all’iniziativa “Premio studi” della Commissione Pari Opportunità e sono stati protagonisti, la sera, del concerto conclusivo della kermesse con la Camerata Iriense, orchestra formata dagli allievi dell’indirizzo musicale della media Plana. Proprio gli spettacoli hanno puntato sulle capacità e sulle risorse umane della nostra terra. All’inaugurazione hanno incantato le coreografie aeree dell’Accademia Danza Aereaacrobatica Voghera. Numerose le scuole di danza cittadine che si sono esibite al Palatenda, come pure vogherese il talentuoso Giuseppe Lavecchia, che ha portato uno showcooking tra arte della cucina e curiosità su Masterchef Italia. Territorio al centro con i prodotti tipici e il food. Non sono mancati molti espositori da diverse regioni italiane, le eccellenze della provincia sono state il tema principale del convegno “Pane al pane” organizzato da Coldiretti, Confindustria, Presidenza del Consiglio Comunale e Assessorato al Marketing Territoriale.

Anche il comparto economico ha trovato spazio con la premiazione delle attività storiche appartenenti ai settori di commercio, industria e artigianato organizzata dall’Assessorato al Commercio. Quindici gli imprenditori che hanno ricevuto un riconoscimento che attesta l’importanza del lavoro, dell’impegno, della costanza di persone, che fanno vivere Voghera e la mantengono attiva. Non è mancato il comparto della letteratura e dell’arte oltrepadane, con presentazioni editoriali, mostre, rassegne e l’apertura straordinaria dei musei civici. E, naturalmente, il terzo settore e il volontariato, con tante associazioni accanto alla Consulta e la casa circondariale. Da sottolineare la collaborazione di grande successo con Coni Pavia per la Giornata Nazionale dello Sport tenutasi domenica in Area Fermi. Bambini, famiglie e tante persone provenienti anche da fuori città hanno avuto la possibilità di mettersi alla prova con tanti sport, seguiti da istruttori qualificati. La squadra organizzativa, accanto a FiereIn, era tutta vogherese: Agenzia Bell&Tany per la comunicazione, Giorgio Macellari alla regia degli spettacoli, Simone Peirotti presentatore sul palco, Stralu Music per il service audio-luci.

La 637a edizione ha chiuso i battenti, ma iniziano - concludono gli organizzatori - già i preparativi per quella del 2020, l’edizione 638 della grande fiera autorizzata nel lontano 1372 da Galeazzo Visconti"

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Per la Croce Rossa vogherese è più che positivo il bilancio della 637esima Fiera dell'Ascensione, alla quale il Comitato locale di via Carlo Emanuele III ha preso parte nei giorni di venerdì, sabato e domenica scorsi. 

Piatto forte della proposta è stato il "Percorso salute", affidato al Corpo delle Infermiere Volontarie (con la fattiva collaborazione delle socie Cri), che prevedeva la misurazione di peso, altezza, circonferenza vita, frequenza cardiaca, saturazione di ossigeno, pressione arteriosa e glicemia.

Ottimi riscontri anche per l'esposizione dei mezzi e delle divise degli Operatori Polivalenti Salvataggio in Acqua e per la postazione di intrattenimento dedicata ai più piccoli, quest'ultima a cura dell'Area Giovani. 

«Siamo molto soddisfatti – è il commento di Ondina Torti, presidente della Croce Rossa di Voghera – per l'esito di tutte le iniziative che abbiamo messo in campo in occasione della Sensia, appuntamento che riveste sempre una grande importanza per la città e il territorio. Desidero ringraziare tutti coloro che si sono spesi per la buona riuscita degli eventi targarti Cri, dalle Sorelle Infermiere Volontarie ai ragazzi dell'Area Giovani, passando per gli OPSA e gli altri soci volontari resisi disponibili nel fine settimana. Un grazie particolare va poi ai medici che hanno collaborato al "Percorso salute", vale a dire Gian Pio Buratti, Federico Sottotetti, Michela Quaglini, Giovanni Zanellati e Debora Porri». 

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Questa mattina l'onorevole Romaniello ha inviato una lettera all’Istituto d'Istruzione Superiore A. Maserati, in merito all'accorpamento delle classi 3MA e 3MB  del dipartimento di Meccanica dell'Istituto vogherese . Immediata è stata la risposta del dirigente scolastico dell'Istituto che ha concordato con il deputato un incontro presso l'Istituto che avverrà nei prossimi giorni.

"Oggetto: Organico anno scolastico 2019/2020 – I.I.S A. Maserati Voghera. 

L’Istituto Alfieri Maserati di Voghera è un presidio importante e di eccellenza per la formazione scolastica dei giovani studenti di Voghera e dell’Oltrepò Pavese. Le specializzazioni offerte dal programma formativo dell’Istituto sono tra le più attuali ed importanti. Le competenze trasmesse sono un capitale fondamentale per la qualifica degli studenti e permettono con facilità l’ingresso nel mondo del lavoro e attirano l’interesse di molte aziende del territorio. Tra queste specializzazioni, quella di meccanica è una delle più importanti. Tanti studenti negli anni successivi al diploma hanno trovato con rapidità eccellenti posti di lavoro. L’alta qualifica è un riconoscimento al lavoro svolto dal personale docente dell’Istituto Maserati. L’Istituto A. Maserati si trova in un territorio con forte vocazione manifatturiera e metalmeccanica, che vede la presenza di grandi aziende multinazionali e di piccole e medie aziende che esportano in tutto il mondo i loro prodotti di alta qualità, riconosciuti come un vero patrimonio del Made in Italy. Attualmente molte di queste piccole e medie imprese hanno intrapreso con l’istituzione scolastica, una proficua attività di collaborazione. Stage e “alternanza scuola lavoro” rappresentano per queste imprese un metodo importante per qualificare nel modo migliore i giovani diplomandi. 

Queste importanti considerazioni mi spingono a schierarmi al fianco del Dipartimento di Meccanica e dei Consigli di Classe delle sezioni 3MA e 3MB supportando la loro petizione al fine di non permettere, come annunciato dal Dirigente Scolastico, l’accorpamento delle classi terze dell’indirizzo di meccanica e meccatronica, in una sola classe quarta. Soluzione che comporterebbe la creazione di una classe con un numero di alunni elevato. Il preannunciato accorpamento rischierebbe di ridurre la qualità dell’offerta formativa e la conseguente diminuzione della preparazione degli studenti pronti ad entrare in un mondo del lavoro che richiede lavoratori con elevate competenze. Bisogna inoltre valutare se classi numerose possano essere coerenti con la disponibilità dei laboratori tecnici e delle strumentazioni presenti nella scuola. Una tale misura comporterebbe anche il collocamento in sovrannumero di docenti con elevate qualifiche, alta esperienza e perfettamente integrati nell’attuale realtà scolastica. In considerazione di quanto ciò scritto, mi rendo disponibile ad incontrare il Dirigente Scolastico per capire quali sono le difficoltà da affrontare e le strategie da mettere in campo per tutelare gli insegnanti, l’Istituto, gli studenti e le loro famiglie e anche il capitale formativo che serve al tessuto industriale del territorio. 

On. Cristian Romaniello
Deputato della Repubblica - XVIII legislatura
MoVimento 5 Stelle"

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Oltre 700 ciclisti quest’anno si sono alzati sui pedali alla Granfondo del Penice-Ti Rex, che ha colorato il 2 giugno di Zavattarello.

Davanti a loro due percorsi, disegnati dall’Asd Sant’Angelo Edilferramenta: il lungo di 106 chilometri e 2450 metri di dislivello (rivisitato per migliorare la sicurezza dei ciclisti, che hanno apprezzato le modifiche apportate) e il corto di 70 chilometri e 1660 metri di dislivello.

Partenza subito su ritmi intensi e dopo appena 10 chilometri il duo del Team MP Filtri composto da Paolo Castelnovo e Carlo Fino rompe gli indugi e va in fuga. Il percorso, praticamente privo di pianura, agevola l’azione dei due, che arrivano insieme al traguardo, tagliato per primo da Fino. Alle loro spalle è volata, vinta da Matteo Milanesi del Team Perini. Tra le donne Ilaria Lombardo del Colnago Mg K Vis precede Sabrina De Marchi del Somec Mg K Vis Lgl e Mara Manfredi del Team Raschiani.

Nel tracciato corto, invece, successo di Federico Vilella del Colnago Mg K Vis davanti ad Andrea Natali del Rodman Azimut Squadra Corse e a Guido Paolo Dracone della Cicli Copparo, mentre tra le donne successo per Eleonora Calvi Di Coenzo del Rodman Azimut Squadra Corse, che si impone davanti a Elena Pancari del Team Loda Millennium e a Chiara Musso del Rodman Azimut Squadra Corse.

Al termine della manifestazione pasta party curato dai professionisti di Catering 4 Ruote, che ha proposto un menù di qualità a base di prodotti certificati e anche di piatti specifici per celiaci. Poi via con le premiazioni per i primi cinque di ogni categoria di ciascun percorso e per le prime dieci società con il maggior numero di chilometri pedalati.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Pronti per il primo concerto, martedì 11 giugno alle ore 21,15,  della stagione estiva, all’aperto, in piazzetta Cagnoni a Godiasco , davanti alla chiesa-museo. In caso di cattivo tempo sarà spostato al Teatro Cagnoni.

DON DIEGO TRIO è una band nata nel 2014, fondata da Diego Geraci, l’ambasciatore del rockabilly Made in Italy nel mondo, dopo una militanza decennale negli Adels, band storica per la scena del rockin’ blues texano e quindi dell’honky tonk.

Sicilianità, rockabilly e carica da vendere: sono questi gli elementi che accomunano Diego, chitarre e voce, Marco “Mamo” Betti, batteria, e il giovane Luca Guizzo Chiappara, contrabbasso, dopo anni di tournée nazionali e internazionali, sviluppando tra loro un’alchimia perfetta, elemento caratterizzante dei live di questa band.

La presenza sciamanica di Diego, il carisma di Mamo Betti e del “Guizzo” Luca Chiappara costituiscono un valore aggiunto per questo trio i cui brani sono ormai divenuti un cult per gli amanti del genere.

Il Don Diego Trio non si ferma mai…. Dall’Italia al Texas, passando per l’Europa, Diego e i suoi non smettono mai di diffondere buona musica in giro per il mondo.

Diego Geraci, conoscitore e virtuoso anche dello swing manouche e del rockabilly tradizionale, ha suonato nei maggiori club e festival europei, esibendosi con un numero di musicisti ormai divenuto incalcolabile ed aprendo concerti di Brian Setzer, B. B.King, Johnny Winter, Jethro Tull, Restless e molti, moltissimi altri.

Ospita per l’occasione una coppia di musicisti statunitensi.

TAMMI SAVOY, giovane donna con una potente voce soul che unisce i classici anni 40, anni '60 e R & B degli anni '60 e suoni rock and roll.  Si distingue anche per la grande presenza scenica dallo stile vintage tipico della metà del secolo scorso.

Tammi è cresciuta ascoltando il blues, il rock'n'roll e il jazz. 

CHRIS CASELLO è un chitarrista veterano delle scene musicali di Detroit, Nashville e Chicago. 

È stato il musicista vincitore agli Ameripolitan  Music Awards dell'anno 2017, prestigioso riconoscimento per il genere Honky-Tonk e Rockabilly e si è esibito praticamente in tutto il mondo.

Dopo essersi incontrati a un concerto a Chicago, la coppia ha iniziato a suonare e registrare ricevendo un’entusiastica accoglienza di pubblico e critica.

In caso di cattivo tempo sarà spostato al Teatro Cagnoni.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il deputato vogherese del Movimento 5 Stelle, Cristian Romaniello, in merito alla commessa di un negozio nel centro di Voghera, aggredita dall'ex marito, che entrato nel negozio, dove l’ex moglie lavora, ha cominciato a prenderla a pugni. Le conseguenze per la 43enne avrebbero potuto essere gravi, se in sua difesa non fosse provvidenzialmente intervenuto un senegalese di 35 anni, che in quel momento stava transitando nella zona in sella alla sua bicicletta.  

“Esprimo solidarietà, vicinanza e sostegno umano – scrive Romaniello - alla giovane donna e mamma aggredita brutalmente dall’ex compagno e convivente. Questi atti di violenza, che spesso avvengono nelle mura domestiche, sono da combattere con tutte le forze. Le comunità cittadine e i rappresentanti delle Istituzioni devono mettere in campo tutte le forme di sostegno e prevenzione per questi atti. Dobbiamo aiutare le persone, soprattutto donne che subiscono violenza verbale e fisica, dobbiamo informarle che si può vincere contro la bestia della violenza domestica e di genere, dobbiamo aiutarle a denunciare, a non avere paura. Il Parlamento ha approvato un disegno di legge importantissimo “Codice Rosso” che impone una rapida corsia preferenziale alle indagini per reati di maltrattamento, violenza sessuale, stalking e lesioni commesse in contesti familiari o nell’ambito di rapporti di convivenza. Il tema della violenza di genere e della violenza sui minori, non ha colore politico. Infine e per fortuna, in questo momento di incredulità che ha freddato tutti i presenti, un giovane coraggioso senegalese non ci ha pensato due volte – conclude Romaniello - ed ha salvato la donna dalla brutalità dell’aggressore, bloccando la violenza. A lui il più sentito ringraziamento mio e della città"

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

"La Regione verifichi da subito i danni da maltempo e avvii interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria". A chiederlo, intervenendo oggi in Commissione Agricoltura, è il consigliere regionale Giuseppe Villani (Pd)  che spiega: "Ho ricevuto numerose segnalazioni  di pesanti criticità causate dal maltempo degli ultimi giorni da sindaci e amministratori locali: tra questi l'esondazione del fosso del Vago che si immette nel torrente Tidone, a  Zavattarello e  l'ostruzione del torrente Verzate  a Pinarolo Po e Verrua Po che ha  completamente impedito il deflusso dell'acqua. Ho  subito verificato di persona l'entità  dei danni  del fosso del Vago e del torrente Verzate e contattato l'Utr (l'Ufficio territoriale regionale)  che ha già fatto i sopralluoghi e il Consorzio Est Sesia che si sta già attivando. Chiedo alla Regione    di fare l'inventario delle situazioni di  criticità e  di avviare da subito interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Necessario, inoltre, predisporre misure in grado di prevenire nuove emergenze". 

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Se non avrò risposte chiare, rimetterò al Colle il mandato: lo ha detto, in conferenza stampa, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: "Personalmente resto disponibile a lavorare nella massima determinazione di un percorso di cambiamento". "Ma non posso compiere questa scelta da solo. Le due forze politiche devono essere consapevoli del loro compito". "Se ciò non dovesse esserci - avverte Conte - non mi presterò a vivacchiare per prolungare la mia presenza a palazzo Chigi. Molto semplicemente rimetterò il mio mandato".

"È compito delle forze politiche decidere" se far proseguire e come l'azione di governo, ha detto ancora Conte. "Chiedo una risposta chiara inequivoca e rapida. Il Paese non può attendere".

"Ho sempre ritenuto che il contratto fosse un elemento di forza del governo: è la modalità più lineare e trasparente per dar vita a un governo tra due distinte forze politiche con contenuti programmatici diversi e contesti valoriali distinti", ha detto Conte in apertura della conferenza stampa nella sala dei Galeoni di Palazzo Chigi.

"Mi sono determinato ad accettare l'incarico - perché, pur consapevole di essere privo di una mia forza politica di sostegno, ho ritenuto di poter attingere dall'articolo 95 della Costituzione e alle prerogative ivi indicate, che definiscono ruolo e poteri del premier".

"L'esperienza di governo ha dovuto convivere con un ciclo serrato di tornate elettorali con campagna elettorale pressoché permanente e ne ha risentito il clima di coesione delle forze di governo. Io stesso avevo sottovalutato questo aspetto", afferma ancora Conte, aggiungendo: "In particolare il voto delle europee, molto complesso, ha accreditato l'immagine di uno stallo nell'attività di governo: questa è una falsità, il governo ha continuato a lavorare perché è iniziata la fase due, dopo la fase 1".

"Parole univoche dal governo - ha aggiunto il premier in conferenza stampa - per la fiducia dei mercati". La prossima manovra dovrà mantenere un "equilibrio dei conti" perché "le regole europee rimangono in vigore finché non riusciremo a cambiarle".

"I provvedimenti che il governo deve mettere in campo, secondo il presidente del Consiglio, "richiedono visione, coraggio, tempo, impongono di uscire dalla dimensione della campagna elettorale e entrare in una visione strategica e lungimirante, diversa dal collezionare like nella moderna agorà digitale".

  1. Primo piano
  2. Popolari