Mercoledì, 20 Novembre 2019
Articoli filtrati per data: Giovedì, 07 Novembre 2019

"Anche il Codacons al fianco di Coldiretti  in Piazza Montecitorio, per dire basta ai danni e pericoli per agricoltori e cittadini causati da cinghiali. L'allarme non è mai stato così alto in Provincia di Pavia - scrive Codacons Pavia - per l'invasione di cinghiali e di altri animali selvatici che distruggono i raccolti agricoli, sterminano greggi e causano incidenti stradali all'interno dei centri urbani e nelle strade di campagna. L'obiettivo della manifestazione è quello di denunciare con eclatanti azioni dimostrative, una vera e propria emergenza che sta provocando enormi danni sociali, economici e ambientali con le incursioni dei cinghiali che sono arrivate ormai anche all'interno delle città minacciando la sicurezza delle persone. Il Codacons appoggia la protesta di Coldiretti; quella dei cinghiali è una vera e propria emergenza ormai, soprattutto in Provincia di Pavia. Non sono pochi i casi di danneggiamenti alle colture - conclude Codacons - creati dai cinghiali che ormai ultimamente rappresentano un rischio anche per la circolazione stradale. In tal senso il Codacons è a disposizione di chiunque abbia subito danneggiamenti della fauna selvatica offrendo consulenza legale per il risarcimento dei danni patiti."

"Il vino Novello è una tradizione sentita nel mondo vitivinicolo oltrepadano - scrive Terre d'Oltrepò - La presentazione del vino nuovo era, nel passato, momento di condivisione e di bilanci sulla vendemmia appena trascorsa. Con questo intento Terre d'Oltrepò organizza domenica 10 novembre, presso la cantina di Broni di via Sansaluto, la tradizionale Festa del Novello. Dalle 8,30 alle 18,30 la grande area esterna ospiterà bancarelle con prodotti tipici a km0 e degustazioni varie. In particolare saranno cucinati piatti caldi della tradizione e distribuiti biscotti con riduzione di Novello. Per tutta la giornata, presso il wine point, sono fissati gli assaggi del vino nuovo e di altri prodotti della cantina.
A qualche chilometro di distanza, presso la storica cantina di Santa Maria della Versa, in occasione di Cantine Aperte, i suggestivi caveau di La Versa potranno essere visitati attraverso dei tour guidati che prevedono anche una degustazione assistita finale di 3 vini di punta del brand. Poi ritornano le prestigiose verticali di Testarossa: si potranno degustare le annate 1985, 1991 e 2004. Un viaggio emozionante per gli amanti del mondo degli spumanti.
"La Festa del Novello e Cantine Aperte a La Versa – spiega il presidente di Terre d'Oltrepò, Andrea Giorgi  - rappresentano due momenti significati della stagione. L'obiettivo è coinvolgere il territorio, far rivivere la tradizione del Novello coinvolgendo più gente possibile. Vedere la nostra cantina piena di appassionati è motivo di orgoglio e premia il lavoro svolto da tutta la nostra squadra per proporre vini di qualità". Lunedì 11 novembre l'atto finale di questo intenso fine settimana. Le cantine La Versa e quella di Casteggio saranno protagoniste di un altro evento mondano: la finale del concorso gastronomico dedicato alla memoria dello chef Egidio Rossi, già presidente lombardo della Federazione Italiana Cuochi ed esponente del direttivo nazionale. La prestigiosa cornice del castello di San Gaudenzio ospiterà l'atto finale di questa sfida che vedrà coinvolti sei finalisti ed un parterre di ospiti di circa 150 chef della Fic"

Il Codacons Pavia interviene in merito ai ripetuti disagi e danni , subiti dagli automobilisti, percorrendo la tangenziale di Voghera.  "Aumentano le segnalazioni degli automobilisti di buche presenti in tangenziale - scrive Codacons - In attesa dei lavori, mentre dalla Provincia di Pavia arriva la notizia che il bando per l'assegnazione dei lavori della tangenziale di Voghera è pronto e sarà presto pubblicato, dunque, i pericoli per gli automobilisti continuano ad aumentare. Come accade da anni l'arrivo del freddo e delle piogge fa sentire i suoi effetti sul nastro d'asfalto che collega Casteggio con la periferia occidentale di Voghera. Tra i punti più martoriati alcune rampe di ingresso e uscita dalla tangenziale dove le irregolarità dell'asfalto impongono di procedere a velocità moderata. Anche lo svincolo di Oriolo si presenta in condizioni tutt'altro che buone: pure in questo caso l'asfalto mostra marcate irregolarità in corrispondenza della curva di uscita. Sono state segnalate buche anche tra Casteggio e Montebello della Battaglia, soprattutto in condizioni di scarsa visibilità queste ultime possono rappresentare un grave pericolo. Nei giorni passati anche i pezzi sgretolati di catrame avevano rappresentato un rischio per chi viaggiava. Gli interventi annunciati sulla rete stradale non sono più procrastinabili. Nonostante i cantonieri provinciali cerchino di rattoppare con puntualità non solo la tangenziale ma anche le altre strade di competenza, la loro è una battaglia persa. Occorre un intervento di carattere strutturale, i fondi ci sono, non si perda altro tempo. Anche in questi giorni sulle strade sono al lavoro i cantonieri con camion di catrame e badile per mettere in sicurezza i punti più pericolosi. Nel frattempo aumentano i rischi per gli automobilisti; il Codacons è a disposizione di chiunque abbia subito danneggiamenti offrendo consulenza legale giudiziale e stragiudiziale per ottenere il risarcimento all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ". 

Domenica 10 novembre, ore 16. Nella Sala Civica di Viale Matteotti si parla di dignità, lasciando da parte il chiasso delle contrapposizioni da social network per affidarsi alla quiete di un sentiero di montagna. Fulcro dell'incontro, intitolato evocativamente "Il cammino dei Diritti Umani oggi", è la presentazione del libro del varesino Stefano Catone "Camminare lungo i confini e oltre": «Appunti, fotografie, fotocopie, ritagli, libri di altri. Tutte cose – scrive l'autore a proposito del volume, uscito per i tipi di People nella collana "Storie" - che ho messo da parte camminando. Camminando da solo e camminando in compagnia. E interrogandomi sui passi che compiamo, sulla natura che ci ospita, sulle montagne cui ciascuno sente di appartenere».

Organizzato da ANPI, Comune di Broni, Amnesty International e Sistema Bibliotecario Integrato Oltrepò Pavese, l'appuntamento di domenica sarà occasione per affrontare temi di stringente attualità, partendo da un'esperienza (umana e letteraria) che abbraccia molti spunti di riflessione: «Dalle dispute confinarie – si legge ancora nella descrizione del libro - alle frontiere mobili create dallo scioglimento dei ghiacciai. Dalle persecuzioni da cui cercarono di fuggire gli italiani ai tempi del fascismo, fino alle nuove rotte dei migranti lungo i Balcani».

Oltre all'autore interverranno il sindaco di Broni Antonio Riviezzi, l'attivista di Amnesty International Edoardo De Marchi e l'avvocato Roberta Valmachino. Al professor Ernesto Bongiorni, presidente della sezione ANPI di Broni, il compito di coordinare i contributi dei relatori.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

  1. Primo piano
  2. Popolari