Lunedì, 16 Settembre 2019
Primo Piano

Primo Piano (736)

Avrebbe dovuto ripetere il secondo anno in un Istituto tecnico di Pordenone, dopo aver fallito agli esami di riparazione di settembre, ma il Tar del Friuli Venezia Giulia ha ribaltato la decisione del consiglio di classe, perché l'insegnante ha fatto troppe assenze. Il percorso della ragazza non è mai stato brillante, ma non ha mai segnato delle insufficienze. Sino al secondo quadrimestre: in economia aziendale e chimica registra voti negativi e viene rimandata a settembre. La ragazza non supera gli esami di recupero e dovrebbe ripetere l'anno. Ma per i genitori non è tutta colpa della figlia e decidono di…
Suicidio davanti ai giudici all'Aja, nel tribunale dell'Onu. Il generale croato Slobodan Praljak è morto dopo aver bevuto in diretta televisiva una bottiglietta di veleno al momento della conferma della sentenza di colpevolezza per crimini di guerra con la condanna a vent'anni di carcere al Tribunale internazionale per la ex Jugoslavia. Prima di bere il veleno, il generale croato aveva detto: "Slobodan Praljak non è un criminale di guerra e con sdegno respingo la sentenza" del Tpi. Nel frattempo è ripresa la lettura delle sentenze in appello dei tre rimanenti croati bosniaci per i quali sono state quasi per intero…
Sorpresa a sniffare cocaina in classe. Si tratta di un’ insegnante di 24 anni, che dopo lo sconcertante episodio è stata allontanata dalla Lake Central High School di St. John, Indiana. E’ stata filmata di nascosto da alcuni studenti mentre faceva uso di droghe in classe, approfittando dell’assenza degli alunni stessi. I ragazzi hanno mostrato il video ai responsabili della scuola che hanno subito allertato le autorità. Nelle immagini si vede la donna maneggiare una polvere e poi avvicinarsi con il viso, scene che lasciano poco all’immaginazione. La 24enne si gira di spalle, nel tentativo di nascondersi, ma gli studenti…
Licio Gelli non smette mai di far parlare di sé, anche a due anni di distanza dalla morte. Il maestro venerabile della tanto discussa loggia massonica P2, continua a lasciare una scia di segreti e misteri. In questo caso si parla del suo testamento, otto pagine delle sue ultime volontà in cui vengono elencati beni più che cospicui destinati in eredità ai tre figli, parenti, alla governante e alla storica segretaria. Non solo Villa Wanda e un'altra villa in Costa Azzurra ma anche veri e propri latifondi in Sudamerica, con fattorie, palazzi e terreni edificabili; in Paraguay, Gelli avrebbe posseduto…
In un momento storico in cui spesso accade di assistere a proteste di stranieri naturalizzati italiani che chiedono la rimozione di simboli cristiani dalle aule scolastiche, per “rispetto” delle proprie convinzioni religiose, può anche capitare che genitori italiani laici o atei, chiedano la rimozione di crocifissi e Madonne dalle pareti della scuola, così come una diminuzione del tempo dedicato alle preghiere, oltre che la rimozione di foto e manifesti dei vari Papi, da Wojityla a Bergoglio. Capita a Palermo, nella scuola pubblica Ragusa Moleti, dove è partita una “crociata”, è il caso di dire, di alcuni genitori contro l’impostazione troppo…
l direttore generale dell'Ama Stefano Bina si è dimesso e il Cda ha preso atto delle sue dimissioni. E' quanto si apprende da fonti della municipalizzata dei rifiuti di Roma. L'incarico verrà ricoperto ad interim dal presidente e amministratore delegato, Lorenzo Bagnacani. Non c'è pace per l'azienda dei rifiuti romana Ama. Prima di lui altri manager hanno lasciato l'azienda. Alessandro Solidoro, amministratore unico, si dimise nel settembre del 2016 lo stesso giorno che la giunta Raggi perse l'assessore al bilancio Marcello Minenna. Solidoro aveva preso il posto di Daniele Fortini, amministratore delegato di Ama, che ebbe un duro scontro con…

  1. Primo piano
  2. Popolari