Giovedì, 20 Giugno 2019

COMUNE LOMBARDO IN VENDITA, CONTRO CRISI

"Metto in vendita Esino Lario" dice il sindaco Pietro Pensa, una provocazione per attirare l'attenzione sul problema dello spopolamento dovuto alla mancanza di servizi e lo fa letteralmente mettendo un prezzo al palazzo del Municipio del paese in provincia di Lecco (200 mila euro), al cartello in legno posizionato proprio all'ingresso del paese (1.250 euro) e facendo il 3x2 dei lampioni, aprendo alla raccolta delle manifestazioni di interesse, il primo passo per eventualmente reperire risorse con un'asta pubblica.
    "Non è un messaggio di emergenza, di piagnisteo ma un messaggio positivo: Esino è un paese che ha fatto tantissimo con poche risorse. Nel 2016 abbiamo ospitato il convegno mondiale di Wikimania - ricorda il primo cittadino - abbiamo fatto il teleriscaldamento a biomasse, le luci al led, il wifi nelle principali zone del paese. Siamo disposti a sacrificare qualcosa per permettere ai cittadini di rimanere nel loro paese" anche mettere in vendita la piazza principale del paese.

  1. Primo piano
  2. Popolari