Venerdì, 16 Novembre 2018

VOGHERA - COMUNE E ASM VENDITA&SERVIZI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CHE NON PAGANO LE UTENZE DI GAS E ELETTRICITÀ

Approvato il protocollo d’intesa tra il Comune di Voghera e Asm vendita&Servizi per la continuità dell’erogazione dei servizi ai nuclei familiari in condizioni di indigenza economica. La Giunta Comunale ha approvato un protocollo d’intesa con Asm Vendita&Servizi S.r.l. per la continuità dell’erogazione dei servizi a nuclei familiari in condizioni di indigenza economica. Con la stipula di questo protocollo il Comune intende garantire la continuità nell’erogazione di energia elettrica e gas a persone sole o a nuclei familiari residenti in condizioni di indigenza economica e di disagio sociale in cui siano presenti minori, disabili, anziani ultra sessantacinquenni o comunque persone in condizioni di vulnerabilità o di marginalità sociale per i quali, nonostante l’erogazione di contributi per il pagamento delle utenze permane comunque una condizione di morosità nei confronti di ASM. Asm Vendita&Servizi, società che fornisce servizi di erogazione di energia elettrica e gas sul territorio comunale, si impegna a considerare le esigenze di utenti in condizioni di indigenza economica e vulnerabilità sociale accertate dai servizi sociali comunali. Per assicurare la continuità dell’erogazione dei servizi l’assessorato dei Servizi Sociali segnala i casi di utenti che non sono in grado con i propri mezzi di far fronte ai bisogni essenziali propri o del nucleo familiare, con una proposta di piano di rientro delle morosità. Asm Vendita&Servizi valuta la proposta dopo aver verificato l’entità della morosità e l’assenza di ulteriori debiti in capo all’utente e determinerà la durata e il numero delle rate, tenuto conto delle condizioni economiche dell’utente e del contributo erogato dal Comune. Il numero massimo delle rate sarà pari a quindici e il pagamento della prima rata decorrerà dal mese successivo la sottoscrizione del piano di rientro. Asm valuterà anche la possibilità di concordare rate di modico valore in considerazione della situazione economica dell'utente come risultante dalla proposta motivata di piano di rientro. Dal giugno 2017 al giugno 2018 ci sono stati 40 casi di nuclei familiari per i quali è stato effettuato un piano di rientro per le morosità.

  1. Primo piano
  2. Popolari