Domenica, 20 Maggio 2018

VOGHERA: LE ACCESE PROTESTE DEI PENDOLARI. BIGLIETTERIE APERTE "PART-TIME"

Pendolari oltrepadani in rivolta e dure proteste contro il gruppo Ferrovie dello Stato: nel mirino gli orari limitati dell'apertura delle biglietterie, soprattutto nei giorni in cui vengono rinnovati gli abbonamenti mensili. Alla stazione di Voghera, da quattro abilitati a rilasciare biglietti e abbonamenti, siamo arrivati a due ma quasi sempre ne è aperto solo uno per mancanza di personale: questo causa lunghissime code e, conseguentemente, ritardi. A questo si aggiunge il caos provocato dal Frecciarossa che sulla linea Voghera-Pavia sta provocando gravi disagi e ritardi ai treni locali e regionali, con la conseguenza anche di far perdere le coincidenze. 

Codacons: "Una storia che si ripete e, come sempre, a pagarne l'alto prezzo sono gli ignari pendolari. Non bastavano i sistematici ritardi dei treni a creare disagi: ci volevano anche gli orari ridotti delle biglietterie! Una situazione inaccettabile che non solo crea disagi ma è civilmente inaccettabile. Una mancanza di rispetto per centinaia di lavoratori e pendolari. Invieremo oggi una diffida a Ferrovie dello Stato e mettiamo a disposizione uno sportello per le richieste risarcitorie per i danni subiti dai pendolari, per ritardo. E' ora di dire basta: FS deve offrire servizi e non guai.". 

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPO A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari