Lunedì, 23 Aprile 2018

CAPANNONE BRUCIATO, DIOSSINE NELLA NORMA - DATI RIFERITI A SECONDO CAMPIONAMENTO ROGO

I valori di diossine e furani nella zona del pavese dove è scoppiato l'incendio di un capannone creando una folta nube di fumo sono "rientrati sotto la soglia", ovvero a 0.25 picogrammi equivalenti per metro cubo. Lo riferisce l'Arpa. I dati si riferiscono al secondo campionamento, relativo al periodo fra il 4 e il 5 gennaio.
    "L'incendio scoppiato a Corteolona la sera del tre gennaio ha avuto, come capita di solito in eventi di simile portata - spiega l'Arpa -, un impatto significativo sulla qualità dell'aria solo nelle primissime ore ma, al momento dello spegnimento, la mattina del 4 gennaio, la situazione è tornata immediatamente nei parametri indicati dall'Organizzazione mondiale della sanità".

  1. Primo piano
  2. Popolari