Sabato, 16 Dicembre 2017

RIVANAZZANO TERME - "PER NOI RESIDENTI USCIRE DI CASA È SEMPRE PIÙ RISCHIOSO"

Rivanazzano Terme dal punto di vista viabilistico è un punto caldo dell'Oltrepò, confluendo la statale del Penice, la Bressana Salice e la Provinciale da Tortona.  La presenza di molti locali in zona inoltre porta a punte di traffico importanti anche durante le ore serali e notturne.

Diversi cittadini hanno manifestato sul social il proprio disappunto e le proprie preoccupazioni, specie per l'elevata velocità.

E così c'è chi dalle pagine facebook denuncia la situazione di Via Verdi suggerendo l'installazione di autovelox: "Adesso le auto sfrecciano a 100 Lm/h" C'è chi sostiene che in Via Marconi la situazione non sia molto diversa e chi porta ad esempio il rettilineo di Via Leonardo Da Vinci.

C'è chi non vede invece di buon occhio i velox e suggerisce qualche telecamera in più e chi ricorda, a suffragio della situazione diventata per molti insostenibile, di essersi trovata la propria auto parcheggiata distrutta da un'auto che di notte l'ha "centrata".

Tra il folto popolo di facebook abbiamo raccolto la testimonianza di Davide Pasotti nato e cresciuto a Rivanazzano Terme che sottolinea la situazione nella zona in cui vive.

"Vivo a Rivanazzano in via Tortona da quando sono nato, qui la situazione è fuori controllo da diverso tempo. La maggior parte dei camion e delle auto che entrano in paese non rispettano i limiti e noi lo constatiamo tutti i giorni.

Per un pedone è molto pericoloso attraversare la strada e per noi residenti uscire di casa è sempre più rischioso".

La scorsa amministrazione, proprio sulle direttrici di maggior traffico in entrata aveva posizionato alcuni dossi, che per la verità,  non hanno sortito alcun effetto, essendo gli stessi estremamente bassi e tali da non indurre a rallentare. 

Ciò è dovuto alla normativa che fissa le caratteristiche tecniche dei dossi a seconda del tipo di strada e per strade a scorrimento veloce su cui transitano anche mezzi di soccorso, i dossi debbono essere come quelli installati dal Comune.

A Marco Largaiolli per dieci anni vice sindaco ed attuale assessore alla sicurezza ed ai servizi, esponente del centro destra rivanazzanese,  chiediamo di tracciarci il quadro in tema di sicurezza stradale ed illustraci gli interventi fatti o in cantiere.

"Il Comune di Rivanazzano Terme risulta essere un vero e proprio snodo dal punto di vista viabilistico. Posto all’ingresso della valle Staffora, risulta essere un luogo di transito e di passaggio per il traffico proveniente da Alessandria, da Pavia e da Milano.

Gli interventi per rendere la viabilità più efficace e sicura a favore dei cittadini sono stati molteplici.

Si è intervenuti con la messa in opera di attraversamenti pedonali rialzati dotati di segnaletica luminosa in alcune delle principali vie di accesso al Paese: in Via Verdi (SP 1), Via Marconi (SP 461), Viale Colombo (SP 1).

Tali interventi risultano essere coerenti con il disciplinare tecnico imposto dall’Ente proprietario della strade in questione che è l'Amministrazione provinciale".

Avete in previsioni interventi che possano migliorare i disagi legati alla viabilità?

"L’impegno dell’Amministrazione Comunale è quello di arrivare a dotare di attraversamenti tutte le vie di accesso al paese. Nel frattempo un attraversamento pedonale rialzato con segnalazione luminosa è stato posto in Viale Europa".

Qual è la sua posizione riguardo all'eventuale installazione di autovelox?

"Rispondendo alle richiesta pervenute da alcuni cittadini di posizionare contenitori per il controllo di velocità a lato di alcune strade, è mia opinione che tale intervento sia poco utile in quanto tali attrezzature non hanno mai avuto l’omologazione, come segnaletica stradale, da parte del Ministero competente. Tale soluzione, a fronte di costi di acquisto estremamente elevati, non porta al risultato di controllare la velocità dei veicoli in transito, se non nei primissimi giorni che seguono al posizionamento dei box".

A Rivanazzano ci sono tre impianti semaforici, avete programmato interventi specifichi per questi incroci, pensate all'eliminazione dei semafori con rotatorie?

"Per quanto riguarda la manutenzione dei semafori esistenti sul territorio comunale, si segnala la manutenzione dell’impianto posto in Viale Europa con l’installazione di nuove lanterne semaforiche a led in sostituzione delle vecchie.

In programma vi è l’adeguamento dei restanti impianti.  Al momento non riteniamo di sostituire i semafori con rotatorie. Tra l'altro in viale Europa che è la direttrice verso Voghera sono previste altre due rotatorie legate all'approvazione di piani di lottizzazione".

I residenti si lamentano soprattutto per il traffico veloce nelle ore serali e notturne. Cosa si può fare?

"Al fine di far fronte al consistente afflusso di turisti, richiamati nel nostro Comune, soprattutto nei mesi estivi, da un ricco programma di manifestazioni, è stato implementato il servizio di controllo del territorio da parte degli agenti di Polizia Locale del Comune di Rivanazzano Terme soprattutto nelle ore serali e nelle giornate festive.

Ritengo che tale servizio, svolto in collaborazione con il personale del Comune di Godiasco Salice Terme, abbia ottenuto risultati decisamente soddisfacenti anche in considerazione del fatto che, purtroppo, l’organico della Polizia Locale risulta essere decisamente sottodimensionato in riferimento ad Comune a vocazione turistica come il nostro.  Cercheremo anche in collaborazione con la locale caserma dei Carabinieri, di intensificare i controlli, sempre compatibilmente con le esigue forze disponibili.

Io rimango contrario anche all'uso dei velox mobili. Hanno un effetto deterrente solo quando vi è la presenza delle forze dell'ordine, poi torna tutto come prima ed oggi, ricordo che la normativa, vieta velox 'nascosti' ma anzi impone che siano ben segnalati".

La segnaletica:  vi sono cartelli al limite della comprensione

"Sì è vero e difatti abbiamo già programmato per i prossimi mesi il rifacimento della segnaletica, sia orizzontale che verticale".

  1. Primo piano
  2. Popolari