Mercoledì, 13 Dicembre 2017

ATTENTATO A LONDRA: SPARI DAVANTI AL PARLAMENTO E AUTO SULLA FOLLA, UCCISO L'ASSALITORE

Paura a Londra, davanti al palazzo di Westminster che ospita il Parlamento britannico, dove sono stati uditi una serie di spari. L'edificio è attualmente in stato di 'lockdown'. La polizia ha sparato ad "un uomo che impugnava un coltello" all'interno dell'area dell'edificio di Westminster, dopo che un'auto aveva falciato cinque persone sul vicino Westminster Bridge, prima di andare ad urtare contro le balaustre. Secondo quanto riporta il Daily Mail, sono stati sparati diversi colpi di arma da fuoco, intorno alle 14.35 (ora locale), dopo che è stato udito un forte rumore all'interno dell'area del Parlamento. Una donna è morta e un numero ancora imprecisato di persone sono rimaste ferite, tra cui alcune in modo grave, in seguito all'attacco sul ponte. Lo riferisce un medico del St Thomas Hospital. Il vice speaker Lindsay Hoyle ha sospeso la seduta che era in corso e ha ordinato ai deputati presenti di rimanere all'interno dell'Aula parlamentare. La premier Theresa May, presente all'interno di Westminster al momento dell'emergenza, è stata scortata da un poliziotto in borghese fuori dall'edificio e fatta salire su un'auto. Skynews riferisce che la premier ha lasciato l'area del Parlamento. La vicina stazione della metropolitana è stata immediatamente chiusa. La polizia britannica sta trattando quanto avvenuto nei pressi del Parlamento di Westminster come un atto di terrorismo. Lo riferisce l'emittente britannica Skynews. Anche Downing Street, residenza ufficiale dei premier britannici, è in stato di 'lockdown'. L'area attorno alla residenza è presidiata in forza dalla polizia che ha fatto allontanare i passanti e i turisti che solitamente frequentano la zona, invitandoli ad indietreggiare verso Trafalgar Square. Un elicottero della polizia volteggia sulla zona, dove sono presenti anche alcuni dei principali ministeri. E' stata inoltre aumentata la sicurezza a Buckingham Palace, residenza della regina Elisabetta. Lo riporta la Bbc. Quentin Letts, vignettista del Daily Mail e testimone dell'accaduto, secondo quanto riporta la Press Association, ha riferito che l'assalitore di Westminster era vestito di nero. L'uomo ha tentato di colpire un agente di polizia fuori dal Parlamento, prima di essere raggiunto due o tre volte dai colpi esplosi da altri agenti, mentre tentava di fare irruzione nella Camera dei Comuni.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari