Lunedì, 27 Marzo 2017
Salute

Salute (76)

Piercing e tatuaggi allarme. Come noto sono passione soprattutto per gli adolescenti: circa il 30% dei giovani europei ha un piercing e il 20,3% dei ragazzi tra i 12 e i 18 anni in Italia, con maggiore incidenza tra le ragazze, ma attenzione a infezioni e allergie all’inchiostro. Lo spiega l’ospedale pediatrico Bambino Gesù, che dedica a piercing e tatuaggi un nuovo numero di A scuola di salute, scaricabile dal sito dell’ospedale. Piercing e tatuaggi: infezioni e allergie. Che cosa si rischia In tema di piercing e tatuaggi, la dermatologa May El Hachem spiega che “con il tatuaggio e con…
Il cancro è responsabile di quasi una morte su sei nel mondo, e il numero di nuove diagnosi è in continuo aumento e destinato a passare da 14 a 21 milioni l'anno da qui al 2030. Lo affermano le stime pubblicate oggi dall'Oms in occasione del World Cancer Day che si celebra il 4 febbraio. Secondo l'organizzazione ogni anno 8,8 milioni di persone muoiono per tumore, la maggior parte delle quali nei paesi a basso e medio reddito, anche se in tutti i paesi molti casi sono diagnosticati in uno stadio avanzato. Il costo economico mondiale di questa malattia è…
Due italiani su tre pensano che l'immigrazione porti in Italia malattie infettive gravi. E' quanto emerge dal sondaggio Index Research, secondo cui il 63,8% degli intervistati è convinto che "l'arrivo degli immigrati nel nostro Paese favorisce la diffusione di malattie infettive anche gravi". Il 26,5% crede invece che non sia così, mentre il 9,7% non sa o non risponde. La rilevazione ha sondato anche l'effetto psicosi meningite, dopo l'ondata di paura che si è diffusa nel mese di gennaio a causa di diversi casi registrati lungo la Penisola. E i dati indicano la crescita di chi vede con favore l'ipotesi…
Inconsapevoli. Sono gli italiani alle prese con il colesterolo. Due su 3 non lo misurano e uno su 2 non fa prevenzione del rischio cardiovascolare. Ma poi la metà di questa quota che fugge scopre di avere livelli preoccupanti (sopra i 200 mg/dl). Per sensibilizzare il Belpaese sull'importanza di andare 'al cuore del problema', un team di specialisti investirà un mese intero: marzo, il 'Mese del cuore'. L'iniziativa di prevenzione ha debuttato a Roma lo scorso anno e ora si sposta da metropoli a metropoli, sbarcando a Milano. A promuoverla Danacol in collaborazione con il Policlinico universitario Gemelli di Roma…
Dopo un trattamento di chemioterapia lo sperma si modifica e questa alterazione si conserva per molto tempo. Un team della Washington State University ha infatti documentato alterazioni epigenetiche nello sperma di alcuni uomini che erano stati sottoposti a chemio mentre erano adolescenti. Cambiamenti che, si legge su 'Plos One', possono influire su accensione e spegnimento di vari geni e potenzialmente influenzare la salute nelle generazioni successive, come spiega Michael Skinner, fondatore del Center for Reproductive Biology della WSU e autore dello studio. Il ricercatore suggerisce dunque che gli adolescenti maschi, prima di sottoporsi alla chemio, si rivolgano a un centro…
In Italia ogni anno si registrano 500.000 infezioni ospedaliere che causano più di 5000 decessi. Un dato superiore al numero di vittime che annualmente si registra in incidenti stradali (3419 nel 2015). Infezioni urinarie, della ferita chirurgica, polmoniti e sepsi, sono le infezioni che più comunemente si contraggono, con costi anche economici non indifferenti: per ogni infezione ospedaliera si stimano circa 9.000-10.500 euro. Se ne è parlato oggi in un incontro a Roma. "I microrganismi causa di infezioni associate alle procedure assistenziali, tra le quali quelle contratte in ospedale, provengono sia da flora batterica endogena, cioè già presente nel paziente,…
Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari