Sabato, 24 Giugno 2017
Salute

Salute (68)

Omeopatia, la morte di Francesco Bonifazi per un’otite curata con terapie di una delle medicine alternative più diffuse ha suscitato un enorme sconcerto. L’otite è una malattia facilmente curabile con gli antibiotici, ma a quanto pare l’omeopata della famiglia Bonifazi aveva sconsigliato l’utilizzo di questi farmaci terrorizzando i genitori su possibili, drammatici effetti collaterali di queste medicine. Diversi omeopati sono interrogati sui principali giornali di oggi, e tutti rispondono con una tesi simile. L’omeopatia può essere una cura efficace, ma se i farmaci assunti non risolvono il problema bisogna cambiarli e prescrivere quelli tradizionali. Simonetta Bernardini, presidente della Società italiana…
La visita dal medico in tempi veloci, l'esame senza aspettare le file che durano mesi, la terapia dello specialista di fiducia. Alla fine dell'anno il conto della spesa sanitaria privata arriva a 574 euro a persona, con i valdostani che spendono il 162,6% in più rispetto ai campani (799 euro contro 304 euro). I dati contenuti nel rapporto della Corte dei conti sul coordinamento della finanza pubblica 2017 mostrano che gli abitanti delle regioni del nord nel 2015 hanno speso 19,7 miliardi di euro, pari al 56,5% del totale. Gli enti territoriali del centro arrivano a 6,8 miliardi (pari al…
Sorpresa. Le sigarette light non sono più salutari delle altre sigarette. Al contrario, avrebbero contribuito all’aumento della forma più comune di tumori ai polmoni che si è registrata negli ultimi cinquant’anni nonostante la riduzione del numero di fumatori. Lo studio finanziato dal National Cancer Institute e dal Food and Drug Administration Center for Tobacco Products e apparso sulla rivista Journal of the National Cancer Institute. I ricercatori della Ohio State University (Usa) si sono chiesti il perché della crescita dei casi di adenocarcinoma nonostante la complessiva tendenza alla diminuzione di tutte le forme di tumore al polmone negli Stati Uniti.…
Cresce il mercato dei farmaci contraffatti. E le 'pillole dell'amore' restano saldamente al primo posto tra quelle acquistate - rappresentano il 70% dei 'falsi' - soprattutto on line. E questo anche dai giovani, con rischi rilevanti per la salute: la maggioranza di questi prodotti, infatti, ha composizioni non solo non conformi agli originali, ma anche 'arricchite' da sostanze tra le più diverse, dal gesso al veleno per topi. Un fenomeno su cui si sono confrontati oggi, a Roma, rappresentanti di istituzioni e addetti ai lavori nel corso del convegno 'Contraffazione, un virus da estirpare', evento promosso da Federfarma Servizi e…
Due anni dopo la liberalizzazione della pillola dei 5 giorni dopo, acquistabile in farmacia senza obbligo di ricetta, le donne italiane sono ancora poco informate sulle modalità di accesso: solo 1 su 5 sa che la contraccezione di emergenza (ulipristal acetato) si può acquistare senza ricetta. Mentre, infatti, l'81% delle italiane vede con favore la possibilità di acquistare la pillola senza ricetta per le maggiorenni, il 79% dichiara di non sapere ancora che l’obbligo è stato tolto. E’ quanto emerge da un’indagine condotta da SWG-Health Communication attraverso un questionario a cui hanno risposto 500 donne tra i 18 e i…
Visite e prestazioni sanitarie “sospese”, a disposizione dei più bisognosi. Come si fa a Napoli con la tradizione del caffè sospeso, già pagato per chi non può permetterselo. È la campagna di solidarietà lanciata dai ragazzi di ScegliereSalute, startup pugliese del Gruppo Health Italia, che hanno creato la “Banca delle visite”, un progetto in collaborazione con la Fondazione Basis. La crisi lascia senza cure 11 milioni di italiani Nel 2016, secondo il Censis, ben 11 milioni di italiani hanno rinunciato alle cure a causa delle difficoltà economiche. La Banca delle visite, raccogliendo le donazioni di privati cittadini e aziende, punta…

  1. Primo piano
  2. Popolari