Sabato, 24 Giugno 2017

FACEBOOK RAFFORZA LOTTA AI TITOLI 'ESCA'

Facebook rafforza anche in Italia la lotta ai titoli "esca", quelli sensazionalistici ed esagerati rispetto agli effettivi contenuti della notizia o volutamente reticenti che puntano solo a incassare click degli utenti. La compagnia di Menlo Park ha annunciato oggi un nuovo aggiornamento che affila le armi contro il cosiddetto "clickbait" e l'avvio di test anche in altre lingue, tra cui l'italiano.

Il social network da quasi due miliardi di utenti aggiorna il suo algoritmo rendendo più precisa la ricerca di eventuali titoli "esca" tra i post condivisi. Una "caccia" che d'ora in poi sarà sui singoli post, e non solo a livello macro delle pagine Facebook o dei siti che promuovono costantemente notizie esca. Anche l'esame dei titoli sarà più specifico: finora il social cercava insieme due elementi, il linguaggio esagerato e quello deliberatamente reticente. Ora questi due fattori saranno considerati separatamente. Una notizia sarà pertanto declassata se cade anche solo in uno di questi tentativi di fuorviare l'utente. In più tutti questi meccanismi cominceranno a essere testati anche in altre lingue. Tra queste, conferma l'azienda all'ANSA, c'è anche l'italiano. Dunque d'ora in poi anche gli iscritti del Belpaese cominceranno a vedere meno titoli sensazionalistici e "acchiappa-click" nel loro flusso di notizie sul social.

Si tratta di sforzi che vanno nella direzione indicata da Mark Zuckerberg nel suo "manifesto": creare una "comunità di persone informate", uno dei pilastri della sua visione per il futuro

  1. Primo piano
  2. Popolari