Sabato, 19 Agosto 2017

VINCE L'EQUIPAGGIO DI VARZI MARRALE-TORRISI

è giunta alla settima edizione "La Folle Corsa", l’annuale raduno con prove cronometrate in cui i concorrenti hanno potuto mettersi in gioco e testare le proprie capacità di pilota e il proprio veicolo storico promosso dal club "Vecchio Stile" il cui ricavato è stato devoluto all'Onlus La Chiocciola di Garlasco. L'appuntamento per auto d’epoca, si è consumato in un itinerario che ha condotto i venticinque equipaggi partecipanti attraverso un paesaggio che racconta la storia del territorio e parla del lavoro degli uomini che lo abitano.

Questo territorio è la Lomellina, un mosaico di acqua e di terra, una superficie liscia e piana dove – nei 60.000 ettari delle sue risaie – le vie di fuga sono gli argini, i camminamenti appena rialzati sono limite e tratto d’unione. Il territorio perfettamente livellato della Lomellina è punteggiato dal microcosmo raccolto di piccoli paesi (quasi sessanta comuni con le loro frazioni) e di grandi cascine.

La sua storia è nel lavoro degli uomini, che da più di mille anni si sono adoperati per livellare i dossi di sabbia e ciottoli modellati dalle piene dei suoi tre fiumi (il Sesia, il Ticino e il Po), le conche, gli avvallamenti, per convogliare rogge e canali.

Qui i partecipanti si sono sfidati a suon di centesimi di secondo che alla fine ha premiato l’equipaggio di Varzi Marrale-Torrisi su Autobianchi A112 i quali hanno avuto ragione per soli 32 centesimi di secondo del Lomellino Guatelli in gara con il pavese Valdata sulla Mini Cooper, mentre sul terzo gradino del podio sale un altro lomellino, Pegoraro con Negrini sulla VW Golf, staccati di 1”22.

Completano la top five nell’ordine: Bulgarini-Arlenghi (Lancia Fulvia Coupè) e Verri-Ventura (Fiat 595 Abarth).

 

  1. Primo piano
  2. Popolari