Lunedì, 24 Aprile 2017

F1, PRESENTATA LA NUOVA FERRARI SF70H

 In una grigia e nebbiosa Fiorano è stata presentata la nuova Ferrari SF70H alla presenza del Team Principal Maurizio Arrivabene, del nuovo Direttore Tecnico Mattia Binotto e dei tre piloti Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e la terza guida Antonio Giovinazzi. Una presentazione con pochi squilli di fanfara e che ha messo in primo piano solamente la vettura. Per tutto il resto, chiacchiere o buoni propositi, ci sarà tempo.

Il nome della monoposto è semplice da spiegare. SF sta per Scuderia Ferrari, 70 è stato aggiunto per festeggiare il settantesimo compleanno della Scuderia e H, come nell’edizione precedente, significa Hybrid (Ibrida).

La vettura appare simile a quella del 2015 per quanto riguarda il muso decisamente inclinato (anche se prevede l’inserimento dell’S-duct), mentre nella parte alta (roll-bar) e posteriore è decisamente rinnovata e studiata nei minimi particolari a livello di aerodinamica, con una notevole pinna posteriore con una aletta ulteriore davvero innovativa. Nella livrea domina il rosso, il bianco rispetto all’anno scorso diminuisce e si limita alla pinna posteriore, mentre la sensazione generale è di una vettura più sofisticata rispetto alle precedenti pensando all’estrema importanza che avrà il pacchetto aerodinamico.

Dati tecnici:

1600cc di cilindrata,

Sovralimentazione Turbo Singolo,

125.000 RPM girimax MGU-K,

peso 728 chilogrammi totali,

8 marce, 

telaio in materiale composito (nido d’ape con fibra di carbonio). 

Il primo impatto con la Ferrari SF70H ha detto immediatamente una prima cosa: dimenticatevi dei sorrisi e dei proclami dell’anno scorso. In questa occasione gli uomini in rosso hanno puntato sul pragmatismo e sui piedi ben piantati al terreno. Anzi, il basso profilo della Ferrari è stato enfatizzato da due aspetti. Quando è stata svelata la nuova macchina che proverà a puntare al titolo 2017 i cinque presenti sono rimasti tutti a braccia conserte con la classica faccia agguerrita da battaglia. In secondo luogo non erano previste interviste. il significato era chiaro: poche parole, meglio puntare sui fatti, specialmente dopo la stagione 2016 che non ha visto nemmeno una vittoria e che ha portato ad un deciso bagno di umiltà per tutti, dopo il grande ottimismo di dodici mesi fa. 

Il primo a testare la macchina sarà Kimi Raikkonen poi sarà il turno di Sebastian Vettel. prima di impacchettare armi e bagagli e trasferirsi a Barcellona per i test pre-stagionali che inizieranno lunedì. La nuova stagione della Ferrari ha mosso oggi il primo passo, la speranza è che possa, finalmente, competere più da vicino con la temibile Mercedes. Che ci riesca, però, è tutto da vedersi.

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari