Mercoledì, 29 Marzo 2017

LA SCUDERIA PILOTI OLTREPO PREMIA I SUOI AFFILIATI - "E' STATA UN'ANNATA MOLTO IMPEGNATIVA"

Mornico Losana – Nell'annuale convivio di inizio stagione a base di tipicità oltrepadane, la Scuderia Piloti Oltrepo con il suo presidente Giuseppe Fiori in vesti di cerimoniere, ha consegnato alcuni riconoscimenti ai propri affiliati che maggiormente si sono messi in evidenza nella passata stagione agonistica 2016. Molti gli ospiti intervenuti, tra cui c'è stata la gradita presenza del Presidente dell'automobile Club Pavia, Marino Scabini attorniato dai suoi più stretti collaboratori: Francesca Mazza, Enrico Morlacchi, Tito Scabini, Paolo Scialino e altri ancora. Concreta anche la partecipazione dei rappresentanti le associazioni amiche, alle quali, la SPO ha voluto consegnare un presente. Tra gli applausi sono sfilati: il Road Runner Team di Casteggio rappresentato dal vice campione europeo rally in carica, Giacomo Scattolon; Parco Chiuso Rally Club di Ruino con Emanuele Marini, Scuderia Pro Rally 2001 di San Sebastiano Curone con il presidente Giorgio Zelaschi e Efferre Motorsport di Zavattarello con Riccardo Filippini. Molta attenzione e curiosità ha destato l'intervento del presidente Aci Scabini il quale dopo una panoramica sul programma agonistico messo a calendario 2017 dall'Aci provinciale, la cui stagione si aprirà con ciò che sta diventando la "Pasqua del pilota", ovvero, un piacevole appuntamento con il Motor Rally Show a Castelletto di Branduzzo in programma appunto la Domenica e il lunedì di Pasqua, per proseguire poi con la grande novità di quest'anno l'International Rally 4 Regioni Classic ed il 4 Regioni Storico. Due rally storici in uno messi in scena dall’Autoclub pavese in collaborazione con la francese YL. Historic Rally & Events a cui fa capo l’ex pilota Lancia Ybes Loubet. Il primo con i suoi 820 chilometri di lunghezza di cui più di 300 di Prove Speciali ed il secondo che rispecchia come distanza quella della passata edizione (con circa 100 km di PS), ma con grandi novità nel percorso. I due rally vivranno in comune tutta la seconda lunghissima tappa offrendo uno spettacolo non comune. Altra novità in casa Aci, ha detto Scabini, è il Rally di Milano, che verrà promosso dall’ente pavese in collaborazione con un gruppo promotore a cui fa parte il driver Beniamino Lo Presti. L'intervento del Presidente SPO, Fiori, si è invece rivolto ad un breve e soddisfacente resoconto della stagione 2016: "E' stata un'annata molto impegnativa – ha detto il presidente Giuseppe Fiori - che ci ha visti impegnati nell’assolvere un compito importante in appoggio a buona parte delle iniziative sportive proposte da Aci Pavia, al promuovere con successo l’ennesimo Corso per Navigatori, il quale richiede molta applicazione da parte di tutti noi. Un Corso che grazie alle capacità dei nostri uomini sforna tutti gli anni ottimi elementi da lanciare nel mondo rallystico. Senza dimenticare poi il supporto ai nostri piloti in gara".

La serata è poi proseguita con la consegna dei riconoscimenti. Coadiuvato da Camilla Sgorbati, i primi ad essere chiamati ad essere chiamati dal presidente Fiori, sono stati i ragazzi fuoriusciti dal Corso per Navigatori che hanno poi debuttato nel coso della stagione agonistica 2016. Nutrita la pattuglia rosa a iniziare da Morena Cocco, da sempre personaggio molto attivo all’interno della scuderia a Deborah Sartori, protagonista, però in veste di pilota, del Trofeo Renault R1 e ancora: Cassandra Cigagna e Susy Ghisoni, quindi Fabio Albertazzi e Davide Grossi. Una testimonianza di stima è stata conferita a Riccardo Canzian, protagonista di prestazioni di alto spessore sia tra le vetture storiche, culminate con il successo al Rally 4 Regioni, sia tra le vetture moderne in cui si è imposto nel Trofeo R1 in seno al Campionato Italiano Rally.

E’ stata poi la volta dei conosciutissimi piloti Matteo Musti, Massimo Brega, Alessandro Ghezzi, Beniamino Lo Presti, Simone Gatti, Claudio Persani, Paolo Rocchi, Massimo Calatroni, Giorgio Verri, Andrea "Tigo" Salviotti (assente giustificato), Riccardo Chiapparoli, i debuttanti Roberto Scarabelli e Gianpaolo Cagnoni e non ultimo, il mitico Filippo Musti, il quale è stato protagonista di un divertente siparietto con il presidente Fiori con cui ha diviso lunghi anni di attività sportiva a bordo della stessa vettura. Ognuno di loro portando con se un piccolo o grande bagaglio di risultati utili a dare onore a questa scuderia portata avanti con grande entusiasmo.

Tra i navigatori, la parte del leone l'ha recitata Matteo Nobili, vincitore al fianco di Riccardo Canzian sia del Rally 4 Regioni storico, sia del Trofeo R1, quindi lo stesso Giuseppe Fiori, il prezioso Claudio Biglieri, poi, Agostino Benenti, Roberto Campedelli, Ferruccio De Macceis, Marco Verri, Enrico Giorgi, Claudia Musti, Martina Rampuzzi, Cristina Pastorelli e Federico Maga. Per la regolarità invece, riconoscimenti sono stati assegnati a Stefano e Luca Albera ed Emanuele Riccardi. La serata, trascorsa in grande allegria, si è conclusa con un grande in bocca al lupo per tutti e l’appuntamento al prossimo anno per raccontarsi reciprocamente gioie e dolori di una stagione che si presenta altamente competitiva e altrettanto impegnativa.

 

Untitled-1

  1. Primo piano
  2. Popolari